Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Hockey

Playoff gara-4 – Varese superlativo, i rigori lo condannano. Appiano in semifinale – VIDEO

VARESE – Se i rigori domenica avevano premiato i Mastini in gara-2 dei quarti di finale dei playoff di IHL, oggi lo condannano e consentono ad Appiano di vincere gara-4, la serie (3-1) e di approdare in semifinale. Per Raimondi e compagni, invece, dopo questo 3-2 dopo i tiri di rigore, si chiude una stagione importante e nella quale la squadra è tornata a giocare i playoff dopo cinque anni.
Sopra di due gol dopo 52’06” (Franchini e Vanetti in rete), Varese subisce due marcature in poco più di un minuto dal 53’15” al 54’39” con Ebner e Prochazka, la seconda viziata da un evidente fallo non fischiato dagli arbitri su Lo Russo. Così, dopo il 2-2 che ha portato prima all’overtime (bravo Menguzzato a salvare in più circostanze negli ultimi minuti in apnea) e poi ai rigori, a gioire è Appiano grazie al rigore segnato dal ceco Prochazka.

FOTOGALLERY HOCKEY VARESE APPIANO17 HOCKEY VARESE APPIANO05 HOCKEY VARESE APPIANO07

 

 

 

LA DIRETTA

RIGORI – A risultare decisivo è l’unico rigore segnato, ossia quello di Prochazka per Appiano. Per Varese nessuno in gol.

OVERTIME – E’ Menguzzato il protagonista di questo overtime in cui Appiano ci prova con più convinzione. Eben prima e Prochazka poi, però, sono stoppati da due interventi prodigiosi del goalie varesino che salva il risultato.

TERZO PERIODO – E’ Appiano a partire meglio e a farsi aggressivo alle parti di Menguzzato. Al 43” il goalie di casa è superlativo su Pichler a cui sbarra la strada del gol. Varese prova a rispondere e la conclusione dalla lunga e potente di Odoni è deviata da Peiti. Menguzzato respinge ogni assalto dei Pirati e i Mastini passano indenni i 2′ della penalità a Vanetti lottando come leoni su ogni disco. Gli altoatesini, però, assediano la gabbia varesina e i gialloneri soffrono e stringono i denti. A spezzare il momento di sofferenza ci pensa Vanetti con un tiro imparabile dalla sinistra scoccato al 52’06” che fa ruggire l’intero PalAlbani. Al 53’15” in power play Ebner riapre la sfida con una conclusione dalla blu che beffa Menguzzato e ridà vigore agli ospiti. Subito dopo Privitera potrebbe riportare a due i gol di distacco ma non arriva all’appuntamento. Il match si accende e tra le proteste per un fallo non sanzionato a metà pista arriva il pareggio del 2-2 dell’Appiano siglato al 54’39” dal ceco Prochazka. Siller guadagna la panca puniti per una carica non consentita e Varese ne approfitta per rifiatare, riorganizzarsi e provare a riportarsi in vantaggio con l’uomo in più, ma il guizzo vincente non arriva.

SECONDO PERIODO – Dopo una fase di studio e il ritorno in parità numerica, poco dopo 2′ dall’avvio del drittel, il portiere di Appiano esce su Privitera che tenta di raggiungere il disco allungandosi e i due impattano; il goalie perde il casco e rimane a terra per qualche istante prima di riprendere regolarmente il suo posto a difesa della gabbia facendo fare a tutti i presenti un sospiro di sollievo. Al 23”19 Pichler lascia in situazione di penalty killing i suoi ma Varese non riesce a sfruttare la superiorità pur confezionando un tiro da lontano di Franchini e un’occasionissima che Andreoni non mette a frutto a porta sguarnita, ottimamente servito da Perna. Al 28’33” Francesco Borghi si accomoda in panca puniti dopo una carica su un avversario e Appiano si installa nel terzo di gioco di Varese cercando la conclusione con insistenza ma non riuscendo a trovare la via della rete anche per i bellissimi interventi di Menguzzato. Tornati in 5 contro 5 a Francesco Borghi capita una chance sulla sinistra ma non trova la porta. La partita si accende e su una incertezza di Cortenova Jaitner P. non inquadra la gabbia per un nonnulla. Ora gli ospiti spingono con più convinzione ma i Mastini si difendono e non disdegnano le folate offensive. Alla fine, però, il risultato non cambia e si va per la seconda volta negli spogliatoi sull’1-0 per i gialloneri.

PRIMO PERIODO – Come domenica, anche stasera Varese parte benissimo. Se domenica erano passati solo 33” dal gol del vantaggio, stasera ne sono passati 53′‘ quando Franchini, ben servito da Michael Mazzacane, scarica in gabbia il fendente dell’1-0 freddando Peiti. I Mastini pressano altissimo e Appiano fatica ad uscire dal proprio terzo e ad imbastire un’azione. Franchini è indiavolato e va vicinissimo alla personale doppietta con un pregevole slalom e con una conclusione ribattuta dal goalie ospite. Quando sono trascorsi 6′ i gialloneri in power play vanno vicinissimi al raddoppio con Odoni e poi con Raimondi strappando applausi scroscianti dagli spalti. Varese insiste e preme sicuramente più degli ospiti che imbastiscono qualche tentativo, ma non si fanno costantemente pericolosi dalle parti di Menguzzato. Al 15′ Privitera apparecchia per Odoni che tenta il tiro a rete da pochi passi ma Peiti è bravo a non farsi superare. Il goalie dei Pirati poco dopo anticipa un giallonero partito in agguato sventando il pericolo con una giravolta rischiosa quanto efficace. Privitera finisce in panca puniti, ma i varesini resistono e la porta rimane inviolata per i 2′ in inferiorità numerica. Al 18′ Appiano è ancora una volta impreciso in difesa e, dopo un ingaggio vinto, i padroni di casa ci provano con Franchini e Michael Mazzacane ma con poca fortuna. Prima della sirena anche Francesco Borghi ha una chance ma il disco sibila alla destra di Peiti. I Mastini riprenderanno il secondo drittel con un uomo in meno per un fallo di Andreoni che gli è costata la penalità.

 

IL TABELLINO
Varese-Appiano 2-3 dtr (1-0, 0-0, 1-2, 0-0, 0-1)

Varese: Menguzzato (Bertin); Borghi F., Grisi, Lo Russo, Mazzacane E., Barban, Belloni, Cortenova, Papalillo; Perna, Vanetti, Raimondi, Andreoni, Mazzacane M., Franchini, Privitera, Teruggia, Odoni, Borghi P., Sorrenti, Malacarne. All. Da Rin.
Appiano: Peiti (Gaiser); Siler, Fabris, Scelfo, Unterrainer, Pichler, Hofer, Gamper, Mair; Unterkofler, Peruzzo, Jaitner P., Maino, Ebner, Von Payr, Prochazka, Jaitner A., Critelli, Tombolato, Spoegler, Engl. All. Demel.
Arbitri: Fabio Lottaroli, Willy Vinicio Volcan (Jeremy Bassani, Stefano Giovanni Terragni)
Marcatori: 53” Franchini (Mazzacane M.), 52’06” Vanetti, 53’15” Ebner (Scelfo), 54’39” Prochazka (Ebner)
Rigori: Peruzzo parato, Mazzacane M. parato, Prochazka gol, Franchini parato, Jaitner P. parato, Perna palo, Ebner parato, Raimondi parato, Scelfo parato, Vanetti parato
Penalità: Varese 10′, Appiano 6′
Spettatori: circa 650

 

QUARTI DI FINALE PLAYOFF IHL
GARA-1
– Giovedì 28 febbraio: Appiano-Varese 3-2, Caldaro-Fiemme 1-4, Merano-Alleghe 7-3, Pergine-Bressanone 3-6.
GARA-2 – Sabato 2 marzo: Fiemme-Caldaro 6-5 dts, Alleghe-Merano 2-6, Bressanone-Pergine 3-2; domenica 3 marzo: Varese-Appiano 5-4 dtr.
GARA-3 – Martedì 5 marzo: Appiano-Varese 6-1, Caldaro-Fiemme 2-1, Merano-Alleghe 10-4, Pergine-Bressanone 3-4 dts.
GARA-4 – Oggi, ore 20.30: Varese-Appiano 2-3 dtr, Fiemme-Caldaro 0-1.
GARA-5 – Sabato 9 marzo, ore 19.30: Caldaro-Fiemme.

Laura Paganini