Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Prima Categoria girone A

Playoff – Gorla, la sconfitta più “dolce”: Castello vittorioso ai supplementari

CANTU’– Gli ultimi novanta minuti, l’ultimo sforzo per chiudere in bellezza, per consacrare un’annata e per mettere il punto esclamativo su una stagione che ha visto il Gorla Maggiore volare in playoff: contro il Città di Castello, dopo l’1 a 1 in casa della scorsa domenica, ci sarà da battagliare e da raccogliere tutte le energie per mettere il fiocco ad una stagione perfetta.
I tempi regolamentari non bastano: a Falsaperna nel primo tempo risponde Longoni a 5′ minuti dal termine prolungando la sfida ai supplementari.
Finisce 2 a 1, onore al Gorla che per 75 minuti ha davvero fatto una grandissima partita, poi la qualità e la freschezza pescata da mister Ziliotto in panchina hanno fatto la differenza con Mangeroni che s’inventa un gol nel secondo tempo supplementare che vale il successo finale.

PRIMO TEMPO – Buona partenza da ambo le parti in quest’ultima partita playoff. Se i ragazzi di casa A9266AA3-6355-4C7F-9E45-64A5C49F1D09incappano in due volte nella trappola del fuorigioco, Gorla risponde con il sinistro da fuori di Puricelli che per poco non trova lo specchio. Dopo la chance di Tallarita di prima intenzione dall’altezza del dischetto, blocca senza patemi Galizia, è bella la manovra biancorossa con Puricelli – Falsaperna – Antonini, ma il cross basso di quest’ultimo viene prontamente sventato dalla retroguardia di casa. Si gioca a testa e cuor leggero, il Gorla mostra freschezza e tanta rapidità. Un ispirato Ippolito al 19′ sguscia via in mezzo ad un paio di avversari ma poi viene agganciato in area. Per l’arbitro non ci sono dubbi, è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Falsaperna che questa volta, con estrema freddezza, spiazza Occorso: 0 a 1. Il Gorla è su di giri, Ippolito ancora inarrestabile tant’è che al 24′ arriva un altro penalty sempre grazie al capitano questa volta atterratoda Zambianchi. Dagli undici metri questa volta c’è Caristina ma il difensore non è impeccabile ed il numero uno respinge. I biancorossi però non demordono, Falsaperna stampa sulla traversa un pallonetto delizioso a Occorso battuto, il Castello spinge con Tallarita e questa volta è lui a conquistare un calcio di rigore per fallo di Bernasconi. Stefano Longoni non si fa pregare troppo dal dischetto, ma Galizia la toglie dall’angolino basso. 0 a 1. È gara viva a tutti gli effetti con squadre più che propositive. I gialloblù non ci stanno e vanno alla caccia del pareggio con un’incursione pericolosissima, ma un doppio Galizia prima su Tallarita e poi su Longoni mantiene intatto il risultato. È calcio champagne da una parte e dall’altra: Ippolito – Falsaperna – Puricelli costruiscono un’altra bellissima azione da gol, ma il numero dall’altezza del dischetto non impatta come dovrebbe e manda a lato di pochissimo. Ritmi davvero alti per essere l’ultima gara playoff dove le sorti delle due squadre sono già decise: senza recupero si va al riposo mettendo in bacheca un primo tempo ricco di emozioni.

SECONDO TEMPO – Si riparte senza cambi e da dove si era rimasti cioè con un Gorla che spinge 6C3C6B87-8BEE-40E1-9A6F-597E98235C4Bsull’acceleratore e che si diverte e a fraseggiare ed affondare, mentre il Castello, pur propositivo, pare incento soprattutto in fase d’impostazione. I padroni di casa fanno fatica e poche volte riescono ad impensierire i gorlesi, ci riescono al 10′ quando Tallarita va in gol di testa da punizione, ma il direttore di gara annulla per una spinta proprio dell’attaccante. I ragazzi di Contaldo, spinte anche dalla solita curva di tifosi, hanno tutte le intenzioni di portarsi sullo 0 a 2, ma ancora una volta ci pensa la traversa, su bordata di Hushi post assist di Bahamad, a negare la gioia del gol. Girandola di cambia da entrambe le parti, mister Contaldo prova a chiuderla passando al 4-4-2, il tecnico Ziliotto cerca forze fresche e lucidità optando per la trazione anteriore. La stanchezza inizia a farsi sentire, ma nessuno ha intenzione di demordere. Il destro di Meroni al 39′ esce di un niente e fa venire i brividi a Galizia ma al 40′ su lancio col contagiri il neoentrato Longoni beffa tutti, di prima, e pareggia i conti. 1 a 1 e 5′ minuti al termine. Anime calde e gara frammentata ora, Morelli ci priva due volte da fuori area ma se prima manda alto, poi calcia troppo centrale ed Occorso blocca senza problemi. Duplice fischio, si va ai supplementari, la stagione infinita continua.

PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE- Squadre stanche e lunghe, si gioca ormai senza troppi tatticismi e con tutta la forza di volontà possibile. L’attacco di casa ora pare averne un po’ di più, la difesa biancorossa si compatta il più possibile. Ci sono diverse palle vanganti in area gorlese, Galizia fa buona guardia, mentre sulle ripartenze pecca un po’ troppo la squadra ospite. Il primo tempo supplementare termina ancora sull’1 a 1.

SECONDO TEMPO SUPPLEMENTARE- Pronti via c’è una chance enorme per Longoni S. I che 7DEC29EF-03FC-424A-90AC-490C9C8F71B6praticamente a tu per tu con Galizia in uscita appoggia incredibilmente a lato. Ora c’è da soffrire per il Gorla, la benzina è finita, la lucidità viene meno. Una palla non gestita benissimo dai biancorossi, vede Longoni difenderla bene e poi appoggiare per Mangeruca che s’inventa la magia con una staffilata sul secondo imprendibile. 2 a 1. Il Gorla prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo, fare un gol basterebbe per vincere il turno ma pare davvero difficile. Qualche calcio da fermo non basta a cambiare il risultato. Finisce 2 a 1, onore al Gorla che per 75 minuti ha davvero fatto una grandissima partita, poi la qualità e la freschezza pescata da mister Ziliotto in panchina ha fatto la differenza.

I Migliori
Mangeroni 7.5 – Castello città di Cantù: entra nella ripresa cambiando gli equilibri del match e trovando poi una perla tanto bella quanto vincente.
Antonini 7.5 – Gorla Maggiore: centoventi minuti ad un’intensità ed una lucidità che coronano una stagione gigantesca. Chapeau.

Castello città di Cantù – Gorla Maggiore 2-1 dts (0-1)
Castello:Occorso 6, Fiore 5.5 (dal 9′ st Mauri 6.5), Riva 6, Bassolabianca 6 (dal 20′ st Cinnella 6.5), Mutton 5.5 (dal 35′ st Longoni S. II 6.5), Zambianchi 5.5, Bestetti 6 (dal 25′ st Meroni 7), Sorbara 6, Tallarita 6.6, Longoni S. I. 6.5, Lojacono 5.5 (dal 15′ Mangeruca 7). A disposizione: Galimberti, Bonacina, Pepè Sciarria, Meroni, Mangeruca, Brioschi, Cinnella, Mauri, Longoni S. II.Allenatore: Ziliotto.
Gorla Maggiore: Galizia 7, Hushi 7, Antonini 7.5, Bernasconi 6.5 (dal 4′ pts Pietroboni 6), Caristina 6.5, Bahamad 6.5, Mahracha 6.5 (dal 11′ st Di Simone 6), Voltan 6.5 (dal 9′ sts Deservi sv), Puricelli 7 (dal 28′ st Bene 6), Ippolito 7.5 (dal 29′ st Morelli 6), Falsaperna 7. A disposizione: Savastano, Di Simone, Ruggia, Pietroboni, Morelli, Deservi, Bene, Massarutto. Allenatore: Contaldo.
Arbitro: Dell’Oro di Sondrio (Conti – Longoni)
Marcatori: pt: 20′ rig. Falsaperna (G); st: 40′ Longoni S. I (C); sts: 7′ Mangeruca (C).
Note: Serata serena, terreno in sintetico, spettatori 150 circa. Ammoniti: Bernasconi (G), Sorbara (C), Bestetti (C), Bahamad (G), Antonini (G), Ippolito (G). Angoli: 7-3. Recupero: 0′+5’.

Inviata Mariella Lamonica