Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallamano

Playoff – Cassano è pronto per la battaglia di Bolzano, il guerriero Ivan Scisci suona la carica

Il sogno per la Pallamano Cassano continua giovedì 16 maggio alle ore 19:15 (diretta TV su Sportitalia) al Pala Gasteiner di Bolzano, quando sarà in programma Gara-2 della semifinale playoff. Dopo la vittoria casalinga di sabato, Cassano avrà due chance per vincere un’altra partita contro gli alto-atesini e approdare alla finale scudetto. I lombardi cercheranno di chiudere i conti subito, già giovedì. In caso contrario la partita di spareggio si disputerà sabato 18 maggio, sempre in casa del Bozen.

La squadra di coach Davide Kolec si è allenata a pieno ritmo in questi giorni, tanto è vero che il bomber Alessio Moretti, candidato al premio Varesesport 2019 ha dovuto disertare l’evento di premiazione del 13 maggio, sostituito dal presidente Cristiano BraggionIvan Scisci, conversanese classe 1987, alla decima stagione in maglia amaranto, perno insostituibile della difesa cassanese, commenta così l’approccio della Pallamano Cassano a gara 2.

scisci difesaSiete reduci da una vittoria straordinaria! Come state? 
“Personalmente sono al settimo cielo e penso anche i miei compagni. Sabato stavo volando dalla felicità e questo stato d’animo permane anche adesso”.

Prova di carattere e prova di grande determinazione. Domani la trasferta a Bolzano, sarà anche questa impegnativa, ma cosa ti aspetti? 
“Sarà sicuramente impegnativa questa trasferta. Mi aspetto che Bolzano affili le unghie, loro non potranno assolutamente perdere questa occasione casalinga e dal canto nostro prepareremo al meglio la partita per affermarci anche questa volta e non arrivare a gara 3″.

 Avete due opportunità per portare Cassano a una finale Scudetto, sentite il peso del momento storico che state vivendo?
“Il peso sinceramente non lo sentiamo addosso. C’è tensione perché si gioca una semifinale Scudetto  contro la squadra favorita in campionato ma la pressione cerchiamo di mandarla via. Per esempio, sabato, un paio d’ore prima della partita, ho riflettuto sul fatto che giocando con la tensione avrei fatto male, quindi mi sono concentrato a eliminare la tensione negativa per giocare sereno. Ho coinvolto anche i miei compagni: non abbiamo niente da perdere, ovviamente, come si è visto, non entreremo in campo già soddisfatti di quel che è stato fatto, ma agguerriti più che mai e con animo sereno”.

In che modo metterai la tua esperienza a disposizione del gruppo?
“Sono uno dei pochi esperti della squadra, anche se a dir la verità, queste partite così importanti, neanche a me era capitato di giocarle. O meglio, ero presente con il Conversano ma nel gruppo dei giovani, senza entrare in campo quasi mai. Cercherò sicuramente di mantenere i nervi saldi e giocare principalmente con la testa. Queste squadre, essendo così preparate, possiamo batterle con la testa e non con l’euforia, preparando la gara nel dettaglio”.

Come stai vivendo questa opportunità dal punto di vista personale?
“Sto vivendo questo momento con la massima felicità perché finalmente tutti i sacrifici vengono ripagati. Io ci credo tanto e dò tanto per questo sport e quando arrivano questi risultati mi sento molto orgoglioso di me stesso, della mia squadra, del mio allenatore, della società. Sono felice e spero di andare avanti il più possibile!”

giovedì 16 maggio [gara-2]
h 19:15 | Bolzano – Cassano Magnago
[diretta TV su Sportitalia dalle 19:00]
h 20:30 | Pressano – Conversano
[live streaming su PallamanoTV]

Federica Scutellà
(foto Peo Moroni)