Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Pro Patria

Pisa in Serie B, manca solo un verdetto

Pisa in B (nella foto), Lucchese salva ai rigori (e Bisceglie in D), Venezia retrocesso in C, Trapani e Piacenza a giocarsi la cadetteria in 90 (o più) minuti. Le headlines del weekend di playoff e playout hanno lasciato in sospeso un solo verdetto. Quello del secondo slot per la Serie B. Da assegnarsi sabato prossimo al Provinciale di Erice.

Andando con ordine, davanti ai ventimila del “Nereo Rocco” (3.500 dalla Toscana), il Pisa ha fatto leva sull’uomo in più (espulso Lambrughi) per avere la meglio della Triestina all’overtime. Dopo il 2-2 dell’Arena Garibaldi, il botta e risposta Masucci/Granoche aveva infatti rimandato tutto ai supplementari. Nerazzurri in B dopo due stagioni di assenza. Alabardati costretti ad accontentarsi dello stadio (e del pubblico) più belli della categoria.
Triestina – Pisa  1-3 dts (aggregato 3-5) (Masucci, Granoche (r), Marconi, Gucher)

Nell’altro accoppiamento della Final Four, nulla di fatto al “Garilli” tra Piacenza e Trapani. Sabato sera la B passerà da una vittoria. Il format della finale non prevede valore doppio ai gol in trasferta. Supplementari e rigori in caso di persistente parità. La vincente completerà il lotto delle promosse con Entella, Pordenone, Juve Stabia e Pisa.
Piacenza – Trapani  0-0
Trapani – Piacenza  (sabato 15 giugno ore 20.30)

Playout. Tutto deciso dagli undici metri. Sia in B che in C. Nello spareggione della terza serie, il Bisceglie impatta con Triarico l’1-0 toscano dell’andata. Ma soccombe ai rigori dove Falcone e Vassallo parano 6 penalty in coppia fino all’errore decisivo di Longo. La Lucchese preserva la C dopo una stagione in cui ha collezionato 23 punti di penalizzazione lambendo il fallimento (sportivo e societario). I pugliesi tornano tra i dilettanti dopo due campionati.

Playout Serie C
Bisceglie – Lucchese  3-3 dopo i calci di rigore (1-0 al 120’, aggregato 3-4)

Copia e incolla anche al “Penzo”, teatro della retrocessione del Venezia e della salvezza della Salernitana. I lagunari rimettono tutto in equilibrio con la rete di Modolo (2-1 campano all’Arechi). I granata resistono sino ai rigori nonostante il rosso a Minala. Alla proverbiale lotteria, fatali gli errori di Coppolaro e Bentivoglio. Nel post partita, Serse Cosmi la tocca pianissimo: “Sputo in faccia a chi mi rimprovera questa retrocessione”. Ancora una volta se la ride uno dei dominus del nostro calcio, Claudio Lotito.

Playout Serie B
Venezia – Salernitana  3-4 dopo i calci di rigore (1-0 al 120’, aggregato 4-6)                                                       

Giovanni Castiglioni