Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Premio Varese Sport, Promozione girone A

Stincone, Panchina d’Oro e futuro: “Grazie Morazzone. Io punta di un iceberg” – VIDEO

Il suo Morazzone è arrivato fino al secondo turno dei playoff di Promozione, eliminato in maniera rocambolesca dalla Rhodense e dalla grandine che è caduta copiosa proprio nei minuti finali e decisivi di quella partita. Ivan Stincone, alla sua prima stagione in rossoblù, ha guidato la squadra ad un piazzamento a cui pochi credevano ad inizio anno e, a suon di nomination dai colleghi del girone, si è guadagnato la Panchina d’Oro di Promozione, un riconoscimento che gli è stato consegnato lunedì 13 maggio durante la serata del Premio Varese Sport che si è svolto alle Ville Ponti di Varese.

stincone promozione panchina d'oro by giovanni pini“E’ un premio bellissimo che mi sento di condividere con tutto il mio staff e che dedico al mio amico Maurizio – ha spiegato Stincone -. Io sono solo la punta dell’iceberg e dietro di me c’è una società e un gruppo che sono fuori categoria per qualità e competenze: parlo ad esempio del preparatore dei portieri, dell’allenatore in seconda, del preparatore atletico e del ragazzo che ogni domenica è andato guardare gli avversari. Tutte queste cose hanno fatto la differenza così come l’atteggiamento sul campo dei miei ragazzi. E’ stato un onore guidare quest’anno un gruppo così affamato e che ha rispettato quello che ci eravamo detti ad inizio stagione, ossia di giocarcela contro chiunque con un senso di appartenenza importante”. 

L’uscita di scena ai playoff non è stata consueta: “Appena finita la partita contro la Rhodense, ho pensato che avrei preferito perdere 5-0 piuttosto che così e per certi versi lo ribadisco ancora. Abbiamo fatto una prestazione ottima per 80′ che è stata frutto del lavoro di tutto l’anno. A qualche giorno di distanza, c’è sicuramente del rammarico per come sono andate le cose così come c’è stato quando abbiamo perso il primato alla penultima giornata, ma per come la penso io preferisco essere ambizioso e magari non raggiungere il risultato piuttosto che abbassare il tiro già da subito e non puntare in alto”.

Quanto al suo futuro, Stincone allenerà lontano da Morazzone, società con cui ha interrotto il rapporto martedì sera. Le voci su un suo probabile addio circolavano da qualche giorno e sono state confermate: le strade dei due, infatti, si sono separate dopo un anno decisamente da ricordare. Se il Morazzone si è già mosso sul mercato e si è affidato ad Alessandro Lorenzi, mister che ha vinto il campionato di Seconda Categoria con il San Michele, Stincone potrebbe avvicinarsi a casa e magari tornare al Fenegrò dove aveva lasciato ottimi ricordi guidando la Juniores. Nei prossimi giorni se ne saprà di più.

L.P.
(foto in alto di Giovanni Pini)