Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Ciclismo, Intrattenimento

Parte Varese Bike&Bus: al lago in bicicletta, ritorno in bus

Pedalare dal centro fino alla riva del lago, tornare comodamente seduti in pullman e senza dover affrontare le salite. È stata presentata questa mattina alla Schiranna “Varese Bike&Bus”, sperimentazione lanciata da Palazzo Estense e nuova frontiera per una mobilità cittadina sostenibile.
LOGO_BIKEBUSDa sabato mattina e fino a sabato 28 settembre (questo il tempo previsto per il primo periodo di prova), tutti i weekend, i cittadini potranno far caricare la loro bicicletta a bordo di uno speciale carrello, che seguirà il pullman della linea N, e ritirarla a fine corsa. Due le fermate previste: una in via XXV Aprile, sotto il porticato della storica palestra del liceo classico; l’altra alla Schiranna in via Dei Prati, a pochi passi dalla Fiera e dalla pista ciclabile. Nel periodo di sperimentazione il servizio sarà gratuito e per usufruirne sarà sufficiente comprare il normale titolo di viaggio per le linee urbane (biglietto da 90 minuti a 1,40 euro) o mostrare il relativo abbonamento.

“Questa – afferma l’assessore alla Mobilità Andrea Civati – è un’altra scommessa che come Amministrazione portiamo avanti: più trasporto pubblico locale, meno inquinamento, miglioramento della promozione turistica. Il ‘Varese Bike&Bus’ potrebbe rendere il percorso centro-lago davvero accessibile a tutti e, pertanto, spalancherebbe moltissime opportunità fin qui inesplorate. Si potrebbe partire dal cuore della città, raggiungere la Schiranna, fare tutta la ciclabile e poi tornare indietro comodamente seduti sull’autobus. Insomma, fin qui è una sperimentazione, ma siamo molto fiduciosi in un suo esito positivo”.

Da diverso tempo Palazzo Estense è al lavoro per offrire in modo stabile questo servizio e al momento si è in attesa dell’autorizzazione da parte della Motorizzazione civile per rendere il carrello una novità definitiva. Intanto, però, oggi parte questa sperimentazione per valutare anche l’apprezzamento della città e dei turisti. Il funzionamento è semplice: occorrerà presentarsi alla fermata con quindici minuti di anticipo rispetto all’orario di partenza dell’autobus, mostrare ai responsabili del “Varese Bike&Bus” il proprio biglietto urbano e affidare a loro il carico della bicicletta. Sul minivan, ideato dalla società Globalservice, troveranno contemporaneamente posto fino a sette bici.
“Siamo contenti – le parole del sindaco Davide Galimberti – di poter partire con questa sperimentazione, alla quale abbiamo lavorato molto negli scorsi mesi e che completa ulteriormente il piano di ‘Varese si muove’. Varare una novità così prima dell’autunno non è stato semplice ma ce l’abbiamo fatta; partire sabato mattina, inoltre, ci consente di non perdere l’appuntamento con la Fiera di Varese, che potrà quindi essere raggiunta in un modo nuovo e sostenibile”.

Il funzionamento del minivan varierà a seconda dei giorni feriali scolastici, feriali non scolastici festivi, esattamente come avviene per tutto il trasporto pubblico locale. Sabato 7 settembre le partenze da via XXV Aprile saranno alle 9.43, 10.43, 12.03, 13.03, 14.23, 15.23, 16.23; dalla Schiranna alle 10.16, 11.16, 12.36, 13.36, 14.36, 15.36, 16.56, 17.36, 18.16, 18.56, 19.36. Nei sabato 14, 21 e 28 settembre, gli autobus partiranno da via XXV Aprile alle 9.42, 10.42, 12.02, 13.03, 14.03, 15.03, 16.03; dalla Schiranna alle 10.16, 11.16, 12.36, 13.36, 14.36, 15.36, 16.36, 17.36, 18.36, 19.36, 20.33. Nelle domeniche di settembre (8, 15, 22 e 29), infine, gli autobus partiranno da via XXV Aprile alle 9.36, 11.06, 12.36, 14.06, 15.36; dalla Schiranna alle 10.06, 11.36, 13.06, 14.36, 16.06, 16.51,17.36, 18.21, 19.06, 19.51.

A rendere possibile la sperimentazione del nuovo “Varese Bike&Bus” è stata la proficua collaborazione tra Comune di Varese, Autolinee Varesine, Globalservice e Agenzia del trasporto pubblico locale di Como-Lecco-Varese. In allegato il logo del nuovo servizio.

[email protected]