Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Eccellenza girone A, Varese Calcio

Pagelle di fine stagione – Castellanzese primatista. Frana Varese, resa Busto 81

CASTELLANZESE 9: se avessimo dato 10 nessuno avrebbe avuto da ridire. Squadra rivelazione del campionato, prima in classifica sin dalle prime giornate che ha chiuso l’andata con un distacco di 9 punti dalla seconda e ha ampiamente meritato la Serie D. La vittoria del campionato è arrivata all’ultima giornata, per questo non abbiamo dato il massimo dei voti: nel girone di ritorno ha zoppicato parecchio sino a rischiare grosso, ma comunque è rimasta sempre davanti. Mister Roncari si è anche aggiudicato la panchina d’oro. Perfetta o quasi. 

19 fenegro-legnanoLEGNANO 8.5: la votazione è ancora in sospeso in quanto il suo campionato non è ancora finito. La concorrenza era serrata e vincere il campionato, nonostante un allestimento con ottimi nomi, non era facile; la prima parte di stagione non al meglio ha pesato parecchio e c’è stato il cambio in panchina da Erbetta a Fiorito. Dopo aver chiuso terzo, ha vinto i primi due turni playoff e continua la marcia verso la Serie D: un voto che potrebbe facilmente trasformarsi in un bel 10 al superamento dei difficili esami finali. Ha la miglior difesa del girone con appena 24 reti subite in 30 partite di regular season, è la squadra che meglio ha fatto in trasferta con 35 punti portati a casa. In corsa.

FENEGRO’ 8: un gruppo partito per far bene che, dopo un inizio negativo, ha trovato la giusta sintonia. Un crescendo continuo: nel girone di ritorno è stato inarrestabile ed è riuscito ad insidiare la prima posizione. L’attacco atomico si è rivelato tale: bomber Pizzini ha chiuso con 22 gol (70 i gol fatti dalla squadra). Si è confermato ai playoff in cui ha eliminato la Varesina salvo poi arrendersi solo al Legnano. Sinfonia.

VERBANO 8: una squadra che riesce immancabilmente a stupire in positivo. Passata per un cambio in panchina nonostante un buon avvio, la formazione di Cotta (subentrato a Marzio) ha fatto ancor meglio nella seconda parte centrando i playoff e giocandosela fino alla fine. Applausi.

16 sestese-vareseSESTESE 8: che spettacolare stagione per la squadra di Gennari. Un gruppo tutto nuovo che ha dato filo da torcere a tutte le avversarie, comprese le prime della classe. Per un attimo ha anche annusato il profumo dei playoff. Sorprendente.

VARESE 7 e 0: che voto dare? Strepitoso all’andata con anche la Coppa Italia Regionale messa in bacheca; dopodiché si è smembrato tutto a causa di una società ridicola e inadempiente. La squadra, nonostante le due partite in cui non si è presentata, non se l’è sentita di provocare il fallimento sportivo. Ha portato avanti l’impegno credendo a “Babbo Natale” e finendo sempre peggio. Col senno di poi è fuori dubbio che sarebbe stato meglio non giocare. E il peggio è che potrebbe non essere finita qui considerando la penalizzazione in arrivo. Nonostante tutto, in partita il gruppo di Domenicali ha onorato al meglio i 90′; non va poi dimenticata la valorizzazione di tantissimi giovani. Con una società minimamente più sensata sarebbe stata tutt’altra storia. Frana.

ARDOR LAZZATE 7: ci ha messo un po’ a trovare la giusta quadratura. Nel girone di ritorno si è fatta valere centrando l’obiettivo: salvezza in anticipo aggiudicandosi gli scontri diretti. Concreta.

13 playoff fenegro-varesinaVARESINA 6.5: stagione di alti e bassi quella della Varesina che si è messa alle spalle un’andata complicata grazie a un inizio di girone di ritorno strepitoso in cui ha rosicchiato punti giornata dopo giornata. I numeri rossoblù non sono però bastati per insediare il primo posto; sfumato anche l’obiettivo di posizionarsi al meglio in ottica playoff, la squadra ha chiuso con un pareggio a Fenegrò che non è bastato per proseguire gli spareggi promozione. Il campo di Venegono ha avuto il suo peso in positivo: è la formazione che in casa ha fatto meglio di tutti con 15 risultati positivi e una sola sconfitta. Peccato.

ACCADEMIA PAVESE 6.5: partita col botto per poi crollare. Nel girone di ritorno è rimasta a galla. Sufficiente.

MARIANO 6.5: ha lottato con le unghie e con i denti per raggiungere l’obiettivo salvezza. Meglio in trasferta che in casa. Corsara.

ALCIONE 6.5: stesso identico rendimento in casa e fuori, una salvezza anticipata grazie alla sua costanza. Ostinato.

CASTANESE 6: un girone di ritorno estremamente positivo rispetto all’andata. E’ risalita pian piano sfruttando bene gli scontri diretti. In attesa del deferimento al Varese, dovrebbe disputare i playout col Cassano col fattore campo a favore e due risultati su tre a disposizione. Potrebbe anche ritrovarsi salva nel caso in cui la giustizia facesse il suo corso. In attesa dei playout, la stagione regolare è stata comunque in linea con le aspettative. Ovvio che salvezza o retrocessione cambierebbero il voto. A mezz’aria.

16 cassano-vareseCASSANO 5.5: stagione ricca di difficoltà. Ha rischiato grosso perdendo lo scontro diretto col Vigevano, poi è riuscito miracolosamente a risollevarsi per giocarsi tutto ai playout. In sospeso.

CITTA’ DI VIGEVANO 5.5: una risurrezione che non è bastata. Per un attimo ha potuto sperare nei playout, salvo poi subire un controsorpasso. Retrocessa alla penultima giornata. Amareggiata.

BUSTO 81 5: un mercato estivo coi botti e l’ambizione di centrare la Serie D che è sfumata troppo presto. Nonostante il cambio in panchina, la squadra ha mollato davvero troppo presto non centrando nemmeno i playoff. Arrendevole.

FERRERA ERBOGNONE 4.5: mai concorrenziale. La squadra neopromossa aveva un piede nella fossa già al termine dell’andata. Appena 9 punti, due sole vittorie. Nel girone di ritorno ha fatto quasi l’en plein di sconfitte: ha collezionato solo i 3 punti in casa del Varese.

LEGGI ANCHE:
- LE PAGELLE D’ANDATA

Elisa Cascioli