Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallacanestro Varese

Varese prezioso successo di misura a Ostenda: 70-73

Gara d’andata dei quarti di finale di Fiba Europe Cup per una Varese che incrocia Ostenda: gara dell’ex per Salumu che incrocia il suo pigmalione Gjergja. Tanta voglia di far bene da parte del belga, ma attenzione ad una formazione esperta a livello internazionale che ama i ritmi bassi e ha gli elementi di spicco proprio nel settore guardie: proprio Salumu e Avramovic saranno ago di una bilancia su una gara che si disputerà sugli 80′. OJM che scatta bene, ma che si pianta nella ripresa sprecando una ghiotta occasione per mettere più fieno in cascina in vista del ritorno. Risultato comunque utile – lo stesso degli ottavi con Prishtina – e importante sottolineare la reazione di Varese all’unico sorpasso belga avvenuto al 36′: due difese buone seguite da attacchi ben eseguiti e finalizzati a testimoniare la fiducia che questa squadra ha in sè stessa. Ostenda è parsa formazione solida, ben organizzata e con due elementi di talento come Williams, imprendibile nella ripresa e autore di un bel duello a distanza con Avramovic, e Fieler, lungo solido e pragmatico. All’Enerxenia Arena servirà anche il supporto del pubblico per spingere Varese verso le semifinali con la vincente di Bakken Bears-Wurzburg, finita anch’essa in equilibrio: 76-75.

LA DIRETTA

Primo quarto
Salumu parte in quintetto e serve l’assist per la tripla di Archie con cui si apre il match: 0-3. Difesa intensa dei biancorossi che non concedono nulla nei primi 2’30″ mentre in attacco colpiscono a ripetizione: Salumu di volontà col canestro e fallo per il 0-10. Time out che produce effetti per Ostenda: parziale di 5-0 con bomba di Lasisi dall’angolo e 5-10 al 4′. La regia di Moore è perfetta fin qui: penetrazione e scarico in angolo per la tripla di Archie per il 7-16 del 6′. Botta e risposta tra Scrubb e Fieler dai 6,75, poi i neo entrati Avramovic e Tambone confezionano la tripla del nuovo +9: 12-21 all’8′. Padroni di casa che limitano i danni con una buona chiusura di periodo e la bomba di Fieler vale il 17-21 della prima pausa.

Secondo quarto
Ostenda arriva sul -2 in avvio, ma Avramovic penetra e segna con l’aiuto del tabellone: 19-23 all’11′. Il serbo ha impatto offensivo mentre Ostenda spreca un paio di attacchi gettando via anche un contropiede: 21-27 al 13′. Mwema segna la tripla dall’angolo, poi Avramovic semina il panico in area belga liberandosi di 3 avversari: 24-30 al 14′. Il serbo domina letteralmente questo periodo violentando chiunque provi a marcarlo: 11 punti per lui e 28-36 al 16′. La difesa dell’OJM è a tratti una morsa per Ostenda che non trova il bandolo della matassa mentre Avramovic continua a martellare: 28-38 al 18′. Varese trova anche il +12 con un’entrata in sottomano rovesciato di Cain, poi Williams realizza il 30-40 del 19′.

Terzo quarto
Inizio difficile per l’OJM che rimane a secco nei primi 2′ del periodo con Ostenda che, però, non va oltre la tripla di Schwartz: 36-43. Penuria offensiva che prosegue con Varese che sfodera un misto di errori al tiro e palle perse, ma Ostenda rimane anch’essa al palo per via della difesa biancorossa: 36-43 al 24′. Ci vuole una stoppata di Cain a lanciare in contropiede Avramovic che sblocca Varese in questa frazione: 37-45 al 25′. Manovra meno fluida per l’OJM contro una difesa belga divenuta più pressante, ma Iannuzzi trova due punti d’oro in area colorata: 43-50 al 27′. Il lungo azzurro si rende utile con delle piccole cose e Varese si tiene avanti al 29′: 48-52.

Quarto quarto
Ostenda arriva sul -2, ma Scrubb risponde con sangue freddo: tripla a conclusione di un assedio e 52-57 al 31′. Buona difesa biancorossa condita da un Tambone lasciato tutto solo in angolo: tripla e 52-60 a -8’30″. Avramovic ruba un pallone e vola in contropiede: fallo antisportivo e il serbo realizza entrambi i liberi arrivando a 22 punti per il 52-62 del 33′. Williams prova a caricarsi Ostenda sulle spalle con 6 punti filati cui risponde Tambone con un piazzato dai 6 metri: 58-64 al 34′. OJM che attacca senza ragionare e, allora, Ostenda la punisce: tripla centrale di Fieler e 63-64 al 35′ prima del sorpasso al minuto successivo con un sottomano dello stesso Fieler per il 65-64 del 36′. Secca offensiva fermata da uno dei rari palloni giocabili ricevuti da Cain: 65-66 al 37′. Scrubb scaccia la paura finalizzando una buona circolazione di palla: bomba e 65-69 a -2’30″. Avramovic non finalizza un  buon tiro costruito dall’OJM, poi Kesteloot trova un fallo sotto canestro: 1/2 e 66-69 a -94″. Ostenda fallisce a più riprese l’aggancio con Schwatrz e Williams: 66-69 a -47″. Archie con caparbietà segna in avvicinamento, ma il solito Williams non ci sta e rintuzza in penetrazione: 68-71 a -9″. Fallo sistematico dei belgi: Cain fa 2/2 in lunetta per il 68-73 a -3″. C’è tempo ancora per un fallo e Williams ristabilisce le distanze: 70-73 con Varese che ripartirà tra 7 giorni da 3 punti di vantaggio su Ostenda.

Tabellino
Filou Ostenda – Openjobmetis Varese 70-73 (17-21, 33-43, 50-54)
Ostenda: Fieler 20 (5/11, 3/5), Mwema 11 (3/4, 1/4), Lasisi 7 (2/2, 1/3), Djordjevic 1 (0/3, 0/1), Schwartz 3 (0/1, 1/5), Kesteloot 5 (1/2, 0/1), Desiron 2 (1/2), Lambrecht ne, Buysschaert (0/1), Djurisic 4 (2/4), Williams 17 (4/9, 1/3), Buza ne. Allenatore: Gjergja.
Varese: Archie 13 (2/3, 3/9), Avramovic 22 (7/9, 1/4), Gatto ne, Iannuzzi 4 (2/4), Natali, Salumu 6 (1/5, 1/3), Scrubb 11 (1/3, 3/4), Verri ne, Tambone 10 (2/3, 2/4), Cain 7 (2/3), Ferrero (0/2 da 3), Moore (0/1, 0/2). Allenatore: Caja.
Arbitri: Poursanidis (gre), Maciulaitis (lit), Velikov (bul).

Matteo Gallo
(foto Fiba)

 - LE PAGELLE

- SALA STAMPA