Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallacanestro

Oggi parte il Memorial Biganzoli. Vescovi: “Tanto lavoro e… tanti infortuni”

Sta per chiudersi il precampionato e l’appuntamento classico in casa Coelsanus è il Memorial Biganzoli che quest’anno sarà anche griffato Trofeo Autocentauro. Si parte questa sera al Campus di Varese con Oleggio e Vigevano in scena alle ore 19 e, a seguire alle 21, la Robur padrona di casa contro Crema. Le finali sono previste domani con il via alle 17e15 con la finale per il terzo posto e alle 19e45 ci sarà la finale per il primo posto con anche la presentazione della squadra di basket in carrozzina HS Varese. Avversarie di tutto rispetto per una Coelsanus che è ancora alla ricerca del primo sorriso in queste amichevoli prestagionali:
“Devo dire che siamo in crescita. In questo fase abbiamo lavorato tanto dal punto di vista fisico – afferma coach Vescovi – Purtroppo, abbiamo avuto tanti infortuni che ci hanno limitato e ci han costretto a schierare dei quintetti strani durante queste amichevoli. Questo lo si è visto sopratutto nel torneo di Bernareggio dove eravamo senza ali piccole, poi ci è mancato Maruca e, infine, anche Rosignoli. Così abbiamo affaticato oltre il dovuto Allegretti e Gatti che erano senza cambi…Sono state tre gare nelle quali posso dire che domenica abbiamo giocato nettamente meglio rispetto al mercoledì e sul campo abbiamo registrato dei progressi”.
Come procede il lavoro in vista del “Biganzoli”?
“Questa settimana abbiamo svolto ancora tanto lavoro atletico e ci mancava solo Iaquinta. Dico mancava perchè poi si è fermato Maruca: Matteo sentiva dolore al ginocchio operato e speriamo sia solo un’infiammazione. Gatto è rientrato lunedì in un vai e vieni continuo dall’infermeria. Stiamo svolgendo un lavoro di preparazione per esser pronti per la prima giornata di campionato: siamo consapevoli che ora possiamo far fatica nelle amichevoli”.
Ora vi attende l’ultima due giorni prima del debutto ufficiale di settimana prossima. Come vi approcciate a questo torneo tradizionalmente sentito in società?
“Oggettivamente spero di vedere dei miglioramenti nella mia squadra. Abbiamo ancora aggiunto altre cose ai nostri giochi e vorrei vederle applicate. Siamo ancora più avanti nella preparazione e dovremmo essere un pò più sciolti. Affronteremo squadre di buon livello e, effettivamente, ci teniamo molto a far bene soprattutto quest’anno con questa Robur così varesina”.

Matteo Gallo