Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallavolo, UYBA Volley

La UYBA lotta ma perde 3-1 a Novara

Nell’anticipo della 4^ giornata di campionato, la UYBA non sfata il tabù Novara e al PalaIgor perde 3-1 (28-26, 30-28, 23-25, 25-22) contro le campionesse d’Europa in carica incassando il secondo ko dopo quello dell’esordio a Firenze (foto in alto di Alessandra Molinari).
La partita è risultata una vera battaglia tra due squadre con pesanti assenze (Leonardi, che è stata operata stamattina per ridurre la frattura scomposta al mignolo della mano destra, per la UYBA e Mlakar e Brakocevic per le padrone di casa) e ciò che è mancato alle biancorosse è stata la cattiveria nelle fasi finali del primo e del secondo set, chiusi rispettivamente 28-26 e 30-28 per le piemontesi, dopo che le farfalle avevano sprecato molti set ball a disposizione. Una volta recuperati gli importanti svantaggi accumulati nel corso dei set, infatti, Gennari e compagne non hanno avuto lo spunto decisivo per prendersi né il primo né il secondo set.
Simin è stata schierata come libero con Gennari nel suo ruolo naturale di schiacciatrice insieme ad Herbots. La cinese è stata brava a gestire alcune situazioni ed è cresciuta durante la gara dopo un inizio difficile. Lowe, seppure non nella sua migliore serata, è risultata la top scorer della UYBA con 23 punti (35%, 6 murate e 5 errori), seguita da Herbots con 18, Gennari con 15 e Washington con 14 di cui 6 a muro. Dall’altra parte sono 25 i punti di Vasileva e 17 quelli di Velikovic (71%), mentre Hancock ha fatto ammattire Busto con i suoi 8 ace diretti e Di Iulio (schierata opposto) ha fatto male con 5 muri punto.
Domani si completerà la 4^ giornata di campionato mentre il prossimo impegno per le ragazze di coach Lavarini è fissato per giovedì 7 novembre a Perugia.

I COMMENTI
La capitana Alessia Gennari commenta così: “Difficile fare un’analisi fredda ora, ciò che mi viene subito in mente è una gran confusione nel nostro campo che faccio fatica a spiegarmi. Venivamo da due buone prestazioni e dovevamo approfittare di una Novara non al completo. Nei set ai vantaggi abbiamo commesso troppi errori banali che ci hanno condannato“.
Coach Stefano Lavarini aggiunge: “A parte l’aspetto di lotta agonistica salvo ben poco di questa partita: c’erano alcune situazioni che sapevamo avremmo sofferto (centrali e battuta di Novara), ma abbiamo avuto zero lucidità in fase di contrattacco su situazioni facili anche in momenti importanti. Così diventa impossibile fare risultato“.

LA FOTOGALLERY Novara-UYBA by molinari 14 Novara-UYBA by molinari 11 leonardi Novara-UYBA by molinari 09

 

 

 

 

I SESTETTI – La UYBA mette in campo Orro in regia, Lowe opposto, Washington e Bonifacio al centro, Herbots e Gennari in posto quattro e Simin libero. Novara, che non ha opposti a disposizione, risponde con Hancock in regia, Di Iulio opposto, Velikovic e Chirichella al centro, Vasileva e Courtney schiacciatrici e Sansonna libero.

LA DIRETTA

QUARTO SET – Parte bene Novara (4-0) e Lavarini chiama subito time out. Orro accorcia lo svantaggio con l’ace del 4-3 e poi è Lowe ad agganciare le avversarie con una diagonale strettissima (4-4). Le piemontesi, però, scappano di nuovo ringraziando per qualche imprecisione di Busto in attacco (9-6) e dopo il muro preso da Washington da parte di Courtney (11-7). La UYBA ha buone opportunità in contrattacco ma non le concretezza ed è punita da Courtney (13-10) e poi da Veljkovic al centro (15-11). Busto risale caparbiamente e riesce ad impattare sul 18-18 e approfitta dell’errore di Vasileva che manda fuori (19-20). Hancock, però, è micidiale di nuovo in battuta (22-21) e Veljkovic non sbaglia (23-21); Lowe invade (24-21) e Vasileva chiude i conti sul 25-22.

TERZO SET – Un bellissimo muro di Gennari e un attacco della stessa capitana biancorossa danno l’1-3 alla UYBA. Washington prova a mandare in fuga le ospiti approfittando di una ricezione lunga di Novara (1-5) e Barbolini chiama time out. Le piemontesi beneficiano di qualche sbavatura bustocca per limare il gap (4-6), ma Herbots dà il +3 (5-8) e il muro di Bonifacio su Vasileva il +4 (5-9). Un altro ace di Hancock fa male alle farfalle (9-12) così come il muro di Di Iulio su Gennari (10-12) dopo il quale Lavarini chiama time out. Al ritorno in campo, Hancock firma due ace consecutivi per il 12-12. Herbots sigla il break della UYBA (14-16), Washington conferma il +2 (15-17), ma Bonifacio manda out per il 17-17. Busto mette la testa avanti (19-20) e Washington raddoppia il vantaggio (20-22) con un bel muro su Vasileva che poi manda fuori il 21-24. Dopo due set ball annullati da Novara, a chiudere i conti sul 23-25 è l’errore delle padrone di casa.

SECONDO SET – L’avvio di secondo set è molto equilibrato (3-3) e tra le due squadre c’è un botta e risposta continuo (5-5). Dopo l’ingresso di Villani su Herbots sul 10-9, Novara scatta in avanti sul 13-10 con due muri su Lowe che poi si fa perdonare con l’ace del 13-12 e il bellissimo punto in parallela del 14-14. Il muro di Washington su Courtney vale il 14-15 dopo il quale Barbolini chiama time out. Ma al ritorno in campo Courtney sbaglia e poi si fa murare da Orro (14-17). Hancock trova un ace molto fortunoso (16-17) e successivamente sempre dai 9 metri spara una bordata contro Wang che può fare poco (17-17). La battuta di Hancock dà il +2 a Novara (19-17) che beneficia del pallonetto di Veljkovic e arriva a confezionare un break di ben 6 punti (20-17). La UYBA risale fino al 21-20 di Bonifacio e al 21-21 di Herbots che nel frattempo è tornata in campo e, come nel set precedente, il finale si fa concitato. La ricezione lunga novarese propizia il 22-23 ospite, il contrattacco di Vasileva è out (23-24), ma Vasileva annulla il set point (24-24). Avanti con Gennari per due volte (24-25 e 25-26) e poi con Herbots (26-27), Busto non chiude e Di Iulio mura Lowe per il sorpasso (28-27). A sua volta, però, le biancorosse annullano un set point con Herbots (28-28) e vanno sotto con Chirichella (30-29). L’errore di Lowe condanna la UYBA (31-29).

PRIMO SET – UYBA subito avanti 2-0 e poi 4-2 con Lowe e Herbots, autrici di ottimi servizi. Novara risponde e sorpassa per la prima volta le biancorosse sul 6-5 con l’ace di Di Iulio nella zona di conflitto tra Simin e Gennari e poi allunga sul 7-4 con Vasileva. Al ritorno dal time out chiamato da Lavarini, Busto non reagisce e sulla battuta di Di Iulio va sotto fino all’11-5 non riuscendo a sfondare in attacco. Un pallone appoggiato male da Gennari costa il 13-6 dopo il quale Lavarini spende un altro time out. Herbots mette il pallone a terra e successivamente un’invasione favorisce la UYBA (13-8), ma Novara è attentissima in difesa e approfitta di ogni sbavatura delle farfalle, imprecise in ricezione e anche in attacco, per mantenersi saldamente al comando (15-9). Le biancorosse, tuttavia, non si danno per vinte e a poco a poco rientrano appieno in corsa nel set con un break di 6 punti: una bella pipe di Gennari (19-14), l’errore di Courtney che pesta la seconda linea, l’ace di Orro e un ottimo attacco di capitan Gennari portano al 19-17 che riaccende le speranze ospiti. Barbolini opta per un doppio cambio ma Orro subito dopo non perdona ancora una volta al servizio per l’ace del 19-18. Il pareggio del 19-19 arriva con un primo tempo di Bonifacio semplicemente perfetto. Ristabilito l’equilibrio (21-21), il muro di Washington e Lowe su Courtney consente alla UYBA di mettere la freccia proprio sul più bello (22-23). Hancock al servizio spara fuori (23-24), Vasileva annulla il primo set point (24-24), Herbots in pipe ne conquista un altro (24-25), Veljkovic non ci sta (25-25) e Vasileva ribalta la situazione (26-25). Di nuovo Herbots, però, segna il 26-26 e poi Di Iulio con un ace mette i titoli di coda su un primo set che la UYBA è andata vicinissima a conquistare dopo aver recuperato un importante svantaggio (28-26).

 

Igor Gorgonzola Novara – Unet e-work Busto Arsizio 3-1 (28-26, 30-28, 23-25, 25-22)
Igor Gorgonzola Novara
: Brakocevic ne, Bolzonetti ne, Morello, Napodano, Courtney 12, Piacentini ne, Gorecka 1, Di Iulio 9, Chirichella 10, Sansonna (L), Hancock 10, Arrighetti, Vasileva 25, Veljkovic 18. All. Barbolini, 2° Baraldi. Battute errate: 5. Battute vincenti: 10. Muri: 15.
Unet e-work Busto Arsizio: Washington 14, Bici, Herbots 18, Simin (L), Gennari 15, Cumino ne, Orro 4, Villani, Lowe 23, Bonifacio 9, Cucco ne, Berti ne, Bulovic. All. Lavarini, 2° Musso. Battute errate: 6. Battute vincenti: 7. Muri: 9.
Arbitri: Braico – Goitre

 

RISULTATI E CLASSIFICA

Laura Paganini