Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Eccellenza girone A, Varese Calcio

Meno tre alla fine. La Castellanzese ci crede. Cassano, obbligo vittoria

Tre giornate al termine del campionato, 270’ minuti al triplice fischio, nove punti a disposizione che possono stravolgere tutto in testa come in coda. “Otto mesi per sognarlo, 180 minuti per vincerlo”: questo lo slogan della capolista della Castellanzese che, a +5 dal Fenegrò secondo, punta a festeggiare in anticipo la vittoria del campionato. Senza dubbio la giornata decisiva sarà la penultima, quella degli scontri all’ultimo sangue tra Castellanzese e Verbano e Legnano e Varesina in programma lunedì di Pasquetta.
Prima però i neroverdi dovranno fare risultato domani contro l’Accademia Pavese, squadra che non ha più nulla da chiedere.

“Sapevamo che sarebbero arrivati momenti difficili – dice il capitano neroverde, Bigioni -. Star sempre davanti non è semplice. L’andata è stata incredibile e sarebbe stato difficile ripetersi anche perchè eravamo una sorpresa. Oggi invece è per tutti motivo d’orgoglio batterci e le partite diventano più dure per noi. Se poi aggiungiamo gli infortuni e le squalifiche direi che ci sta un calo fisico. E ci sta anche che per i più giovani sotto pressione commettano qualche errore in più perchè il pallone ora scotta davvero. Soprattutto quando giochi contro squadre forti ci può stare il passo falso, se hai messo in cascina molti punti prima.  Le inseguitrici sono tutte forti. Quelle più attrezzate sono Fenegrò, Varesina e Legnano. Il Verbano è da applausi, ci somiglia molto. Non è tra le favorite ma fa sempre grandi campionati. E’ la prima che ci ha battuto e ci metterà in difficoltà sicuramente. Quella che più di tutte mi spaventa è il Fenegrò. La delusione invece è il Busto che pensavo più attrezzata di altre e da cui mi aspettavo molto di più”.

Il Fenegrò invece incontra l’ostacolo Castanese, squadra che può ancora sperare di evitare i playout. Al terzo posto a quota 52 ci sono Varesina, Legnano e Verbano. I primi affronteranno lo scontro casalingo con l’Alcione già salvo, manca solo un punto invece all’Ardor Lazzate, che domani va a far visita al lanciatissimo Verbano, per festeggiare la matematica salvezza. Lo scottatissimo Legnano invece va in trasferta a Vigevano, squadra che ottenne la sua prima vittoria proprio al “Mari” e che ha assolutissimamente bisogno di punti salvezza. A giocarsi un posto ai playout c’è l’Union Villa Cassano che ha l’obbligo di fare tre punti contro il fanalino Ferrera Erbognone.

Ha bisogno di un miracolo, il Busto 81, per poter sperare nei playoff, oramai lontani 7 punti. La squadra di Civeriati domani sarà impegnata in trasferta a Mariano. Trasferta a Sesto Calende contro la Sestese dell’ex Gennari, invece, per il Varese che domenica ha ritrovato l’entusiasmo dopo il poker di gol.

PROGRAMMA E CLASSIFICA

Elisa Cascioli