Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Hockey

Varese, il derby è ancora tuo! Como battuto ai rigori – VIDEO

VARESE – E sono 4 su 4. Varese batte Como per la quarta volta in stagione e chiude in bellezza la seconda fase del campionato di IHL. Il 6-5 finale matura soltanto ai rigori e con un super Menguzzato, capace di parare tutti i quattro rigori degli ospiti, ma la gara è vivacissima e vive di fiammate, di sorpassi e di controsorpassi.
Sotto 0-1 dopo il primo drittel, il derby si accende infatti nel secondo e nel terzo periodo: i Mastini prima ribaltano lo 0-1 con Perna e Vanetti (2-1), allungano sul 3-2 con Andreoni e poi vanno sotto 3-4 prima della reazione veemente per il 5-4 firmato Teruggia e Michael Mazzacane. Il gol quasi allo scadere di Fusini manda all’overtime dove Varese non sfrutta il power play. Ai rigori l’eroe di serata è Menguzzato.
Ora giovedì sera Raimondi e compagni saranno di scena ad Appiano per gara-1 dei quarti di finale dei playoff. Gara-2 è in programma a Varese domenica prossima e martedì 5 si tornerà in Alto Adige per gara-3. Le due eventuali gare 4 e 5 si giocheranno a Varese giovedì 7 marzo e ad Appiano sabato 9 marzo.

LA DIRETTA

I RIGORI – Eroe dei rigori è Menguzzato che para tutti i quattro tentativi del Como. Per Varese in gol Michael Mazzacane e Perna.

OVERTIME – Del Vecchio non si lascia sorprendere ed è attentissimo sul forcing di Varese dei primi secondi vissuti in superiorità numerica. Al 62’34” i Mastini godono di altri 2′ di power play ma i numerosi tentativi non portano alla tanto sperata rete della vittoria.

TERZO PERIODO – Nei primi minuti del drittel Varese va vicino a calare il poker ma non sfonda. Lo fa invece il Como: al 47’29” Luciani, infatti, ben servito da Valli, non sbaglia e porta il match sul 3-3. I padroni di casa si riversano in avanti ma i tentativi sono piuttosto timidi. Al 50’56” Como ha una chance ma la conclusione di Ambrosoli è toccata da Menguzzato con un pattino e la sua deviazione attraversa l’intero specchio della porta facendo correre un brivido lungo la schiena dei tifosi gialloneri. I lariani si fanno sotto stabilmente nel terzo di gioco di Varese e, dopo qualche azione, al 53’04” siglano il 3-4 del controsorpasso con Filippo Ambrosoli in power play. Ma i Mastini ringhiano e non ci stanno e, infatti, arriva subito il 4-4: al 54’01” Teruggia è lesto a raccogliere da pochi passi la respinta del goalie Dal Vecchio, subentrato a Tesini in corso d’opera. Varese sulle ali dell’entusiasmo trova subito (al 54’57”) il 5-4 con Michael Mazzacane con una conclusione dalla distanza. Il colpo del ko potrebbe arrivare a 3′ dal termine con Sorrenti ma il giallonero prende il palo. Sul ribaltamento di fronte, ecco il 5-5 del Como con Fusini alla fine di un’azione rocambolesca. Il poker play finale non sortisce effetto e le due squadre vanno all’overtime.

SECONDO PERIODO – Varese tenta di imbastire qualche azione per pareggiare subito i conti, ma il Como non rimane a guardare e, con un atteggiamento combattivo, prova a raddoppiare. Lo Russo lascia i gialloneri in inferiorità ma Raimondi e compagni si difendono bene evitando il peggio. I Mastini non sono precisissimi nelle loro trame di gioco e non creano veri pericoli verso la gabbia comasca fino al 27’50” quando Perna, assistito da Vanetti, sigla l’1-1 con un assolo per altro in inferiorità numerica (Belloni in panca puniti). Poco dopo capitan Raimondi raggiunge Belloni in panca puniti e Varese si trova a difendere in 3 uomini. Tornato in pista Belloni, è di nuovo in penalty killing che i Mastini trovano la via della rete  al 30’27” con Vanetti ben servito da Michael Mazzacane e abile a dribblare il goalie ospite. Nemmeno il tempo di festeggiare il sorpasso che il derby si infiamma e Como pareggia i conti sul 2-2 al 30’43” con Daniele Fusini, freddissimo davanti a Menguzzato. A 3′ minuti dalla fine del drittel, Andreoni mette la sua firma sul match per il 3-2 che arriva in tre contro zero; il numero 17 non fallisce questa ghiottissima opportunità e punisce il Como.

PRIMO PERIODO – I Mastini iniziano bene l’incontro e hanno in mano il pallino delle azioni e a costringere Tesini all’intervento in più occasioni. Al 5′ dall’altra parte è Pirelli a provarci, ma Menguzzato è attento. Subito dopo Malacarne scheggia la base della porta lariana cogliendo il palo. Al 9′ Michael Mazzacane si invola verso la gabbia ospite, ma Tesini gli nega la gioia della rete. Dopo un ingaggio, è Sorrenti a tentare la conclusione ma Varese non riesce a portarsi in vantaggio. Con Malacarne in panca puniti, il Como prima coglie un palo e poi al 14’30” passa con Garnier, ben assistito da Casiraghi. Trascorre solo un minuto e lo stesso Garnier lascia i suoi in inferiorità numerica, ma i Mastini non approfittano dei 2′ in superiorità arrivando alla conclusione solo dalla distanza.

 

IL TABELLINO
Varese-Como 6-5 (0-1, 3-1, 2-3, 0-0, 1-0)
Varese: Menguzzato (Bertin); Borghi F., Grisi, Lo Russo, Mazzacane E., Barban, Belloni, Cortenova, Papalillo, Cesarini; Vanetti, Perna, Raimondi, Andreoni, Mazzacane M., Teruggia, Privitera, Sorrenti, Sorrenti, Odoni, Borghi P., Malacarne. All. Da Rin.
Como: Tesini (Del Vecchio); Valli, Ricca, Garnier, Casiraghi, Fusini D., Formentini, Ambrosoli F., Luciani, Pirelli, Ambrosoli R., Meneghini, Fusini J. All. Malkov.
Arbitri: Willy Vinicio Volcan, Simone Soraperra (Paolo Brondi, Jessica Brambilla)
Marcatori: 14’30” Garnier (Casiraghi), 27’50” Perna (Vanetti), 30’27” Vanetti (Mazzacane M.), 30’43” Fusini D. (Ambrosoli F.), 37′ Andreoni (Lo Russo), 47’29” Luciani (Valli), 53’04” Ambrosoli F. (Valli), 54’01” Teruggia, 54’57” Mazzacane M., 57’31” Fusini (Ricca, Ambrosoli R.)
Rigori: Luciani parato, Mazzacane M. gol, Formentini parato, Vanetti fuori, Ambrosoli R. parato, Perna gol, Ambrosoli F. parato
Penalità: Varese 12′, Como 8′

Laura Paganini

- RISULTATI E CLASSIFICA