Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Hockey

Mastini Day, squadra in città questa sera: “Identità varesina” – FOTO

La lunga giornata targata Mastini Varese è iniziata questa mattina in Camera di Commercio per la presentazione della stagione 2019/2020 ai giornalisti. Questa sera a partire dalle ore 20.30, invece, ad essere coinvolti saranno coinvolti i tifosi per la sfilata dell’intera squadra, dello staff tecnico e della dirigenza presso il Balthazar in The Park Villa Mirabello a Varese (ingresso libero).
Insomma, dopo la prima settimana di lavoro culminata nell’amichevole di sabato sera a Torre Pellice (vittoria giallonera in rimonta per 4-3) e in attesa del secondo test previsto per sabato prossimo al PalAlbani quando arriverà il Chiasso (ore 18.30 con ingresso a 5€) e, ancora di più, del campionato di IHL che scatterà sabato 21 settembre a Pergine, la società varesina vuole farsi conoscere alla città ricreando quell’entusiasmo che si è visto alla fine della passata stagione, culminata con il ritorno nei playoff dopo anni di assenza.

IL PADRONE DI CASA – Ed ecco allora che una delegazione di giocatori, il riconfermato coach Massimo Da Rin, il nuovo responsabile del settore giovanile Mirko Bianchi, il presidente Matteo Torchio, il direttore sportivo Matteo Malfatti, il gestore del palaghiaccio Matteo Cesarini e il dirigente Maurizio Fiori sono stati ricevuti e ospitati in Camera di Commercio dal padrone di casa Fabio Lunghi che ha speso parole di vicinanza e affetto per la realtà dei Mastini: “Siamo felici che abbiate scelto questo luogo per presentarvi. Sono un varesino doc, mi ricordo i fasti dell’hockey e ho tanta fiducia che possiate riportare in alto l’hockey in questa città. Per quanto è nelle nostre possibilità, siamo disponibili ad aiutarvi in ogni tipo di iniziativa, come abbiamo fatto in occasione dei tornei giovanili della scorsa primavera”. 

IL SINDACO – Arrivato in corsa dopo la celebrazione di un matrimonio, il sindaco di Varese Davide Galimberti ha affermato: “Quello che si respira attorno a questa società è molto positivo e ciò è grazie anche ai colpi di mercato importanti che avete fatto. La città è storicamente vicina al mondo del ghiaccio e saremo presenti a sostenere questa bella realtà che sta crescendo. Abbiamo a cuore l’hockey e tutti gli sport che si tengono sulla pista del palaghiaccio e proprio per questo motivo qualche tempo fa abbiamo indetto un bando che scadrà il 23 ottobre prossimo per cercare di rimodernare la struttura anche in vista delle Olimpiadi Milano-Cortina del 2026. Non posso dire ancora nulla a riguardo sulle trattative, ma mi limito a dichiarare che vedo parecchio interesse”.

presentazione mastini 2019 torchio 02IL PRESIDENTE – E’ un emozionato presidente Matteo Torchio, poi, a fare il punto sulla situazione in casa Mastini Varese. “Il debutto in campionato è imminente, ma in realtà dietro le quinte non ci siamo mai fermati. Stiamo proseguendo lungo un progetto di tre anni che è iniziato l’anno scorso e che quest’anno, dunque, è al secondo anno, un momento importante e direi quasi fondamentale perchè ci aspettiamo di crescere rispetto a 12 mesi fa. Per riuscire nell’intento, abbiamo migliorato lo staff tecnico, societario e la squadra e abbiamo lavorato duramente per rinnovare i contratti con i vecchi sponsor e trovarne di nuovi. A tal proposito, ringrazio in particolare OGILink e Fantinato e tutte le altre attività commerciali che credono nel nostro progetto e nei prossimi giorni definiremo altri accordi. Ogni marchio sarà naturalmente ben visibile sulla nostra nuova maglia. Tutte queste collaborazioni sono fondamentali per darci la possibilità di alzare l’asticella delle ambizioni sportive e per sostenere le trasferte che per un club lombardo come il nostro non sono proprio dietro l’angolo”.

Torchio è poi entrato di più nel dettaglio: “Abbiamo migliorato lo staff tecnico grazie all’arrivo di Mirko Bianchi, un coach molto preparato e che, oltre ad essere secondo in panchina con Massimo Da Rin e Matteo Malfatti, sarà il responsabile tecnico del settore giovanile. Puntiamo tanto sui nostri giovani e vogliamo che siano preparati e coltivino la speranza di arrivare in prima squadra. Inoltre, posso orgogliosamente dire che quest’anno saremo l’unica società in Lombardia ad avere una Under 17 che partecipa ad un campionato nazionale e domenica i nostri ragazzi esordiranno contro Caldaro. Nel 2021, poi, saremo una delle sole sette realtà in Europa ad andare in Canada per un torneo internazionale Under 15, il Bantam“.

Sulla squadra, continua: “Volevamo chiudere il roster a luglio e ci siamo praticamente riusciti. Il nostro obiettivo era quello di riportare a Varese alcuni giocatori che hanno iniziato a pattinare proprio qui. L’anno scorso si sono uniti a noi Vanetti e capitan Raimondi, mentre quest’anno sono arrivati Marcello Borghi e Stefan Ilic, due innesti di alto livello e che rispettano appieno il nostro intento di dare alla rosa un’identità varesina. Oltre a loro, ci sono stati altri cinque acquisti, tutti giovani, vincenti e con meno di 30 anni: Alessandro TuraAlessandro ReAndrea SchinaSimone Asinelli e Michael Cecere. Obiettivi? Il campionato di IHL è sempre più difficile e tecnico e alcune squadre stanno ancora lavorando per definire il roster. Nella prima fase ci giochiamo l’ingresso diretto ai playoff e noi vogliamo arrivare tra le prime quattro squadre del campionato. Questo vuol dire centrare la semifinale di IHL e la semifinale di Coppa Italia. Il sogno sarebbe di disputare una finale, ma andiamo cauti e vediamo come andranno i primi passi”.

I motti che accompagneranno la prossima stagione sono due: Identità Varesina e Essere Significa Crederci. ”Identità Varesina” è proprio uno dei nostri slogan e significa che vogliamo un gruppo che riesca a dare lustro alla città e aiuti i tifosi e i cittadini a identificarsi con noi e che invogli tutti a tornare al palaghiaccio – continua il presidente -. L’anno scorso abbiamo ottenuto buoni numeri quanto a presenze e adesso vogliamo fare ancora meglio. Per arrivare ai risultati sportivi abbiamo bisogno, infatti, del sostegno del pubblico e per questo invitiamo tutti a venire a vederci e a tifare per noi. Da qui “Essere Significa Crederci”. Mi preme fare una precisazione: so che ci sono tifoserie organizzate che si stanno affacciando al mondo dell’hockey. La cosa ci riempie di orgoglio, ma specifichiamo che il nostro è uno sport sano e così deve rimanere. Per provare a portare più gente possibile al PalAlbani abbiamo spostato il giorno e l’ora delle nostre partite interne che quest’anno si disputeranno alle ore 18.30 del sabato tranne i turni infrasettimanali che saranno il giovedì sera alle 20.30. Esordiremo in casa giovedì 26 settembre, purtroppo nello stesso giorno e orario (le presentazione mastini 2019 1120.30) della prima della Pallacanestro Varese contro Sassari, ma confidiamo lo stesso in un prezioso e numeroso pubblico a tinte giallonere. Nel frattempo, la campagna abbonamenti prosegue e i biglietti per le singole gare costeranno 9€ l’intero e 7€ il ridotto”.
Infine, Torchio conclude: “Ci lusinga essere il secondo o il terzo sport della città contando il basket e anche il rugby, anche se non siamo contenti delle disavventure degli altri. Siamo contenti del lavoro che abbiamo fatto e per ricordare a tutti dove siamo e che ci siamo abbiamo stampato una simpatica maglietta con le coordinate del palaghiaccio che i giocatori indosseranno stasera“. 

 

IL COACH – Il riconfermato Massimo Da Rin aggiunge: “Ho giocato a Varese negli anni d’oro e l’anno scorso ho riassaporato il profumo dell’interesse che Varese nutre per l’hockey. Dal punto di vista sportivo ci sono tutti i presupposti per fare bene, anche se di solito io guardo partita dopo partita e do una valutazione soltanto alla fine del girone d’andata. Molte squadre, infatti, non hanno ancora completato il roster e spesso l’arrivo di uno straniero forte stravolge gli equilibri. Detto questo, ho con me giocatori forti, vincenti e che hanno dimostrato già nella prima amichevole contro la ValpEagle la giusta mentalità“.

IL CAPITANOEdoardo Raimondi è al suo secondo anno a Varese: “Siamo consapevoli che le aspettative e le ambizioni sono elevate e che il talento non basta. Dobbiamo trovare un’unità di squadra specifica e, cose molto importanti, dare emozioni ai nostri tifosi, rappresentare al meglio i colori gialloneri e far sì che la città possa identificarsi in noi“.

SETTORE GIOVANILE – Il nuovo responsabile del settore giovanile Mirko Bianchi esordisce così: “Ringrazio il presidente e la società e sono rimasto molto colpito dal settore giovanile dei Mastini. Sono contento della squadra Under 17, cosa non scontata in Lombardia, che darà l’opportunità a una quindicina di ragazzi di non smettere di giocare ad hockey. La stagione inizia con ottimi presupposti“. Infine, Matteo Cesarini, gestore del palaghiaccio: “Quest’anno l’asticella si è alzata e sono contento che il movimento possa crescere. Questo non può che fare bene a Varese e a tutto il Paese. La squadra c’è e ora il disco passa ai ragazzi. Nel frattempo, noi lavoriamo per il palaghiaccio”.

 Laura Paganini

 

LA ROSA 2019/2020 (tra parentesi i numeri di maglia)
Portieri: Davide Bertin (29), Marco Menguzzato (33), Alessandro Tura (65)
Difensori: Andrea Schina (3), Alessandro Re (5), Nicola Barban (14), Michael Steven Cecere (20), Erik Steve Mazzacane (22), Mauro Grisi (26), Francesco Borghi (34), Nicolò Lo Russo (64), Stefan Ilic (90)
Attaccanti: Dominic Perna (4), Marco Franchini (12), Andrea Vanetti (16), Marco Andreoni (17), Tommaso Teruggia (19), Michael Corrado Mazzacane (21), Marcello Borghi (23), Pietro Borghi (32), Simone Asinelli (74), Daniele Di Vincenti (75), Riccardo Privitera (88), Edoardo Raimondi (91), Daniele Odoni (97).

STAFF TECNICO
Coach: Massimo Da Rin
Assistant Coach: Mirko Bianchi e Matteo Malfatti

 

Tutte le foto di Roberto Genuardi, Agenzia Blitz