Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallavolo, UYBA Volley

La trasferta più lunga per le farfalle. Berti: “Buon momento per noi”

Si chiude domani (domenica) alle ore 17 un periodo intenso per la UYBA che nelle ultime settimane è stata impegnata tra campionato e Coppa Cev. Prima di tuffarsi nella finale della coppa europea contro il Blaj (andata il 19 marzo in Romania e ritorno a Busto Arsizio il 25 marzo), Gennari e compagne devono affrontare due gare in trasferta: ad Osimo contro Filottrano domenica e a Novara sabato 16 marzo alle ore 20.30.

QUI UYBA – Il tempo per preparare il match contro Filottrano non è stato molto e la stanchezza si fa un po’ sentire. Tuttavia, le motivazioni sono altissime e in ballo c’è una corsa aperta verso il quarto posto che garantirebbe il fattore campo nei quarti di finale dei playoff scudetto. Monza, che deve ancora osservare il turno di riposo, è avanti di un punto rispetto alle farfalle, ma ha sicuramente il calendario più agevole. Busto Arsizio, però, non si deve sicuramente perdere d’animo e fondamentale per non perdere terreno è battere Filottrano conquistando il bottino pieno.
L’avversario sulla carta è abbordabile ma mai domo. Coach Mencarelli, che avrà a disposizione Herbots che ha smaltito l’influenza e che sta recuperando a pieno anche Martina Samadan, rientrata in campo sabato scorso contro Brescia, valuta la miglior formazione da schierare che dovrebbe essere la consueta: Orro in regia, Grobelna opposto, Bonifacio e Berti al centro, Gennari ed Herbots in banda e Leonardi libero.
“Andiamo a Filottrano con l’unico obiettivo di trovare i tre punti – spiega Beatrice Berti -. Sappiamo che nessuna gara è scontata, ma noi siamo in un buon momento sia dal punto di vista fisico che psicologico per affrontare ogni partita con il giusto approccio. La finale di CEV? Siamo felici di averla centrata, ma ci penseremo quando sarà il momento: ora testa al campionato”.

QUI FILOTTRANO – Terzultima con 14 punti all’attivo, è praticamente sicura la permanenza delle marchigiane in A1 anche per la prossima stagione. Domenica scorsa Filottrano ha incassato un brutto 3-0 a Cuneo dove è apparsa sottotono in tutti i fondamentali e ha saputo mettere pressione alle avversarie soltanto parzialmente nel terzo set. L’ultima vittoria risale a due settimane fa quando a cadere ad Osimo è stata Bergamo (3-1). Tra le mura amiche, Filottrano non è riuscito ad avere la meglio su nessuna delle big e tra Scandicci, Novara, Casalmaggiore, Conegliano e Monza soltanto contro Scandicci è riuscita a strappare un set; contro le altre, invece, è arrivato un netto 0-3.
La giocatrice più prolifica è Vasilantonaki con 296 punti totali, seguita da Whitney con 250. Il sestetto che scenderà in palestra sarà formato presumibilmente da Tominaga in regia, Whitney opposto, Garzaro e Cogliandro centrali, Vasilantonaki e Partenio (arrivata a fine gennaio da Monza) in banda e Cardullo libero.

 

Lardini Filottrano – Unet E-Work Busto Arsizio
Lardini Filottrano: 1 Vasilantonaki, 3 Garzaro, 4 Partenio, 7 Tominaga, 8 Baggi, 10 Cardullo (L), 13 Cogliandro, 14 Whitney, 15 Brcic, 16 Rumori, 17 Pisani. All. Schiavo.
Unet E-Work Busto Arsizio: 1 Piani, 3 Peruzzo, 4 Herbots, 5 Grobelna, 6 Gennari, 7 Cumino, 8 Orro, 9 Leonardi (L), 13 Bonifacio, 14 Meijners, 15 Berti, 17 Samadan, 18 Botezat. All. Mencarelli. 2° Musso.
Arbitri: Merli – Toni

- PROGRAMMA E CLASSIFCA

Laura Paganini
(foto di Gabriele Alemani volleybusto.com)