Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Collabora con Noi, Pallavolo

La Pro Patria sorride a Milano: 3-2

Sant’Ambrogio sorride ai bustocchi che tornano vincitori dalla trasferta milanese. Sono i milanesi a rompere l’equilibrio del perfetto cambio palla del primo set e dall’8 pari si portano sul 13-9 costringendo il coach di Busto a fermare il gioco. Si torna in campo e i bianco/blu pareggiano a 15. A questo punto è Fasce che chiede time-out, i tigrotti mettono la testa avanti (16-18) ma Vittorio Veneto non ci sta e si riporta in vantraggio 21-19, Volpicella chiede nuovamente tempo ma l’allungo di Milano risulta decisivo: 25-21.

I bustocchi tornano in campo più determinati e si portano avanti 3-7. Il vantaggio cresce ulteriormente (7-14) e il coach meneghino è costretto a spendere il proprio secondo time-out del set. I ragazzi di Volpicella però non rallentano il ritmo, incrementano il proprio vantaggio e chiudono 13-25.

pro patria pallavolo maschile serie cSi ricomincia e Milano è costretta a inseguire: 2-6, Busto allunga: 6-12. Fasce cerca di dare una scossa ai suoi pescando dalla panchina ma il distacco rimane immutato e sull’8-14 chiama tempo per la seconda volta nel set. I tigrotti proseguono la loro corsa mantenendosi a +6 (11-17), i nero-verdi accennano una reazione. Sul 13-17 Volpicella decide di fermare il gioco e sul 15-17 cambia la diagonale. Vittorio Veneto difende l’impossibile, pareggia a 17 e trova il vantaggio (18-17). La Pro contro-sorpassa (18-19) e scappa via: 19-22, Vittorio Veneto si riporta a -1 (21-22). Tornano in campo Cimmino e Giannotti su Gasparotto e Ferrazzo. Le due squadre si riportano in parità a 23, la battuta in rete di Vittorio Veneto regala la palla set a Busto. L’ottima difesa di Travasoni consente a Giannotti di ricostruire e Marazzini, giocando sulle mani alte del muro, concretizza 23-25.

Milano inizia il quarto set con maggior determinazione (8-3) e Busto sembra aver perso il bandolo della matassa, Volpicella per rimettere ordine chiama i ragazzi per parlarci sopra. I tigrotti sembrano avere le polveri bagnate e Milano scappa (10-4). I bustocchi accorciano (14-11) ma Vittorio Veneto torna a macinare gioco.
Il coach bustocco dopo aver inserito Ferrazzo su Cimmino e Luban su Marazzini spende il suo secondo time. Il tabellone segna 18-12 e poi 22-14. Entra in battuta Gasparotto su Maretti ma il set è segnato 25-20.

Il tie-break inizia con il punto per la Pro di capitan Luban e poi si procede con cambio palla regolare sino al 6 pari, è la Pro che rompe gli equilibri e cambia campo in vantaggio 6-8. Fasce chiama il suo secondo time sul 6-9. Travasoni con un muro devastante scrive 10, Ferrazzo non vuole essere da meno e porta il risultato sul 6-11. I milanesi riducono lo svantaggio (8-11) ma Travasoni con un attacco da 2 e con un ace dai 9 metri riporta a +5 la Pro (8-13). I nero verdi tornano a -3 (10-13) e Volpicella chiede time-out. Al rientro in campo Luban da posto 4 piazza una diagonale imprendibile e Marku con il proprio ace manda tutti sotto la doccia (10-15).

Pallavolo Milano Vittorio Veneto – Pro Patria Scaduto DPA 2-3 (25-21; 13-25; 23-25; 25-20; 10-15)
MILANO: Berghella 21; Bernazzani 15; Carcereri 1; Castano 13; Gerosa; Minelli 1; Natali 4; Passoni 6; Sampietri 1; Miele L  - n.e. Guerinoni; Pavanini – Allenatore Fasce
BUSTO: Marazzini 11; Maretti 14; Marku 11; Ferrazzo 3; Gasparotto; Cimmino 10; Travasoni 17; Luban 3; Giannotti 5; Monti L1; Rossi L2 – n.e. Cavaliere – Allenatore Volpicella