Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallacanestro, Sport Disabili

La Cimberio Handicap Sport stoppata a Sassari

Nulla da fare per la Cimberio sul campo di Sassari. I varesini hanno opposto una buonissima resistenza per poco più di metà gara ma poi sono stati costretti alla resa da una squadra in grado di schierare due vere superstar, l’anziano ma sempre pimpantissimo Raimondi, leader indiscusso, e il pugnace Gomez (peraltro già protagonisti anche nella gara di andata, rispettivamente con 31 e 23 punti).

La Cimberio ha cominciato con il giusto piglio, difendendo decisamente bene e andando subito a guidare nel punteggio: 0-5 in avvio, poi 7-13 al 7′; Sassari si è però ripresa, chiudendo la via del canestro ai varesini e trovando con le sue due punte le realizzazioni in grado di ribaltare la situazione già alla prima sirena (16-13). Nel secondo quarto la Cimberio non è mai uscita di partita, tenendo botta alle iniziative dei padroni di casa (28-25 al 17′, poi 34-28 all’intervallo lungo).
I guai per i biancorossi sono arrivati nella terza frazione di gioco, dopo che Binda li aveva ulteriormente avvicinati (34-32 al 22′): Raimondi ha forato la retina da ogni distanza (alla fine 6 su 8 dalla linea dei tre punti!), ma il margine a favore dei sardi si è dilatato solo nel finale (49-40 al 27′ ma 58-42 al 30′). Poi, nella frazione conclusiva, ai padroni di casa è bastato controllare la situazione.

Tra i varesini sono da sottolineare il rotondo e inconsueto 5/5 al tiro di Diene e la ritrovata condizione di Barros (3 su 4 da tre punti), mentre Silva (4/7, 6 rimbalzi e 6 assist) e Binda (6/16, 2 rimbalzi e 7 assist) sono stati meno dirompenti in attacco rispetto ad altre occasioni.

Ora il campionato si ferma di nuovo per una settimana per dare spazio alle coppe europee e anche la Cimberio sarà impegnata in un concentramento in Austria da venerdì a domenica. Poi, sabato 16 marzo, il grande scontro con Bergamo per evitare l’ultimo posto in classifica e la conseguente penalizzazione in ottica playout (novità di quest’anno).
Nella giornata di sabato si è intanto definito il quadro generale: Cantù aritmeticamente prima, Porto Potenza Picena seconda, Giulianova e Porto Torres le altre due qualificate ai playoff, mentre Roma e Sassari disputeranno i playout insieme con Varese e Bergamo.

Banco di Sardegna Sassari – Cimberio Handicap Sport Varese 77-58 (16-13, 34-28, 58-42)
BANCO DI SARDEGNA
: Spanu 11, Raimondi 29, Butkevicious 6, Gomez 23, Serio 8, Arghittu, Gaias, Caiazzo. All. F. Raimondi.
CIMBERIO: Damiano 5, Barros 14, Binda 14, Silva 9, Diene 10, Sharma, Nava 4, Segreto 2, Pedron. All. F. Bottini.
Arbitri: Palazzo e Braga.
Note – Tiri liberi: Banco di Sardegna 10 su 14, Cimberio 5 su 10. Nessuno uscito per 5 falli.

I RISULTATI (5a giornata di ritorno)
Banco di Sardegna Sassari – Cimberio H.S. Varese 77-58
Amicacci Giulianova – S.Stefano P.P. Picena 58-69
Special Sport Bergamo – UnipolSai Briantea 84 Cantù 28-75
Key Estate Porto Torres – Santa Lucia Roma 69-57

LA CLASSIFICA
UnipolSai Briantea 84 Cantù punti 24; S.Stefano P.P. Picena 20; Amicacci Giulianova 16; Key Estate Porto Torres 14; Santa Lucia Roma 10; Banco di Sardegna Sassari 8; Special Sport Bergamo e Cimberio H.S. Varese 2.

IL PROSSIMO TURNO (sabato 16 marzo)
Avis S.Stefano P.P. Picena – Key Estate Porto Torres (ore 15)
Cimberio H.S. Varese – Special Sport Bergamo (ore 17)
Santa Lucia Roma – Banco di Sardegna Sassari (ore 17)
UnipolSai Briantea 84 Cantù – Amicacci Giulianova (ore 20.30)

[email protected]