Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Fotogallery, Pugilato

Iuliano Gallo regala spettacolo al PalaInsubria. Le Couviour vince ai punti – FOTO

L’ambiente caldo del Palainsubria di Varese e il pubblico di casa non sono bastati a Iuliano Gallo che ha visto sfumare di un soffio il Titolo dell’Unione Europea dei pesi SuperGallo. Il campione cresciuto nei Panthers Lauri, e ora in forza alla Royal Boxing Team guidata da Massimo Brognara, ha disputato un grandioso incontro. La lotta sul ring è stata spettacolare e alla fine l’avversario, il francese Terry Le Couviour, ha vinto ai punti.
Comunque un successo per il “nostro” Iuliano, reduce da un infortunio al gomito, che al termine del match è stato celebrato da amici ed estimatori. Per il ventiquattrenne francesese è trattato della 14esima vittoria su altrettanti match disputati da quando combatte nei pro (1 vinto per KO).

Dodici riprese molto intense, che si sono disputate davanti a un folto pubblico: oltre quattrocento i presenti al PalaInsubria. Il verdetto dei giudici (114-114, 115-114, 115-114) ha determinato una sconfitta di margine risicato per Iuliano Gallo, autore di una prova molto generosa. L’atletasi è battuto fino all’ultimo contro un avversario temibile, più giovane e imbattuto.

All’esito finale ha contribuito un problema fisico non certo di poco conto:“Per tre settimane praticamente non ho usato il braccio sinistro a causa di una borsite, facevo sparring usando una sola mano. Ho cercato di fare pugilato al meglio, nonostante un problema serio. Però non ha funzionato: dalla settima ripresa in poi, ogni colpo dato era un trauma. Avevo entrambe le mani fuori uso; non mi sono comunque risparmiato. Malgrado tutto, i miei colpi partivano”,ha commentato Iuliano Gallo, che aggiunge:“Sono contento di come ho reagito alla situazione; avrei potuto rinunciare, invece sono felice di non aver mollato. Ho dato il massimo. Non ho potuto chiudere a modo mio, però non ho mai sentito il match in pericolo, lo sentivo in pugno. Non pensavo di aver perso e il mio avversario non pensava di aver vinto l’incontro”.

Dodici round di sofferenza per il ventiseienne che non cerca scuse: “È andata così. Provare amarezza è normale, ma ora si guarda avanti. All’Europeo ci credo sicuramente. Se non nell’immediato, lo porterò a casa prossimamente. Ringrazio il pubblico, straordinario: ho sentito l’affetto e il sostegno di tanta gente. Farò una radiografia per capire come stanno le cose, ho voglia di ripartire e affrontare nuove sfide”.

Il match del titolo Unione Europea è stato preceduto da diversi incontri.

Tra i professionisti, nei Kg 69 Lucca (Panthers Lauri Boxing Team) ha battuto ai punti in sei riprese Fazzino (RoyalBoxing Team).

Nei dilettanti (tre round)

Elite Kg 69: è finita in parità tra Cosma (Panthers) e Di Gregorio (Pugilistica Brianza).

Elite Donne Kg 54: Bernacchi (Panthers) è stata sconfitta prima del limite da Bouyij (Salus et Virtus PC).

Elite Kg 64: Zaydi (Panthers) si è imposto ai punti su Lin (Pugilistica Brianza).

Youth Kg 81: Mennuni (Panthers) ha perso ai punti contro Vullo (Master Boxe).

Elite kg 64: Papa (Panthers) si è aggiudicato ai punti il match contro Paladina (Master Boxe).

e.c.
(Foto Luca Mutti)