Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Fotogallery, Nuoto

Italian Open Water Tour Challenge, la carica dei 700 a Monate – FOTO

Sotto l’impeccabile regia organizzativa de I Glaciali ASD del presidente Marcello Amirante, ieri Monate ha accolto oltre 700 nuotatori che hanno partecipato alla prima delle quattro tappe dell’Italian Open Water Tour Challenge. La seconda si svolgerà sempre nella nostra provincia, ossia domenica 7 luglio a Maccagno, mentre le ultime due si terranno il 15 settembre a Noli e il 5 e 6 ottobre a Ischia.
Si tratta di una competizione internazionale in acque libere e i nostri bei laghi si prestano per una manifestazione che attira sempre centinaia appassionati e le loro famiglie che, così, hanno la possibilità di scoprire e godere delle bellezze del nostro territorio. Tantissimi, infatti, coloro che sono arrivati dall’intero Stivale, ma quest’anno Monate è stata scoperta anche da molti russi e da un nutrito gruppo di tedeschi della nazionale Juniores che hanno fatto registrare ottimi risultati dal punto di vista sportivo.

Entrando nel dettaglio delle gare agonistiche, l’Hard Swim di 5 chilometri è stata vinta da Yael Balz che ha chiuso il percorso con l’incredibile tempo di 1h02’36” davanti a Igor Piovesan e Moritz Bockes. Per le donne la più veloce è stata Camilla Montalbetti (1h11’20”) che ha preceduto la tedesca Mara Muensch (1h12’30”). L’atleta del Team Insubrika ha conquistato pure il successo nella Smile Swim di 2,5 chilometri che, in campo maschile, ha visto un emozionante duello spalla a spalla negli ultimi 250 metri che premiato Manuel Muletti (32’36”) che ha avuto la meglio su Stefano Ghisolfo di soli due secondi. Terzo Daniele Savia (+47”).

La divertente e ormai tradizionale staffetta relay 1/2 miglio Marino X 3 con gli spettacolari cambi all’americana è stata appannaggio dei “I 3 Luppoli” (37’08”) seguiti da SG Stadwerke München e dai greci del PAOK Thessaloniki.
Protagonisti anche gli Special Olympics che hanno nuotato per la prima volta in acque libere (1000 metri) accompagnati dai loro partner per un’esperienza indimenticabile e da rifare al più presto. Non a caso l’anno prossimo proprio Monate ospiterà la tappa in acque libere dei campionati italiani Special Olympics che si terranno a Varese.
Infine, sono stati assegnati anche il premio Open Water Open Mind promosso dall’AVIS e un riconoscimento al gruppo più numeroso, ossia il Carroccio di Legnano.

L.P.
(foto Facebook Italian Open Water Tour Challenge)