Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Pro Patria

Iscrizioni Serie C, la Pro Patria c’è

La Pro Patria c’è. Non che ci fossero dei dubbi. Ma l’ufficialità della domanda di iscrizione (o, se preferite, richiesta della Licenza Nazionale), è arrivata anche attraverso il sito societario. Rispettata così la scadenza del 24 giugno (deadline fissata alla mezzanotte). Condizione non  comune alla totalità dei 60 club aventi titolo a partecipare alla prossima Serie C.
Certe le defezioni di Albissola, Lucchese e Siracusa, mentre le richieste di Arzachena e Foggia sarebbero incomplete e quindi destinate ad essere rimbalzate (fonte Gazzetta.it). Sulla sirena le domande di Rieti e Viterbese. Quest’ultima (di fatto) subordinata dall’ex (?) patron Camilli alla cessione della società. Con queste premesse, gli slot utili a riammissioni e ripescaggi potrebbero essere non meno di 5.

L’iter burocratico prevede che entro giovedì 4 luglio la Covisoc analizzi le domande presentate per avanzare eventuali contestazioni. Il termine per le richieste di riammissione o ripescaggio è fissato per venerdì 5 (documentazione completa di un ulteriore contributo a fondo perso di 300 mila euro). La graduatoria attuale sarebbe (condizionale di strettissima osservanza): Virtus Verona, Fano, Bisceglie e Paganese per le retrocesse, Cerignola, Modena e Pro Sesto per le non promosse dalla D. Con chiamata in alternanza.

Il consiglio federale di mercoledì 12 tirerà la riga sulle società non aventi diritto e su quelle da riammettere o ripescare. Per la cronaca, il Palermo non si sarebbe iscritto alla prossima Serie B. Contrordine, l’avrebbe fatto solo alle 23.59 causa ingorgo telematico. Prima beffa dell’estate pallonara.

Giovanni Castiglioni