Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Seconda Categoria girone M

Impegni insidiosi per Bienate e Ferno, sfide salvezza all’ordine del giorno

Tutti in pista anche in seconda categoria girone M visto che da domenica si prenderà il suo spazio il girone di ritorno.
Quindici giornate pronte a stupire, scombussolare le carte in tavola e ad eleggere la regina di questo stagione.
La prima parte di campionato ha visto chiudere a braccetto e a quota 35 punti Bienate Magnago e Nuove Fiamme Oro Ferno.
Gli uomini di Lucarelli in questo primissimo turno del 2019 saranno di scena tra le mura amiche ed attenderanno un arrembante Lonate Pozzolo, pronto a mettere il bastone tra le ruote ai suoi avversari.
Il Ferno invece sarà di scena sul campo della Rescaldinese e dovrà fare massima attenzione perché nonostante questa compagine abbia solo 7 punti, dopo il giro di boa il coltello tra i denti di chi, soprattutto, deve salvarsi è molto più affilato.
Ad inseguire staccata di solo un punto la Crennese Gallaratese: forti anche degli acquisti del mercato invernale, i Baratelli boys si giocheranno il tutto per tutto per la vittoria di questo campionato già a partire dall’insidiosa trasferta sul campo del San Massimiliano Kolbe, legnanesi risaliti a quota 14 dopo un avvio sottotono.
Altra squadra pronta a stupire è l’Olgiatese. Più che attivi nel mercato invernale, l’obiettivo è provarci fino alla fine anche perché due punti dalle prime della classe non sono nulla. Attenzione però al fanalino di coda Città di Samarate: vietato scherzare col fuoco.
È stata a lungo nelle zone altissime, poi le ultime giornate l’hanno rilegata qualche posizione più in giù ma ciò non toglie che anche la Pro Juventute sia accreditata per un posto ai playoff. Avere ragione, però, del Virtus Cantalupo non sarà semplice visto che questi ultimi necessitano di punti salvezza.
È scontro da metà classifica quello tra Beata Giuliana e Gorla Minore. Vincere vorrebbe dire, per entrambe, rimanere attaccate al treno vip.
Solo tre punti separano Arnate e Canegrate. Anche in questo caso c’è bisogno d’ossigeno ed anche in questo caso saranno novanta minuti con una posta in palio molto delicata, c’è da tenersi a distanza dalla zona playout.
Stesso discorso per Borsanese e Airoldi anche loro impelagate nella lotta per non retrocedere.
Appuntamento su tutti i campi della provincia alle ore 14.30

PROGRAMMA E CLASSIFICA 

Mariella Lamonica