Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Promozione girone A

Playoff – Il sogno del Morazzone continua, lo 0-0 condanna il Gavirate

MORAZZONE – Bastava un pareggio al Morazzone per superare il turno e così è stato: il Gavirate non riesce ad andare oltre lo 0-0 e vede i suoi sogni infrangersi dinnanzi alla solidità del Morazzone. Partita all’insegna dell’equilibrio con i padroni di casa che non hanno comunque rinunciato a giocare cercando la vittoria a tratti ben più di un Gavirate quest’oggi troppo nervoso e che dovrà fare mea culpa. Per i rossoblù di Stincone il prossimo ostacolo sarà la Rhodense.

20190504_180148PRIMO TEMPO – Solito 4-4-2 per Stincone che però rinuncia al rombo lasciando davanti Romeo e Ghizzi supportati da Vezzoli e Bovo sulle corsie esterne; in mezzo Pozzi e Loielo. Difesa a quattro con Colavito e Libralon terzini e l’accoppiata Bosetti-Picetti a protezione di Martignoni. Il Gavirate risponde con il 4-2-3-1 affidando al solito Miele il peso dell’attacco con il tridente Mendez-Di Noto-Galli a rimorchio. In mediana Caon ed Esteri schermano la difesa con Candeliere e Broggini centrali, D’Amico e Testa terzini; Teseo tra i pali completa l’undici titolare. Inizio equilibrato con le due squadre che cercano di non scoprirsi troppo arrivando a costruire giusto un paio di occasioni che non creano particolari grattacapi agli estremi difensori. Al 10’ grande progressione palla al piede di Picetti che allarga il gioco per Ghizzi, ma sul cross di quest’ultimo Romeo non centra la porta. Cinque minuti più tardi tocca al Gavirate rendersi pericoloso con il gran sinistro al volo dal limite dell’area di Miele, che Martignoni fa suo centralmente. Il Morazzone prova a fare la partita e gli ospiti sembrano accettare il dominio territoriale avversario, consapevoli di poter colpire in qualsiasi momento. Al 24’ è Caon a scaldare il destro con una conclusione da lontano che finisce alta sulla traversa. Con il passare dei minuti il Gavirate riconquista il terreno perso, ma al 41’ arriva la miglior occasione per il Morazzone con Romeo, imbeccato da Vezzoli, a due passi dalla porta che viene contrastato dalla difesa ospite proprio al momento della conclusione permettendo così a Teseo di recuperare la sfera. Finale di tempo all’insegna del nervosismo soprattutto in casa Gavirate con i giocatori che non gradiscono alcune decisioni del direttore di gara.

20190504_180215SECONDO TEMPO – Pronti via e il Gavirate dimostra di voler interpretare la ripresa in maniera più aggressiva: punizione dal limite di Caon che sfiora la traversa, con Martignoni comunque sulla traiettoria. Al 4’ incomprensione difensiva dei padroni di casa con Mendez che prova ad approfittarne anticipando Martignoni di punta, ma l’estremo difensore riesce a respingere di coscia. Due minuti dopo è Galli a schiacciare di testa da buona posizione, ma Martignoni c’è, nonostante a conclusione sarebbe finita fuori. Dopo l’assalto iniziale il Gavirate rifiata e permette al Morazzone di uscire: al 20’ Ghizzi la spizza di testa mandando completamente fuori tempo Teseo, ma il pallone sfiora il palo e si spegne sul fondo. Al 26’ spettacolare schema del Morazzone che porta alla conclusione Vezzoli, ma sul diagonale rasoterra Teseo riesce in qualche modo a toccare il pallone quel tanto che basta per mandarlo in angolo. Sul finire il Gavirate torna comprensibilmente all’arrembaggio sfruttando i 5′ di recupero e al 45′ il neoentrato Bottone ha una grande occasione di testa, ma non riesce a colpire il pallone in maniera pulita. Al 47′ su un cross innocuo Martignoni entra in porta, ma riesce in qualche modo a tenere il pallone sulla riga, malgrado le vibranti proteste degli ospiti che chiedevano il gol. Un minuto dopo Martignoni si riscatta appieno compiendo una grandissima parata sulla conclusione a distanza ravvicinata di Moro.

I MIGLIORI IN CAMPO
Martignoni (Morazzone) – voto 6.5: sempre attento durante tutta la partita, ma la parata nel finale, nonostante il brivido di qualche secondo prima, vale oro.
Tese0 (Gavirate) – voto 6.5: stesso discorso fatto per l’avversario: con le sua grande parata nella riprese tiene in vita il Gavirate, ma il gol non arriva.

I COMMENTI
Ivan Stincone (allenatore Morazzone): “Giocare con due risultati su tre a disposizione spesso porta a distrazioni fatali; così oggi non è stato è ci godiamo il passaggio del turno. Il risultato era sì importante, ma quello che volevo più di ogni altra cosa era rivedere la mia vera squadra che era mancata a volte nelle ultime uscite. Oggi ho chiesto ai ragazzi di essere coraggiosi e velenosi, e mi hanno dato tutto: sono stati attenti, propositivi e hanno disputato una gran partita. È stato un match equilibrato, loro ci hanno schiacciato nei primi minuti della ripresa, ma poi siamo usciti e abbiamo detto la nostra costruendo un paio di occasioni importanti. Il Gavirate ci aveva battuto entrambe le volte durante la stagione ed è per questo che volevo ancor più attenzione, soprattutto sulle palle inattive dove spesso si esaltano. Libralon terzino? Scelta dettata dagli infortuni, ma anche dal sacrificio del giocatore; raramente mi è capitato di avere a disposizione un capitano del genere e il suo aiuto è fondamentale per tutti. Spesso ci hanno descritto come una squadra di bambini con qualche senatore e forse è così, ma se siamo dove siamo significa che ce lo siamo conquistati sul campo. Ora testa alla Rhodense, sperando di veder giocare ancora il vero Morazzone”.
Oscar Crippa/Christian Caon (allenatore Gavirate): “Vanno fatti i complimenti al Morazzone, ma se in tre partite non ci hanno mai battuto forse oggi non è passata la squadra più forte. Per come è andata la stagione, dopo le difficoltà iniziali, abbiamo dimostrato di esprimere il miglior calcio, anche a detta di tanti avversari e oggi siamo entrati in campo per vincere. È chiaro che giocare partire del genere non è mai semplice, complice anche il nervosismo, ma avremmo sicuramente meritato. Manca un rigore netto che avrebbe potuto cambiare la storia di questa gara, e sul finale ovvio che noi siamo di parte ma il portiere ha nettamente superato la linea e forse anche il pallone. In ogni caso chiudiamo la stagione a testa alta, e vogliamo fare i complimenti ai ragazzi perché hanno dato tutto”.

IL TABELLINO
MORAZZONE – GAVIRATE 0-0
Morazzone: Martignoni 6.5, Pozzi 6.5 (dal 20’ st Egnoletti 6), Colavito 6, Loielo 6, Bosetti 6, Picetti 6, Bovo 6 (dal 33’ st Gerevini), Libralon 6, Ghizzi 6, Vezzoli 6.5, Romeo 6.5. A disposizione: Zerboni, Di Stefano, Scuderi, Corti, Nocera, Giordano, Gerevini, Pinna. Allenatore: Stincone
Gavirate: Teseo 6.5, D’Amico 6, Broggini 6 (dal 44′ st Bottone sv), Esteri 6, Di Noto 5.5 (dal 15’ st Moro 6), Candeliere 6, Testa 5.5, Caon 6.5, Mendez 6, Miele 5.5 (dal 25’ st Cinotti 6), Galli 6 (dal 15’ st Rizzo 6). A disposizione: Albé, Jammeh, Carretta, Bottone, Tancredi, Cinotti, Qosaj. Allenatore: Crippa
Arbitro: Pasculli di Como (Arshad di Bergamo-Paredi di Como)
Note: sereno, campo in buone condizioni. Spettatori: circa 350. Ammoniti: Mendez (G), Bosetti (M), Broggini (G), Loielo (M), Cinotti (G), Vezzoli (M), Testa (G). Angoli: 4-1. Recuperi: 1’+5′

Inviato Matteo Carraro

FOTOGALLERY MORAZZONE CALCIO PLAYOFF MORAZZONE VS. GAVIRATENELLA FOTO MORAZZONE CALCIO PLAYOFF MORAZZONE VS. GAVIRATENELLA FOTO MORAZZONE CALCIO PLAYOFF MORAZZONE VS. GAVIRATENELLA FOTO