Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Seconda Categoria girone Z

Il Lonate ospita l’Induno, il San Michele sfida la Calcinatese. Il Laveno cerca conferme a Somma

La neve ha fermato il campionato per un turno (che verrà recuperato entro metà marzo), ma non ha minimamente placato le ambizioni delle squadre coinvolte nel Girone Z della Seconda Categoria lombarda. La competizione riprende regolarmente domenica con una giornata che promette scintille dopo che il Lonate, due settimane fa, ha consolidato il primo posto nello scontro diretto con il Bosto.

Per mantenere il vantaggio ottenuto in classifica, il Lonate Ceppino è chiamato ad affrontare tra le mura amiche un’Aurora Induno in grandissima ripresa: i gol del giovane Bamba stanno portando la formazione di Baj fuori dalla zona calda. Al secondo posto il San Michele, che va in trasferta per sfidare una Calcinatese in evidente crisi di risultato.

Il Bosto vuole cancellare il passo falso di Lonate, ma la trasferta di Buguggiate è tutt’altro che una passeggiata perché la squadra di mister Pedretti si è contraddistinta in stagione per una qual certa solidità e per la capacità di imbrigliare anche gli avversari più pericolosi. Alle spalle del terzetto di testa c’è il Ceresium Bisustum trascinato dai gol di De Bortoli e Sinopoli: la squadra di Porto Ceresio sfida tra le mura amiche la Lavena Tresiana.

Cerca riscatto la Cuassese, incappata in una serie negativa e al momento a -12 dalla vetta: in trasferta i ragazzi di mister Maroni sfidano la Ternatese di Malfarà, che ha bisogno di punti utili per il discorso salvezza. La Sommese non vuole perdere contatto con la zona playoff, ma il Laveno Mombello due settimane fa ha ritrovato i gol e la vittoria.

Il Caravate può affermarsi nella metà alta della classifica, ma deve affrontare i Sumirago Boys che – dopo la sconfitta nel derby – hanno visto il San Luigi Albizzate riavvicinarsi pericolosamente. Non è una domenica facile, però, per il fanalino di coda perché ad Albizzate arriva il Cairate, una formazione che ha approcciato il girone di ritorno con un piglio diverso rispetto all’andata.

Filippo Antonelli