Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Prima Categoria girone A

Il Gorla alla prova del nove tra coraggio e ambizione. Caristina: “Scommetto su di noi”

C’è un tempo per ogni cosa e la domanda che aleggia a Gorla Maggiore è una sola: “È maturo il tempo per i punti pesanti?” Per scoprirlo basterà osservare il risultato al termine del big match di domenica perché fare punti su un campo difficile come quello dell’Aurora Cerro Cantalupo potrebbe davvero valere doppio. Se si pensa poi che all’andata fu un match in cui gli uomini di Senziani non fecero sconti (0 a 2) allora alla voglia di punti pesanti si aggiunge anche un senso di rivalsa che tante volte vale come stimolo aggiuntivo in una sfida, ed in un campionato, in cui di per sé non mancano.
Per info chiedere a Matteo Caristina, difensore centrale al secondo anno con la casacca grigiorossa addosso ma certamente uno dei perni ed uno dei giocatori di maggior esperienza della squadra.

Ventesima giornata, Aurora Cantalupo – Gorla Maggiore, che gara ti aspetti?
Mi aspetto novanta minuti di bel calcio, intensi, mi aspetto una gara tosta, aperta dove entrambe le squadre se la giocheranno per i tre punti e dove probabilmente vincerà chi ha più fame, noi abbiamo qualche acciaccato ma fa parte del gioco, chi scenderà in campo saprà certamente fare del suo meglio”.

gorla-cas_12All’andata pagaste dazio: 0 a 2 in casa, anche se il campo era quello di Mozzate, e big match consegnato nelle mani di Ruggeri & Co.
Vero, all’andata non fu certo la nostra miglior partita, ci siamo trovati alle prese con un nuovo modulo ed abbiamo fatto fatica, siamo andati sotto 1 a 0 ed abbiamo avuto una grossa occasione per pareggiarla con tanto di salvataggio sulla linea, poi siamo stati colpiti nuovamente e non abbiamo avuto la forza di ribaltarla, oggi però siamo più pronti e più consapevoli dei nostri mezzi, sarà una partita diversa”.

Anche perché è ora di vincere qualche big match se si vuole fare quel famoso passettino in più…
Fino ad oggi non sono andati bene, abbiamo perso con Cantalupo e con Valceresio, abbiamo pareggiato con Folgore, Vanzaghellese e Cas, è ora di fare punti e di trovare continuità proprio in queste sfide perché vincerle può darti qualcosa in più”.

Quarta piazza e 32 punti, è un Gorla in piena corsa playoff, soprattutto in virtù dei due recuperi infrasettimanali che dovete ancora disputare.
I recuperi non ci agevolano perché capitano in settimane cruciali, noi poi abbiamo una rosa abbastanza risicata, dovremo fare molta attenzione e dosare bene le energie, certo dall’altro lato fare un filotto ravvicinato di risultati positivi potrebbe darci un piglio diverso per il proseguo del campionato e a quel punto potremmo anche farci scivolare la stanchezza addosso e proseguire nel nostro cammino con ancora più convinzione”.

gorla maggiore asd gorla maggiore vanzaghellese calcioDicevamo 4° piazza con all’attivo diciassette partite giocate, il Gorla non è una società che ama nascondersi e nonostante i molti cambiamenti, ci si aspetta tanto anche in questa stagione.
Sì confermo ma per il momento siamo soddisfatti di quanto fatto poiché siamo in linea con i nostri obiettivi, questo Gorla non si è mai tirato indietro e nonostante i limiti ha una gran voglia di giocarsi tutto fino alla fine, certo non è stato semplice fino ad oggi e non lo sarà nemmeno d’ora in poi, però troppe volte ci si dimentica che ogni domenica scendiamo in campo con 6/7 fuoriquota classe 98 o 99, una scelta che qualcosa ti porta a concederla, ma senza presunzione dico che possiamo giocarci il campionato e che se così non dovesse essere questa squadra sarà davvero prontissima per la prossima stagione”.

A tuo avviso con chi potreste giocarvela?
Io tra le favorite ci metto certamente l’Aurora, qualcuno dice che prende qualche gol di troppo ma per me è una squadra quadrata, ben organizzata e di qualità, le altre due che vedo in lotta fino alla fine sono Cas e Vanzaghellese”.

Scaramanzia a parte, so che tra di voi qualche scommessa l’avete fatta: ce ne sveli qualcuna?
Io e Falsaperna ci siamo giocati una cena ed un paio di scarpe: se dovessi arrivare a 10 gol (per il momento sono 6) mi deve una cena, se invece lui dovesse toccare quota 20 allora dovrò regalargli un paio di scarpe”.

gorla maggiore_2Dieci gol per un difensore e venti per un attaccante sono quote importanti, credo però che entrambe saldereste volentieri il vostro debito…
Sì e ti dirò di più: se c’è un giocatore su cui scommetto è proprio Falsaperna; per me è l’attaccante più forte della categoria, quello che gli dico sempre è di credere di più nelle sue potenzialità, può e deve fare la differenza, già domenica avrà stimoli importanti contro un altro bomber come Ruggeri, ma ripeto io scommetto su di lui”.

Sei sicuro di quello che dici? Non è che capitan Ippolito è “geloso”?
(ride ndr) “No, non può esserlo, Ippolito è fantastico, ripeto fantastico, non credo ci siano altri termini per descriverlo, è il capitano per eccellenza”.

Quindi Falsaperna bomber di razza, Ippolito leader, sono questi i valori aggiunti del Gorla Maggiore?
Sono pezzi fondamentali ma Gorla è una piazza ed un gruppo unico e qui entrano in gioco altre persone a partire da Marco Colombo, il nostro team manager che magari in sordina ma fa un lavoro enorme, poi però c’è un altro valore aggiunto ovvero il mister in seconda Dainese e mister Contaldo: con lui ad inizio anno ho avuto anche uno screzio, poi ci siamo chiariti da uomini, ma onestamente all’inizio abbiamo fatto fatica, ecco col tempo mi sono dovuto ricredere perché ha creato un gruppo pazzesco, perché ce la sta mettendo tutta e perché sì, il valore aggiunto di questo Gorla passa di qui”.

IL CAMMINO DEL GORLA MAGGIORE

Mariella Lamonica