Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Prima Categoria girone A

Il Cas si gioca il sogno Promozione a Luino, Gorla nella tana del Cantello per sperare ancora

Centottanta minuti per decidere le sorti di questa stagione ma potrebbero bastarne novanta per assegnare il titolo. 
La capolista Cas ha tra le mani un’occasione troppo ghiotta per fallire e sul campo del Luino Maccagno cercherà ad ogni costo di fare la voce per aggiudicarsi questo agnognato titolo e quindi il passaggio in promozione.
Attaccate ad un filo sottilissimo le speranze dell’unica rivale rimasta in piedi per la corsa al primato seppur quel traguardo sia ormai quasi sfuocato è lontanissimo: il Gorla Maggiore sa che non è più l’artefice del proprio destino se non per le posizioni playoff, vincere il campionato vorrebbe dire non solo battere il Cantello Belfortese in questa penultima giornata, ma sperare che proprio da Luino arrivi la notizia almeno di un pareggio, certo le speranze non sono altissime ma i ragazzi di Contaldo sanno cosa significhi “crederci sempre, arrendersi mai”.
Quasi fuori dai giochi l‘Aurora Cantalupo di mister Senziani che a -5 dalla vetta deve pensare  a fare bottino pieno col Tradate tra le mura amiche, sperare a sua volta nel Luino Maccagno per poi giocarsi il tutto per tutto negli ultimi novanta minuti dove sarà di scena proprio a Busto Arsizio contro i blues.
La bagarre playoff continua tra Folgore Legnano, Valceresio e Vanzaghellese.
I primi saranno ospiti di una San Marco con l’acqua alla gola: terzultima piazza per i bustocchi, c’è da fare il colpaccio se non si vuole affogare prima del tempo, ma contro i legnanesi non ancora certi della post season il compito è davvero arduo.
Per la Valceresio nuovo scontro al Peppino Prisco contro un’Ispra ormai consolidata nella zona neutra della classifica. Mister D’Onofrio potrebbe spingere sull’acceleratore sfruttando il buon momento dei suoi, ma Golisciano e compagni a cuore leggero, non andranno certo ad Arcisate per fare una passeggiata di fine stagione.
Vincere e sperare è anche il motto della Vanzaghellese. Attualmente fuori dalla zona calda per un solo punticino, l’intento è quello di strappare i tre punti sul campo di un’Arsaghese ormai salva e di crederci fino in fondo, visto che la matematica non condanna affatto.
Una SolbiateseInsubria più vicina alla salvezza che ai playout attende in casa il Tre Valli già retrocesso, mentre sarà una battaglia fino all’ultimo respiro lo scontro tra Brebbia e Antoniana. Trentuno punti per i primi, trenta per i ragazzi di Pavone, ci sarà da tirare fuori gli artigli per questa sfida salvezza che si preannuncia apertissima su ogni fronte.
Appuntamento come sempre alle ore 15.30 sui campi della provincia, poi spazio alle festività pasquali, salvo poi tornare in pista per gli ultimi ufficiali minuti dell’anno il 28 aprile.

PROGRAMMA E CLASSIFICA

Mariella Lamonica