Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Seconda Categoria girone Z

Grandi sfide alla ripresa: Ceresium a Lonate, Cuassese a Somma. Il San Michele va a Cairate

Il girone d’andata, rimasto sul filo dell’equilibrio per più di dieci turni, ha visto alla fine un dominatore silenzioso, ma in grado di distanziare di 4 punti le dirette inseguitrici: è il Lonate Ceppino di mister Tomasini, che alla ripresa delle operazioni se la deve subito vedere con una delle squadre rivelazione del Girone Z. Il Ceresium Bisustum del capocannoniere De Bortoli ha conquistato un posto playoff nell’ultima giornata del girone d’andata e di certo non vorrà cederlo, anche se va su un campo su cui non ha mai vinto nessuno.

Non facile l’impegno nemmeno per il San Michele secondo classificato perché da un lato è vero che il Cairate è stato una delle maggiori delusioni del campionato finora, ma dall’altro – spinta dalla classe e dai gol di De Luca – la formazione grigiorossa ha mostrato decisi segnali di ripresa nell’ultima parte del girone d’andata. La risalita della classifica è decisamente complicata per la squadra di Curatolo, ma d’altro canto è anche difficile che il tentativo di rincorsa non venga nemmeno effettuato.

Test impegnativo anche per la Cuassese, che va a Somma Lombardo per sfidare la Sommese. All’andata i biancorossi vinsero senza troppi problemi, ma la compagine allenata da Peloso si è ripresa strada facendo e attualmente ha tre soli punti di svantaggio rispetto ai ragazzi di Maroni. È più che probabile che ne uscirà una gara molto equilibrata e tattica tra due formazioni di questo tipo.

L’altra seconda in classifica – il Bosto di mister Epifani – ha da affrontare la trasferta di Biandronno per sfidare la Calcinatese: le due squadre vivono opposti momenti di forma, ma chissà che i gialloneri non siano stati in grado di sfruttare la pausa per ritrovare certezze all’apparenza perdute. Interessate da tutti questi risultati sono anche, in parte, Caravate e Buguggiate, comunque squadre della metà alta della classifica, che si affrontano in quello che può essere considerato uno scontro diretto.

Le prime dieci della classifica, dunque, si affrontano tra di loro. Ne consegue che valga lo stesso per le ultime sei. A sorpresa, tra di esse c’è il Laveno Mombello, che era partito bene ma non ha poi più saputo fare punti nelle ultime gare del girone d’andata: per Reale e compagni gli avversari di turno sono i Sumirago Boys, in cerca di conferme dopo aver trovato i punti necessari per abbandonare l’ultimo posto.

Ultima piazza ora occupata dal San Luigi Albizzate, chiamato a cambiare marcia dopo aver raggranellato appena sei punti in tutto il girone d’andata: la gara casalinga con l’Aurora Induno non sarà forse un’ultima chiamata, ma è chiaro che è in queste partite soprattutto che gli albizzatesi devono provare a fare punti se vogliono tentare la rincorsa salvezza.

Infine, altro scontro interessante per le retrovie è quello tra Ternatese (priva di capitan Zanzi, squalificato) e Lavena Tresiana: le due squadre sono appaiate in classifica a quota 13, ma è la formazione di Cremenaga – stando agli ultimi risultati del girone d’andata – ad apparire più in forma. I rossoblù capitanati da Monti, inoltre, nel girone d’andata non hanno mai fallito uno scontro diretto. La Ternatese, dunque, dovrà dimostrarsi in grado di cancellare 20 gol subiti nelle ultime quattro gare della prima metà di campionato.

Filippo Antonelli