Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Tiro con Arco

Gran finale di stagione per gli arcieri varesotti

Che annata, verrebbe da dire! L’anno preolimpico è sempre denso di appuntamenti, sia a livello internazionale che nazionale, ma questo 2019 è stato davvero interminabile per gli arcieri, tra giochi multisport continentali, tappe di coppa del mondo, campionati mondiali, europei e italiani e competizioni a squadre di vario genere. Nonostante il fitto calendario (che a livello continentale si concluderà solo tra due settimane con i Campionati Europei Campagna di Mokrice/Catez, in Slovenia), gli atleti varesotti sono riusciti a destreggiarsi bene nelle 3 discipline all’aperto (tiro alla targa, di campagna e 3D), confermandosi grandi campioni anche a Pesaro, alla Finale del Gran Prix Campagna, la gara che premia i vincitori di un circuito di competizioni che si tengono in tutta Italia.

A rappresentare il nostro territorio alle competizioni arco olimpico c’erano Elisabetta Rovelli per gli Arcieri Tre Torri, giunta seconda in qualifica nel gruppo B femminile over 18, insieme a Matteo Borsani e Luca Dal Lago (Arcieri del Roccolo), anche loro entrambi secondi, rispettivamente, nel maschile under 18 e nel gruppo B over 18 (con un podio tutto lombardo, mentre Valerio Borsani è giunto 6° nella medesima categoria).
Nel compound troviamo, invece, Antonio Pompeo (Arcieri Castiglione Olona), quarto nel gruppo A maschile over 18, e Roberto Ferrazzi (Arcieri del Roccolo), sesto nel gruppo B, mentre la compagna di squadra Laura Toaiari si è classificata 11a nel gruppo A femminile over 18.
Nell’arco nudo, buon piazzamento per Alessio Rudoni (Compagnia Arcieri Monica), che è giunto secondo gruppo B maschile over 18.

Dopo le qualifiche di sabato, le eliminatorie di domenica hanno decretato la classifica finale assoluta, con più di uno stravolgimento nei vari tabelloni. Iniziamo dall’oro di Matteo Borsani degli Arcieri del Roccolo, che festeggia l’ennesimo podio di una stagione davvero da incorniciare. Dopo aver battuto Christian Zeni degli Arcieri Formigine in semifinale (55-50), Matteo ha sconfitto anche il primo in qualifica (Gabriele Maranzano, Arcieri Abruzzesi) per un punto (54-53). Oro anche per Antonio Pompeo, che ha battuto allo shoot-off la stella della nazionale e delle Fiamme Azzurre, Giuseppe Seimandi, dopo una progressione di tutto rispetto: prima ha battuto Andrea Bassi degli Arcieri Faentini agli ottavi (98-97), poi ha sconfitto 95-92 Alessio Biancardi degli Arcieri Fivizzano ai quarti e, infine, si è sbarazzato del primo in qualifica (Marco Bruno, Arcieri di Volpiano) in semifinale (66-62).

Secondo posto confermato per Alessio Rudoni (CAM) che prima ha battuto Dario Morelli (Arcieri Faentini) in semifinale per 43 a 42, poi ha dovuto cedere il passo a Milanko Kulundzija dello Sportclub Merano, che lo ha battuto 38-33. Un fantastico bronzo amche per Elisabetta Rovelli (Arcieri Tre Torri), che, dopo aver perso la semifinale per un solo punto, ha battuto Patrizia Casanova (Arcieri Faentini) per 41 a 38, strappando con i denti una medaglia meritata, dopo un’ottima stagione in questa disciplina.

Grande delusione anche per il Luciano Dal Lago degli Arcieri del Roccolo, che è arrivato fino a disputare la finale per il bronzo, persa per un soffio contro Alessandro D’Ambrosio (Malin Archery Team). Peccato anche per gli altri tre atleti over 18 della società legnanese, che non sono riusciti a superare la prima serie di scontri, con Valerio Borsani, che ha chiuso quinto nella competizione arco olimpico maschile over 18 gruppo B, mentre Roberto Ferrazzi e Laura Toaiari si sono riconfermati nelle stesse posizioni di qualifica.

[email protected]