Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Pro Patria

Giornata biancoblu col Pisa. Punti preziosi in palio

Messa a confronto con quella per la Serie B, la corsa al settimo posto (ma in teoria anche al quinto e al sesto) ha tutto l’aspetto di una battaglia di retroguardia. Ma è solo una questione di prospettive. Facendo un po’ d’ordine, mentre Entella e Piacenza si giocano la promozione diretta, la Pro Patria affida alle ultime 2 giornate la chance di giocarsi il primo turno playoff allo “Speroni” con 2 risultati utili a disposizione. Scenario che passa necessariamente attraverso il successo casalingo di sabato contro il Pisa (ore 16.30). Match live su Raisport e oggetto di seconda Giornata Biancoblu stagionale. Cioè, pagano tutti. Abbonati compresi.

01-alessandria-pro-patriaNon c’è 3 senza 4. L’1-2 del Giovedì Santo ad Alessandria, ha portato a 3 le vittorie consecutive tigrotte. E a 4 i risultati utili. Serie che non occorreva dalle ultime 3 giornate del passato campionato (Levico, CILIVERGHE e Darfo). Che salirebbero a 4 tenendo buono il successo nella Poule Scudetto con la Virtus Verona. Per trovare analoga striscia in C, bisogna risalire alle ultime 3 giornate della stagione 2014/2015 (Cremonese, VENEZIA e Monza). 4 vittorie consecutive tra i professionisti non si registrano dal 2012/2013: Mantova, SANTARCANGELO, Renate e BELLARIA tra l’11^ e la 14^.

Io pago, tu paghi, egli paga. La sfida di sabato con il Pisa (ore 16.30, stadio “Speroni”) fa scattare la seconda Giornata Biancoblu annuale dopo quella del 13 febbraio con il Novara. Abbonamenti non validi e biglietterie aperte giovedì 25 (15/18), venerdì (17/19) e sabato (10/12 e dalle 14). In alternativa prevendite disponibili anche presso Il Tabaccaio del Buon Gesù di Corso Sempione 16, Olgiate Olona; Bar Savoia di Via XXII Marzo 2 a Busto Arsizio;  Be Happy Travel di Via Vittorio Veneto 1 bis a Castellanza e Okeg Viaggi di Via Torino 59 a Gallarate.

Ori, primiera e settebello. A 2 gare dal termine della Regular Season, molte posizioni non sono ancora cristallizzate. Tra queste, anche quinta, sesta e settima. Pro Patria (56, Pisa e CUNEO) certamente non meno di ottava ma con l’aritmetica possibilità di agganciare Arezzo (58, Gozzano e PISTOIESE), Carrarese (59, Cuneo e ENTELLA) e Siena (59, NOVARA e Piacenza). A naso, ruota a ruota più plausibile con i marmiferi con cui i bustocchi possono vantare un tiebreaker favorevole.

Entella-Piacenza-per-Lorenzo-004-1024x683Tutto in una notte. Questa sera a Piacenza (ore 20.30, stadio “Garilli”) gli emiliani di Franzini si giocano l’ultima fiche in chiave Serie B diretta. Ospite la capolista Entella nel recupero della 9^ giornata originariamente prevista per il 28 ottobre. Padroni di casa a meno uno (68, Olbia e SIENA), liguri in leggero vantaggio (69, JUVENTUS U23 e Carrarese) ma con 9 punti persi sui rivali dopo il confronto diretto del 9 marzo (3-1 interno nel Tigullio). Un pari non chiuderebbe la volata. Una vittoria (chiunque la ottenga) probabilmente sì.

Tagli, ritagli e frattaglie. Per gli amanti del genere, la vittoria di Alessandria ha fatto registrare numeri meritevoli di parecchi spunti. In ordine sparso, prima rete per Fietta, 9^ per Gucci (non segnava dal 27 gennaio), 11^ su palla inattiva (8^ su angolo cui sommare i 5 rigori), 5° assist per Le Noci (4° da corner), 29° gol (su 39) dell’attacco biancoblu, 8^ vittoria (su 10 gli altri 2 sono pareggi) nel 2019 con Tornaghi in porta, 20 reti fatte contro le 15 dell’andata pari giornate. Per chiudere, la segnatura di Fietta (3’) è la più precoce del campionato tigrotto. Il precedente primato spettava alla rete di Colombo con l’Albissola (4’).

Pisa Pontedera Il TirrenoQuer pasticciaccio brutto dell’Arena Garibaldi. Oltre (forse) ad essere costata 2 punti al Pisa, la sbroccata di Fabrizio Buschiazzo, alleggerirà il portafogli dell’uruguayano oltre a produrre un turno (magari anche 2) di stop. Oggetto del contendere il penalty fischiato a favore dei nerazzurri nei minuti di recupero del derby di giovedì con il Pontedera. Buschiazzo (che se l’era procurato) avrebbe voluto anche calciarlo. Assurda riffa sul dischetto con Pesenti (rigorista designato) che alla fine calcia. E sbaglia. Per lo 0-0 finale. Che mette a rischio il terzo posto (Pro Vercelli a meno 2 e con il jolly Pro Piacenza ancora da giocare) e il ruolo di migliore terza della categoria (anche il Catania nel Girone C è a 63 punti).

Nuovo Cinema Pro Patria – Pisa. Lo 0-2 dell’andata (Santana su rigore e Mora il 23 dicembre) aveva già infranto la maledizione di Piazza dei Miracoli (un solo punto nelle precedenti 10 trasferte sull’Arno). Allo “Speroni” è invece tutta un’altra cosa. Bilancio comunque pari: 3 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte (4/5/12 il complessivo). E incroci mai davvero banali. L’ultimo in ordine di tempo è quello iconico del 29 aprile 2007: 4-2 in rimonta (doppietta di Biancone, tris di Temelin e sigillo di Paolone Tramezzani) con salvezza tigrotta e promozione pisana rinviata ai playoff. Ma ci sono anche un rutilante 3-3 da 3-0 (1 novembre 1998 con hattrick di Provenzano) e l’ultimo successo toscano datato 15 febbraio 2004 (1-2, Melucci, rigore di Ambrosi e Elia).

Rai al massimo. Sempre in tema tabù e dintorni, il sortilegio delle dirette (di lunedì) su Mamma Rai(Sport) era già stato spezzato il 4 febbraio contro la Juventus U23 (2-1 dopo non aver mai vinto in 16 precedenti). Quanto al sabato, non esistono trascorsi specifici. Una delle tante prime volte di questa stagione memorabile.

Giovanni Castiglioni