Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Prima Categoria girone A

Folgore – Aurora più di un derby, ma è giornata dai punti pesanti su tutti i campi

Secondo turno di campionato girone di ritorno e la posta, in prima categoria, è già altissima.
Visti i nuovi avvicendamenti in classifica, anche questa domenica si preannuncia ricca di big match e sfide delicate.
La capolista Vanzaghellese attende tra le mura amiche la SolbiateseInsubria di mister Castiglioni e dovrà fare massima attenzione. Già all’andata i gialloblù non si fecero pregare troppo e beffarono i Trubia boys, ma come detto in settimana dal difensore Jury Villa che si è lasciato andare ai nostri microfoni: “Quando sbagliamo paghiamo dazio, vedi le gare con SolbiaInsubria e Cantello, le nostre peggiori partite coincidono con le nostre uniche due battute d’arresto, e domenica proprio contro i gialloblù dovremo riscattarci della gara d’andata, non sarà facile, loro sono ostici e non mollano mai”. Chiaro no?
Ad attirare l’attenzione sarà anche e soprattutto il derby e big match tra Aurora Cantalupo e Folgore Legnano. Appaiate a quota 31, stupiscono entrambe per l’ottimo cammino fatto anche se ormai non si può più parlare di squadre rivelazione: la realtà dei fatti è che questi sono tre punti pesantissimi in palio.
Più o meno stessa sorte e stesso scenario per la sfida tra Cas e Valceresio dove due soli punti dividono le compagini in classifica (31 i bustocchi, 29 gli arcisatesi). I ragazzi di Cau arrivano dal pareggio a reti bianche in casa del Tradate e dovranno far fronte anche alle assenze di Azimonti e Turconi, più gasati Carini & Co vittoriosi nel sentitissimo match con il Cantello Belfortese, c’è però da riazzerare e ripartire anche perché il 5 a 0 dell’andata in favore degli arcisatesi è poco indicativo nei confronti di una sfida che saprà riservarne delle belle.
Un mezzo passo falso lo ha fatto anche il Gorla Maggiore che domenica scorsa ha impattato in zona cesarini in casa del Brebbia, l’occasione del riscatto si chiama San Marco compagine che però dal canto suo deve rimettersi in pista dopo la falsa partenza. Assente per squalifica l’ex di turno Matteo Caristina.
Nel gruppone di metà classifica a quota 21, oltre la SolbiateseInsubria, troviamo poi Tradate, Cantello Belfortese ed Arsaghese. I primi avranno una trasferta insidiosa sul campo del Tre Valli, le altre due si ritroveranno vis a vis. La parola d’ordine è riscatto perché entrambe ne sono uscite con le ossa rotte dai match di sette giorni fa. Se gli uomini di Marsich sono stati capaci di mettere in campo una bella prestazione ma di concedersi una distrazione fatale negli ultimi scampoli di gioco con l’Ispra, discorso ancor più gravoso per i varesini. I novanta minuti con la Valceresio li hanno visti non solo rimediare una sconfitta ma anche cartellini pesanti. Non saranno della gara, infatti, il difensore Da Pos ed i centrocampisti Italiano e Pantelis oltre il mister Criscimanni (l’Arsaghese invece dovrà fare a meno di Gueye), c’è da rimboccarsi le maniche e ripartire.
Sfide clou anche in chiave salvezza. Da un lato Ispra – Brebbia, che oltre ad essere delicata in zona rossa è pure derby con diversi ex dal dente avvelenato; dall’altro lato spazio ad Antoniana – Luino Maccagno. La classifica basta a spiegare l’importanza della gara: i bustocchi a quota 10 occupano la penultima piazza, il Luino a quota 5 è il fanalino di coda del girone.
Appuntamento alle ore 14.30 con la 17° giornata del girone A.

 

PROGRAMMA E CLASSIFICA

Mariella Lamonica