Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallavolo, UYBA Volley

Mani sulla Coppa Cev, UYBA straripante in Romania

Partita senza storia in Romania in casa del Blaj, capace di estromettere al golden set tra le mura amiche il favoritismo Galatasaray: in poco più di un’ora la UYBA si impone con un netto 3-0 (25-19, 25-16, 25-14) nel Transilvania Sporting Center, teatro della gara di andata della finalissima, e mette le mani sulla Coppa Cev. Martedì 26 marzo al Palayamamay di Busto Arsizio (ore 20.30) nella sfida di ritorno (tutte le info sui biglietti qui) alle farfalle basterà conquistare anche solo due set per sollevare al cielo la Coppa Cev per la terza volta nella storia del club dopo i trionfi del 2010 e del 2012.
Prima, però, sabato sera (ore 20.30) a Busto Arsizio arriverà Casalmaggiore per un match cruciale per la corsa al quarto posto.

LA GARA IN PILLOLE – Tutto facile per la UYBA che si sbarazza delle rumene senza troppi patemi. Dopo un inizio di primo set in scioltezza (3-13), le biancorosse gestiscono il tentativo di ritorno delle padrone di casa (15-18) e con Meijners, schierata nel sestetto titolare da opposto, e capitan Gennari chiudono la contesa. Nel secondo set l’equilibrio dura solo qualche scambio ma quando la UYBA accelera ha vita facile (25-16). Lo stesso accade nel terzo set quando Bonifacio nel finale si scatena e Gennari fa partire la festa con gli ultimi due punti da vera capitana (25-14).
In una sfida giocata ad alto livello da tutte, sono da segnalare i 14 punti di Meijners (42% in attacco e 3 ace), seguita dai 13 di Gennari (64% in attacco, 3 ace e 1 muro), i 12 di Herbots (29% in attacco, 1 ace e 2 muri) e i 9 di Bonifacio (57% in attacco), autrice di 5 degli 11 muri della UYBA. Positiva la regia di Orro che ha messo a segno anche 3 ace e 3 muri, l’apporto di Berti (4 punti e 50%) e la prova di Leonardi che ha segnato anche un punto dalla difesa.

I SESTETTI – La UYBA si presenta in campo con il consueto 6+1 composto da Orro in regia, Meijners opposto, Bonifacio e Berti al centro, Gennari ed Herbots in banda e Leonardi libero. Il Blaj risponde con Kitipova al palleggio, Lazarevic opposto, al centro Onyejekwe e Ninkovic, in banda Newcombe e Baciu, libero Vujovic.

LA DIRETTA

TERZO SET – L’ace di Gennari apre il terzo set che rimane in equilibrio solo per i primissimi scambi. Herbots, Gennari, qualche errore avversario e il muro di Bonifacio, infatti, mandano subito avanti la UYBA (4-7) che scava un buon margine beneficiando anche del super ace di Meijners (6-10). I punti di vantaggio rimangono 4 quando anche Leonardi partecipa alla festa mettendo a terra un pallone direttamente con la difesa (7-11). Blaj è in difficoltà e le farfalle scappano avanti con sicurezza doppiando le avversarie (7-14). E’ a questo punto che Onyejekwe prova a dare la scossa alle sue riportandole al -5 del 10-15. Il tentativo è rispedito al mittente da Meijners (11-16) e da Bonifacio (due punti di fila per lei) che danno nuova tranquillità alla compagine di coach Mencarelli (11-18). L’ace di Orro e l’ennesimo muro di Bonifacio valgono l’11-20 con il quale Busto si affaccia sul rettilineo finale. Meijners e Bonifacio sono scatenate (12-23) e i due punti di fila di Gennari suggellano il trionfo (14-25).

SECONDO SET – Newcombe dà il primo doppio vantaggio della gara alle rumene (4-2) che però sono subito riprese da Meijners e dall’ace di Herbots per il 4-4 che ristabilisce la parità. Dopo una prima fase di equilibrio (6-6, Gennari), i due punti di fila di Meijners, l’ultimo dei quali direttamente dal servizio, valgono il break bustocco (6-8) che resiste fino al 9-9 di Newcombe. La UYBA non ci sta e rimette la testa avanti grazie ad un magnifico punto di Meijners (10-11), al muro di Herbots, all’ace di Berti e all’errore di Kitipova (10-14). La palla di Herbots sull’asticella riporta a contatto il Blaj (13-15), ma la belga si riscatta immediatamente (13-16) seguita da una sempre positiva Meijners (13-17) e da Gennari (13-18). E’ proprio la capitana che si carica la squadra sulle spalle e mette a segno altri due punti consecutivi (13-20) per lo scatto decisivo di Busto verso la conquista anche del secondo set. Le rumene non riescono più a rientrare (14-22, Berti) e per le biancorosse, oggi in maglia nera, è facile far calare il sipario sul 16-25 con il muro di Orro.

PRIMO SET – E’ un inizio a dir poco strepitoso quello della UYBA che approfitta subito di due errori delle padrone di casa e dell’ace firmato Gennari per portarsi sullo 0-3. Herbots, il pallonetto di Meijners, preferita a Grobelna nel ruolo di opposto, e poi due muri di fila di Bonifacio valgono l’1-8 con cui le farfalle cercano di mettere fin dalle prime battute le cose in chiaro. Blaj non riesce a rispondere, anzi: Orro fa punto direttamente dal servizio (2-10) e poi le rumene incappano in una serie di errori dei quali le bustocche beneficiano ampiamente (3-13). Blaj prova a risalire la china con l’ex Sab Legnano Newcombe (6-14), ma la UYBA tiene le avversarie a debita distanza (8-17, Gennari) fino ai tre punti di fila che valgono l’11-17 e che consigliano prudenzialmente a coach Mencarelli di chiamare time out per spezzare il ritmo. Al ritorno in campo, Orro lo premia con un muro (12-18), ma la risalita delle rumene non accenna a fermarsi e arriva fino al -3 del 15-18 con Zhidkova, il muro di Onyejekwe, Lazarevic e Ninkovic che mettono pressione alle farfalle. A dare respiro a Busto ci pensano prima Meijners e subito dopo Zhidkova che batte out (16-20) e poi è ossigeno puro il mani out di Gennari per il 17-21. Le padrone di casa sbagliano e la UYBA ringrazia volando verso la conquista del primo set che arriva con il punto di capitan Gennari (19-25).

 

CSM Volei Alba BLAJ – Yamamay E-Work Busto Arsizio 0-3 (19-25, 16-25, 14-25)
CSM Volei Alba BLAJ: Baciu 2, Aleksic, Ninkovic 3, Lazarevic 7, Newcombe 8, Kitipova, Rus ne, Zhidkova 3, Karakasheva 3, Cirovic, Vujovic (L), Delros (L2), Onyejekwe 5. All. Zakoc, 2° Ban. Battute errate: 8. Battute vincenti: 2. Muri: 5.
Yamamay E-Work Busto Arsizio: Piani ne, Peruzzo ne, Herbots 12, Grobelna ne, Gennari 13, Cumino ne, Orro 6, Leonardi (L), Bonifacio 9, Meijners 14, Berti 4, Botezat ne. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute errate: 11. Battute vincenti: 11. Muri: 11.
Arbitri: Benedikt Geukes - Siarhei Vaitsiakhovich

LEGGI ANCHE:
- LE PAGELLE
- LA SALA STAMPA

Laura Paganini
(foto cev.eu)