Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Altri Sport

Fight Academy rullo compressore. Sterpetti al top

A cavallo dell’inizio del nuovo anno, gli allievi del Maestro Remigio Pianu della Fight Academy di Morazzone hanno raccolto successi in tutte le discipline praticate nell’impianto di via per Caronno Varesino. E, vincente tra i vincenti, spicca su tutti il nome del giovanissimo Marco Sterpetti.

Nell’arco di poche settimane, Sterpetti ha infatti conquistato un bronzo nelle MMA Light e l’oro in due diverse categorie di peso nel grappling, vincendo così anche il trofeo di miglior atleta della giornata alla Prima Tappa dei Campionati Italiani. Ha poi vinto due match di MMA dilettanti per finalizzazione al primo round nei prestigiosi eventi “Milano in the Cage” e “Lugano in the Cage” per poi tornare al Light ed al grappling dove ha fatto suoi altri due Ori all’evento Born to Fight di Castelletto Ticino.
Nella cittadina piemontese però Marco è andato ben oltre. Ha infatti gareggiato anche nella scherma corta, specialità “coltello” e “giacca e coltello” ottenendo in entrambe le discipline il secondo posto. Un bilancio complessivo quindi di ben quattro medaglie, due d’oro e due d’argento, in ben quattro discipline diverse tra loro.

Sterpetti e Galasso podio scherma cortaLa Fight Academy in quel di Castelletto ha ottenuto successi anche con altri tre atleti. In primis proprio nella scherma corta dove in entrambe le discipline a piazzarsi primo davanti a Sterpetti è stato il suo compagno di squadra Giorgio Galasso, poi vincitore nella stessa giornata dell’oro nella scherma di bastone +175 cm e dell’argento nella categoria Assoluti. Sono inoltre arrivati un argento nel grappling con Nicolas Barbiero ed altre due medaglie di bronzo nelle MMA e nel grappling targate Sterpetti, questa volta grazie a Diego il fratello di Marco. A chiudere un quadro a dir poco trionfale ci sono poi l’argento nelle MMA e l’oro nel grappling di Marco Fantoli alla già citata prima tappa dei campionati italiani di queste due specialità.
“Siamo felicissimi – il commento del Maestro Remigio Pianu – ma vogliamo continuare a migliorarci”.

[email protected]