Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Promozione girone A

Esami per il quartetto di testa, trasferta decisiva per la Besnatese. Un anticipo

Con il cambio dell’ora, tutte le gare della 27^ giornata, la quartultima, avranno come fischio d’inizio le ore 15.30 ad eccezione di Meda-Guanzatese che è in programma alle 14.30 di oggi. Un’altra variazione riguarda la Rhondese con Rhodense-Lentatese che si giocherà nella frazione di Lucernate.

QUARTETTO DI TESTA – Quattro squadre in quattro punti a quattro turni dal termine: si tratta del duo di testa Vergiatese-Morazzone (52 punti) e delle inseguitrici Rhodense (50) e Gavirate (48). Quest’ultimo si è rimesso prepotentemente in corsa per provare almeno insidiare le contendenti alla promozione diretta che, al contrario dei rossoblù, ultimamente hanno fatto qualche passo falso. La formazione di mister Crippa, invece, contro il Saronno settimana scorsa si è portata a casa l’ottavo risultato utile consecutivo (6 vittorie e 2 pareggi) e, come minimo, ha blindato i playoff. Domani a Fagnano, contro una compagine che lotta per rimanere in zona playout, non sarà semplice e Miele e compagni avranno bisogno di un’altra prova di forza.
Sono reduci da due pareggi, invece, Vergiatese e Rhodense. La Vergiatese è stata agguantata sul 2-2 dalla Base 96 Seveso con un guizzo di Quitadamo allo scadere che ha vanificato il 2-0 con cui i granata pensavano di aver messo in cassaforte i tre punti. Domani saranno attesi sul campo dell’Olimpia che all’andata festeggiò (1-0). La Rhodense attende il fanalino di coda Lentatese e non può permettersi di fare regali agli avversari nonostante l’assenza di capitan Caruso, squalificato.
Chiude il quartetto al vertice il Morazzone, cinico una settimana fa sul campo della Guanzatese. I rossoblù di Stincone sembrano essersi messi alle spalle il periodo più critico e aspettano la Cob 91 che è appena fuori dalle sabbie mobili.

LE ALTRE – Sfida delicatissima quella che vede opposte Saronno e Besnatese. Gli amaretti non possono fallire e hanno forse l’ultima occasione per evitare la retrocessione diretta senza passare per i playout. Dall’altra parte c’è la Besnatese di Federico Randon che, consapevole dell’altissima posta in palio, vuole dare continuità al successo contro l’Olimpia di sette giorni fa e rimanere a pelo d’acqua senza sprofondare nell’incubo playout.
L’Uboldese è attesa dalla Base 96 Seveso e, dopo il ko per 2-0 contro il Muggiò, non può mollare la presa. Chiudono la giornata Muggiò-Universal Solaro e il già citato incontro Meda-Guanzatese delle 14.30 di oggi (sabato).

- PROGRAMMA E CLASSIFICA

Laura Paganini