Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Prima Categoria girone A

È un Gorla formato “finale”. Falsaperna: “Stringiamo i denti e stupiamo ancora”

Diciassette reti, belle e pesanti, ventisei partite già alle spalle e quattro finali per giocarsi il tutto per tutto, perchè quando sei lì a meno uno dalla vetta il minimo che si possa fare è crederci: Andrea Falsaperna attaccante del Gorla Maggiore è ben cosciente della chance che lui ed i suoi compagni hanno tra le mani e sa per certo che la corazzata grigiorossa farà di tutto per non sprecarla.
Eppure ad inizio anno, con una squadra rinnovata in gran parte che ha trascorso un’estate nel limbo tra prima categoria e promozione, un traguardo così non sembrava facilmente alla portata.
Sì è vero non possiamo certo dire il contrario, abbiamo cambiato molto e puntato sui giovani, noi stessi “senatori” ci chiedevamo dove potessimo arrivare, abbiamo costruito questa corazzata strada facendo, ed oggi siamo lì a giocarci un titolo, quasi impensabile ad inizio anno“.

Valceresio-Gorla Maggiore 08Quali sono i meriti del Gorla Maggiore fino ad oggi?
La nostra vera bravura è stata proprio quella di costruire un Gruppo, ma un Gruppo con la G maiuscola perchè il mix di giovani e senatori non sempre dà buoni frutti, qui è stato diverso, abbiamo puntato su questo in primis rispetto ad altre caratteristiche e di conseguenza siamo diventati anche più consapevoli dei nostri mezzi, ed ora ci crediamo e ci crederemo fino alla fine“.

Hai citato i giovani, c’è qualcuno che ti ha stupito in particolare?
No onestamente nessuno in particolare, si stanno comportando tutti molto bene, sono bravi ragazzi che si impegnano tanto, ascoltano, hanno voglia e serietà, e si sono integrati subito e alla grande, si stanno rivelando un valore aggiunto per questa squadra“.

Tra i tanti cambiamenti anche un nuovo mister, Contaldo: quanto c’è di suo in questo 2° posto?
Il mister è un grande mister, il suo carattere dà carica ed entusiamo a tutti, parla molto, cura i dettagli, ti sprona, i suoi discorsi pre partita si fanno sentire, e poi sta gestendo questo gruppo alla grande, direi che sì, c’è tanto anche di suo in questa bella stagione“.

E quanto, invece, di Andrea Falsaperna?
Ci sono 17 gol che non sono un bottino scarno ma io penso che si possa e si debba fare sempre di meglio perchè a volte ho sbagliato dei gol facili, ho avuto qualche prestazione opaca, ma ho ancora quattro partite per incrementare e dare una mano alla squadra, c’è da stringere i denti perchè poi a fine stagione la stanchezza inizia a farsi sentire, ma come ho detto prima non si molla“.

Gorla Maggiore-Aurora Cerro Cantalupo 10Qualcuno aveva detto che ti saresti potuto laureare capocannoniere ma prendere Ruggeri a quota 23 sembra impossibile…
Segna sempre ed in tutti i modi, cosa gli vuoi dire? È un bravo attaccante, affiancato secondo me da un altro grande giocatore qual è D’Ascanio, stanno facendo una grande stagione, e Ruggeri merita il titolo personale“.

Torniamo a parlare di campionato: tu ormai la prima la conosci piuttosto bene, che annata ti sembra questa?
Bel campionato, avvincente, classifica corta, ogni partita è sempre apertissima, noi abbiamo perso qualche punto con le cosiddette piccole ma poi ti rendi conto che anche altre di alta classifica li hanno persi, allora vuol dire che tanto piccole non sono e che si lotta apertamente per ogni obiettivo dove ogni squadra mette in campo tutte le proprie qualità per farsi valere“.

Dopo la sfida con la Vanzaghellese, vittoria firmata Falsaperna, il presente sono “quattro finali” a partire da domenica contro la vostra bestia nera Valceresio, cosa pensi dei ragazzi di Arcisate?
Squadra difficilissima e tostissima, come in realtà lo è stata anche la Vanzaghellese che domenica ha tenuto in mano il pallino del gioco ma che alla fine grazie ad una buona dose di cinismo e grazie ad un’ottima preparazione della gara stessa siamo riusciti a portare a casa a mio avviso con pieno merito, ma tornando alla Valceresio spesso abbiamo pagato dazio, credo che all’andata abbiamo fatto una delle nostre migliori gare eppure abbiamo perso 2 a 0, loro si giocano molto per stare sul treno playoff, noi come sempre ci proveremo ma sappiamo che nemmeno le prossime gare con Ispra, Cantello e Arsaghese saranno semplici, ad ogni modo adesso viene il bello e noi ragioniamo partita dopo partita“.

O finale dopo finale dipende dai punti di vista.

Il cammino del GORLA MAGGIORE

Mariella Lamonica