Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Prima Categoria girone A

Coppa Lombardia – Solbiatese-Arsaghese a reti bianche, Valceresio a punteggio pieno

SOLBIATE ARNO – Obiettivo riscattarsi e restare sul treno della Coppa Lombardia. Solbiatese ed Arsaghese si affrontano per il secondo turno e puntano con decisione ai tre punti dopo la battuta d’arresto dello scorso mercoledì.
Pari e patta. Finisce a reti bianche la sfida tra Solbiatese e Arsaghese. Meglio i bianconeri nel primo tempo, nella ripresa, invece, più fluida e propositiva la squadra allenata da mister Gennari.

solbiatesePRIMO TEMPO – Ritmi buoni fin dalle prime battute, con la Solbiatese che cerca da subito di far girare palla. Al 5′ è Cinotti ad impegnare seriamente Franishta, risposta che salva un gol di testa da distanza ravvicinata che sembrava cosa fatta. La risposta bianconera è sul destro di Agrello, il numero dieci si accrentra e poi cerca il palo lungo, in tuffo Catanese blocca. Dopo qualche azione inconludente da ambo i lati, al 26′ è sempre Agrello ad inventare scodellando in area per la testa di Fontana, ma l’esterno sfiora soltanto da posizione favorevolissima. Dopo qualche minuto di vivacità Arsaghese, mister Gennari cambia la disposizione degli uomini in campo. Mezzottero partito esterno alto, si abbassa a fare il terzino destro, Randon avanza sulla corsia di sinistra mentre a destra c’è Albertin. Nonostante questo è Bernasconi al volo in area a calciare e mandare a lato di pochissimo creando un’altra ghiotta occasione Arsaghese. La Solbiatese dà cenni di risveglio, ma i contropiedi ospiti rischiano sempre di creare qualche pericolo alla difesa biancoblù. Non fioccano altre particolari azioni da gol, ci si avvia così al duplice fischio. Primo tempo giocato su buoni ritmi ma non bellissimo, meglio comunque l’Arsaghese che in maniera più ordinata ha cercato di farsi vedere di più dalle parti di Catanese, al cospetto di una squadra che deve ancora registrarsi al meglio.

arsagheseSECONDO TEMPO – Si ricomincia con tre cambi. Per l’Arsaghese fuori Nebuloni dentro il giovane Degradi, per la Solbiatese escono Pozzolini e Sartori al loro posto Quartesan e Leontini. Il fantasista si cala nei panni di falso nueve, con Cinotti e Qosaj al suo servizio. Tiro da fuori di Albertin, Franishta manda in corner, la Solbiatese sembra avere un altro piglio in questa seconda parte. Arrivano infatti altre due palle gol, la prima sempre con Albertini, tiro-cross bloccato appena davanti la linea di porta, e poi con Cinotti che trova il corpo di Franishta. Nuovo cambio anche per l’Arsaghese che inserisce Gueye in mezzo al campo e rialza nuovamente Palese sulla corsia di destra. Il gioco è più fluido ora, ma si fa fatica ad affondare. Potrebbe lasciare il segno Cinotti che da dentro l’area tenta di prima intenzione ma manda oltre la traversa. Al 37′ è Quartesan a provarci da fuori e per poco il suo mancino non scende a dovere alle spalle del numero uno bianconero ma per questione di centimetri. Al 44′ rischia grosso la Solbiatese quando Palese rifornisce a dovere Bernasconi Marco, pallonetto su Catanese in uscita ma non inquadra la porta. Poco dopo ancora gli ospiti e ancora con Palese che manda fuorigiri il diretto avversario ma poi spedisca la sfera sopra la traversa.

I Migliori
Albertin 6.5 – Solbiatese: dopo un primo tempo così così, è molto più concentrato e propositivo nella ripresa cercando con coraggio anche la conclusione da fuori.
Passera 6.5 – Arsaghese: è un giovane a cui manca un po’ di forma fisica, ma le idee sono davvero buone e le capacità paiono incoraggianti. Lo aspettiamo a preparazione completata.

I commenti
Gennari (allenatore Solbiatese):Abbiamo fatto sicuramente un passo in avanti rispetto alla partita di mercoledì, ma dobbiamo ancora lavorare tanto. Siamo al 40% delle nostre possibilità, dobbiamo avere pazienza e continuare a crescere“.
Marsich (allenatore Arsaghese): “Fare peggio di mercoledì era impossibile, ciò a cui tenevo di più era l’orgoglio e la concentrazione, ma al di là di questo ho visto comunque una squadra più compatta, giovedì altro impegno per crescere, poi cercheremo di farci trovare pronti per il campionato“.

IL TABELLINO
Solbiatese– Arsaghese 0-0 (0-0)
Solbiatese: Catanese 6, Randon 6.5, Magoga 5.5, Pozzolini 6.5 , Zonta 6, Budelli 6, Sartori 5.5 (dal 1′ st Leontini 6 – dal 33′ st Ampong 6), Albertin 6.5 (dal 43′ st Chrifi sv), Qosaj 5.5 (dal 1′ st Quartesan 6), Cinotti 6, Mezzottero 6.5 (dal 28′ st Luini 6) . A disposizione: Zanellotti, Quartesan, Piatto, Leontini, Luini, Carnaghi, Chrifi, Ampong. Allenatore: Gennari
Arsaghese: Franishta 6, Panarese 6, Castoldi 6, Berardi 6.5 (dal 43′ st Gjini sv), Passera 6, Nebuloni 6 (dal 1′ st Degradi 6) , Fontana C. 6.5 (dal 18′ st Gueye 6.5), Azimonti 6 (dal 27′ st Marchioni 6), Bernasconi Manuel 6.5 (dal 13′ Fontana M.), Agrello 6.5, Palese 6.5. A disposizione: Massara, Degradi, Bernasconi Marco, Marchioni, Gjini, Collenghi, Lo Bello, Gueye, Fontana M. Allenatore: Marsich.
Arbitro: Grassi di Gallarate
Note: Giornata soleggiata, terreno in buone condizioni, spettatori 150 circa. Espulso: Ammoniti:  Bernasconi Manuel (A), Azimonti (A), Gueye (A),  Angoli: 1-7 Recupero: 0’+3′.

Inviata Mariella Lamonica
_______________________________________________________________

ispra-bosto ISPRA – La partita del Comunale di Ispra è importante per entrambe le formazioni: la squadra di casa vuole vincere per dare seguito alla vittoria sul San Michele e per inseguire il passaggio del turno, il Bosto ha un solo risultato a disposizione per restare in gara. Grande spettacolo fin dall’inizio con due squadre veloci, che attaccano con ordine e ci provano a più riprese: vantaggio ospite alla mezz’ora con Alongi sugli sviluppi di un calcio d’angolo. L’Ispra risponde con Milano al quarto d’ora della ripresa, ma il Bosto torna subito avanti con un rigore di Bonanni. La beffa per i gialloblù arriva al 94′ quando Cerutti trova Dardha tutto solo a centro area: 2-2 il risultato finale.

PRIMO TEMPO - Partita vivace sin dalle primissime battute, con entrambe le formazioni che tengono alti i ritmi e fanno girare vorticosamente la palla. La prima occasione è per il Bosto perché Tenti si fa sorprendere da un cross di Pellegrini e respinge come può. Risponde l’Ispra su punizione: potente la conclusione di Della Torre, Modde arriva sulla respinta corta di Marcon ma manca l’impatto con il pallone. Spettacolare la combinazione dell’Ispra al quarto d’ora: Della Torre viene lanciato sulla destra e pesca Verde in area col cross basso, colpo di tacco di prima che libera Magistri a pochi passi dalla porta, ma il tiro dell’attaccante di casa va alle stelle. Al 20′ è invece il Bosto a provarci con un’azione manovrata: cambio di gioco di Tasco per Vista largo a sinistra, che dalla distanza conclude di poco a lato. Cinque minuti più tardi è ancora Bosto con Bonanni che va largo da Pellegrini, cross per Marco Alongi che però, fuori equilibrio, non riesce a trovare la porta di testa da centro area. Non c’è un attimo di respiro perché si va di là e c’è un corner pericoloso per l’Ispra, la palla arriva a Hamataj che dal lato sinistro dell’area non trova la porta per un soffio. La gara si sblocca al 30′ quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Tasco fa piovere una palla morbida che rimbalza in area e arriva a Marco Alongi sul secondo palo: l’attaccante classe 2002 del Bosto conclude con freddezza non lasciando scampo a Tenti. I gialloblù proseguono con grande propositività e un appoggio di Tuveri libera Vista al cross, Tasco ci arriva di testa ma non riesce a inquadrare lo specchio. L’Ispra però non ci sta e un rimpallo vinto sulla trequarti libera Della Torre al limite dell’area, il centrocampista biancorosso esita un po’ troppo e la sua conclusione, ostacolata dalla difesa, risulta debole e di ordinaria amministrazione per Marcon. Recrimina l’Ispra al 44′ quando, su un filtrante alto verso l’area, per la squadra di casa c’è tocco di mano di Granata: l’arbitro lascia correre. Un primo tempo bello e intenso termina con il Bosto in vantaggio per 0-1.
SECONDO TEMPO - Epifani inserisce Giardini per Tuveri, nell’Ispra invece c’è Cerutti per Oldrini. Il Bosto ha subito l’occasione per raddoppiare, ma questa volta Alongi – liberato da un filtrante di Tasco – calcia alto col sinistro. Alongi fa la differenza anche pochi minuti più tardi con una sponda per Lovisetto, che gliela restituisce al centro dell’area: il tiro strozzato finisce sul fondo. I gialloblù sembrano aver trovato le giuste spaziature e i giusti tempi e di nuovo Alongi è chiamato in causa per dialogare con il suo centrocampo, palla per Giardini che da venti metri calcia alto. L’Ispra preme e prova a trovare il pari con una serie di calci piazzati, senza esito positivo. La frizzantezza di Lamorte, subentrato al 10′ a Brovelli, frutta un giallo per Pellegrini e una punizione da buona posizione: conclusione potente di Battistello, palla di poco a lato. Un cambio da una parte e dall’altra: Milano per Modde nell’Ispra, Fiori per Tasco nel Bosto. Proprio Milano, su un contropiede orchestrato da Battistello, si ritrova subito a tu per tu con Marcon e fa 1-1. Epifani sceglie Ghiringhelli e Pezzino per Sgarbi e Alongi. Il Bosto si rifà avanti con un tiro di Bonanni deviato in corner: sugli sviluppi del calcio d’angolo Dardha atterra Lovisetto ed è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Bonanni, che spiazza Tenti e riporta subito in vantaggio il Bosto. Canestrelli subentra a Granata alla mezz’ora per la squadra ospite, per l’Ispra ci sono Sottocorna e Cazzulli per Battistello e Verde. Il Bosto in ripartenza trova il varco buono con Lovisetto che lancia il neoentrato Canestrelli, bel tocco sotto del classe 2001 che però non inquadra la porta per un soffio. L’Ispra preme alla ricerca del pareggio e Cerutti ci prova dalla distanza: palla larga. Su punizione da lato l’Ispra troverebbe il pari con il colpo di testa sottomisura di Hamataj, ma c’è in mischia un intervento falloso di Gaballo sul portiere ospite. Con Ghiringhelli fuori per essere soccorso, l’Ispra trova il buco per Lamorte: Pellegrini è straordinario a recuperare e a spazzare in rimessa laterale. Al 48′ il portiere dell’Ispra rischia l’errore capitale quando tenta il dribbling su Pezzino, l’attaccante gialloblù però non riesce a indirizzare il pallone verso la porta. Si va di là ed è splendido il filtrante per Cerutti largo a destra, cross al bacio e Dardha di testa può solo appoggiare in rete. La gara, decisamente piacevole e piena di emozioni, termina con il punteggio di 2-2.
I MIGLIORI IN CAMPO
Della Torre (Ispra) 6.5: qualità nel dettare i ritmi in mediana, quantità e grinta quando c’è da recuperare palla e gettarsi alla ricerca del pareggio. In quella zona del campo vale per due.
M. Alongi (Calcio Bosto) 6.5: tanto movimento davanti, riesce a sbloccarsi alla mezz’ora. Inizia bene il secondo tempo con sponde e suggerimenti per i centrocampisti, anche se subito a inizio ripresa fallisce il colpo dello 0-2.
IL TABELLINO
ISPRA – CALCIO BOSTO 2-2 (0-1)
Ispra: Tenti, Dardha, Oldrini (dal 3′ st Cerutti), Gaballo, Hamataj, Modde (dal 13′ st Milano), Battistello (dal 32′ st Sottocorna), Della Torre, Verde (dal 32′ st Cazzulli), Magistri, Brovelli (dal 10′ st Lamorte). A disposizione: Sabatino, Antonetti, Bouraya. Allenatore: Baratelli.
Calcio Bosto: Marcon, Pellegrini, Vista, Fronte, Granata (dal 30′ st Canestrelli), Sgarbi (dal 17′ st Ghiringhelli), Lovisetto, Bonanni, M. Alongi (dal 21′ st Pezzino), Tasco (dal 13′ st Fiori), Tuveri (dal 1′ st Giardini). A disposizione: Arrigoni, J. Alongi, Munari, Pandolfo. Allenatore: Epifani.
Marcatori: pt: 30′ M. Alongi (B); st: 16′ Milano (I), 19′ Bonanni rig. (B), 49′ Dardha (I).
Arbitro: Sig. Di Summa di Varese.
Note: spettatori 100 circa. Pomeriggio soleggiato e caldo. Terreno di gioco in ottime condizioni. Ammoniti: Dardha (I), Sgarbi (B), Pellegrini (B), Bonanni (B), Gaballo (I), Della Torre (I). Angoli: 7-4. Recupero: 1′ + 5′.

Inviato Filippo Antonelli

RISULTATI E CLASSIFICHE

GIRONE 01 
ISPRA – CALCIO BOSTO 2-2
VALCERESIO – SAN MICHELE 2-1

Classifica
VALCERESIO 6
ISPRA 4
BOSTO 1
SAN MICHELE 0

Prossimo turno (giovedì 5 settembre ore 20.30)
Ispra – Valceresio
Bosto – San Michele
________________________________________________

GIRONE 02 
CRENNESE GALLARATESE – Cantello Belfortese 3-3
SOLBIATESE – ARSAGHESE 0-0

Classifica
CRENNESE GALLARATESE 4
CANTELLO BELFORTESE 4
SOLBIATESE 1
ARSAGHESE 1

Prossimo turno (giovedì 5 settembre ore 20.30)
Solbiatese – Crennese Gallaratese
Arsaghese – Cantello Belfortese
_______________________________________________________________________

GIRONE 03  
TRADATE-TURATE 1-1
S.MARCO – ANTONIANA 5-1

Classifica
SAN MARCO 4
TRADATE 2
TURATE 2
ANTONIANA 1

Prossimo turno (giovedì 5 settembre ore 20.30)
Turate – Antoniana
Tradate – San Marco

______________________________________________________________________

GIRONE 04
FOLGORE LEGNANO – AURORA CANTALUPO 1-1
BARBAIANA – LAINATESE 1-3

Classifica
AURORA CANTALUPO 4
FOLGORE LEGNANO 4
BARBAIANA 1
LAINATESE 1

Prossimo turno (giovedì 5 settembre ore 20.30)
Barbaiana – Folgore Legnano
Lainatese – Aurora Cantalupo

____________________________________________________________________

GIRONE 05
BOFFALORESE – ACCADEMIA BMV 0-5
TICINIA ROBECCHETTO –  CUGGIONO 2-1

Classifica
ACCADEMIA BMV 6
TICINIA ROBECCHETTO 3
CUGGIONO 1
BOFFALORESE 1

Prossimo turno (giovedì 5 settembre ore 20.30)
Cuggiono – Accademia Bmv
Ticinia – Boffalorese

____________________________________________________________________

GIRONE 10
ESPERIA LOMAZZO – SARONNO 1-1
FALOPPIESE – GUANZATESE 2-2

Classifica
SARONNO 4
GUANZATESE 2
LOMAZZO 2
FALOPPIESE 1

Prossimo turno (giovedì 5 settembre ore 20.30)
Lomazzo – Faloppiese
Saronno – Guanzatese

Mariella Lamonica