Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallavolo, UYBA Volley

Coppa Cev, la finale – Appuntamento con la storia: “Vogliamo vincere”

La UYBA vuole entrare nella storia. Dopo le vittorie nel 2010 e nel 2012 e il ko in finale del 2017 contro la Dinamo Kazan, Busto è tornata quest’anno a giocare la finale di Coppa Cev e domani pomeriggio (martedì) alle ore 16 italiane (diretta streaming DAZN e eurovolley.tv) sarà in Romania sul campo dell’Alba Blaj per la finale di andata dell’ultimo atto della seconda competizione continentale per importanza nella pallavolo femminile. Il ritorno si giocherà al Palayamamay di Busto Arsizio martedì 26 marzo alle ore 20.30 e il club biancorosso ha già chiamato a raccolta i suoi tifosi e l’intera città per riempire il palazzetto (tutte le info sui biglietti qui).

QUI UYBA – Sabato sera la squadra ha ceduto 3-0 contro Novara dopo un primo set convincente e altri due in cui non è riuscita a fare altrettanto e ha incassato le bordate di Egonu, davvero indomabile. Voltata pagina, la squadra è tornata in palestra già ieri e stamattina alle 8.50 è partita per la Romania (scalo a Vienna) diretta precisamente a Sibiu, 275 km a nord-ovest di Bucarest, dove domani scenderà in campo contro l’Alba Blaj.
Oggi svolgerà il primo allenamento sul taraflex romeno alle 19 e domani alle 11 è prevista la rifinitura alla quale saranno presenti tutte le giocatrici ad eccezione di Samadan che, avendo già giocato in Champions League con Conegliano, non è utilizzabile.

L’obiettivo è conquistare la Coppa Cev e, per riuscirci, le farfalle dovranno porre il primo mattoncino già domani, magari vincendo la sfida d’andata che renderebbe più in discesa la strada di martedì prossimo. Come nei precedenti turni eliminatori, anche in finale il regolamento prevede che la vittoria per 3-0 o 3-1 dia 3 punti, mentre quella al tie-break 2 punti; la sconfitta secca vale 0 punti, quella al tie-break 1.
La squadra è consapevole dell’importanza di questa finalissima ed è concentrata sul traguardo da raggiungere. ”Siamo orgogliose di quanto abbiamo fatto fino a qui: abbiamo vinto tutte le partite in Europa, siamo felici, non vediamo l’ora di giocare questa finale e vogliamo a tutti costi vincerla – carica l’ambiente la capitana della UYBA, Alessia Gennari -. Sappiamo che l’Alba Blaj è una squadra forte, ha eliminato il Galatasaray e questo la dice lunga sulle qualità del team. Stiamo preparando con cura la gara di andata in Romania e devo dire che nell’ultimo periodo il lavoro in palestra è ottimo da parte di tutte. Siamo pronte“.

Non dovrebbero esserci dubbi di formazione per coach Mencarelli: Orro sarà in regia, Grobelna opposto, Bonifacio e Berti al centro, Gennari ed Herbots, scatenata a Novara, in banda e Leonardi libero. Pronta a subentrare c’è Meijners che ha tanta esperienza e che in più occasioni ha già sostituto Grobelna dando nuova verve in posto 2. L’olandese, così come Leonardi, sono le uniche due giocatrici della UYBA che con questa maglia hanno vinto qualcosa e, in particolare, hanno già sollevato la Coppa Cev.

QUI ALBA BLAJ – Il team allenato da coach Zakoc, che ha eliminato in semifinale le connazionali dello Stiinta Bacau, presenterà al palleggio la bulgara Lora Kitipova (classe 91 ex Azerrail Baku e Maritza Plovdiv), in diagonale con l’opposto serbo Ana Lazarevic (186cm di altezza), al centro la romena Onyejekwe (in passato a Dresda, Cannes e Zurigo) e l’altra serba Nadja Ninkovic (193cm ex Volero), in banda l’americana Newcombe (vista anche in Italia a Legnano nella scorsa stagione) e la romena Maria Baciu, 184cm (miglior realizzatrice in CEV dell’Alba Blaj con 79 punti, 20 in meno di Britt Herbots, top scorer biancorossa in campo europeo con 99). Libero l’esperta Vujovic, classe ’84.
L’Alba Blaj tocca tantissimo a muro e sporca molto le traiettorie delle avversarie, difende con caparbietà ogni pallone (anche l’europeo Mikasa che invece dà qualche grattacapo alle farfalle) e ha in Kitipova una buona regista in grado di mettere in partita tutte le sue bocche di fuoco tra le quali spicca Baciu, vera mattatrice nel derby di Coppa Cev contro Bacau. Le qualità delle rumene non sono affatto da sottovalutare tanto più che nel loro percorso verso finalissima hanno estromesso la favorita Galatasaray al golden set ribaltando tra le mura amiche il netto risultato dell’andata in favore delle turche (3-0).

 

CSM Volei Alba BLAJ – Yamamay E-Work Busto Arsizio
CSM Volei Alba BLAJ: 1 Baciu, 2 Aleksic, 3 Ninkovic, 4 Lazarevic, 6 Newcombe, 7 Kitipova, 10 Rus, 11 Zhidkova, 12 Karakasheva, 14 Cirovic, 16 Vujovic (L), 17 Delros (L2), 18 Onyejekwe. All. Zakoc, 2° Ban.
Yamamay E-Work Busto Arsizio: 1 Piani, 3 Peruzzo, 4 Herbots, 5 Grobelna, 6 Gennari, 7 Cumino, 8 Orro, 9 Leonardi (L), 13 Bonifacio, 14 Meijners, 15 Berti, 18 Botezat. All. Mencarelli, 2° Musso.
Arbitri: Benedikt Geukes - Siarhei Vaitsiakhovich

Laura Paganini
(foto di Alessandra Molinari)