Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Prima Categoria girone A

Cas-Gorla è history, Folgore ostacolo Antoniana, sfide chiave in zona salvezza

Prima categoria pronta a ripartire dopo un turno in cui il Cas si è completamente preso la scena e si è rimesso davanti a tutti in solitaria in attesa anche dei recuperi di giovedì 28 febbraio.
Partendo proprio dalla squadra bustocca ecco che per difendere il primato bisogna aver ragione di un Gorla Maggiore affamato e desideroso nel voler appaiare in classifica proprio gli avversari di turno. La storia insegna, però, che numeri a parte questa non è mai una sfida come le altre, ma uno scontro fra titani capace di regalare mille emozioni. Chi riuscirà a prevalere? Secondo Cavaleri, attaccante blues, la sfida sarà tostissima: “Perché Gorla è sempre Gorla, e contro di loro non sono mai partite scontate”, ha dichiarato ai nostri microfoni in settimana.
In attesa di affrontare proprio i ragazzi di Cau, la Folgore Legnano ospita un’Antoniana in rampa di lancio, capace di collezionare ben undici punti in questo 2019, punti che dimostrano quanto la squadra sia viva. Ecco perché per i legnanesi è vietato sottovalutare l’impegno.
Altra sfida apertissima è quella tra Aurora Cantalupo e Cantello Belfortese. Se i primi non appaiono nel loro miglior momento, i varesini al contrario sembrano aver ritrovato un po’ di serenità, ma per tenere vivo il sogno playoff serve costanza.
Settimana turbolenta anche per la Vanzaghellese che alla fine, dopo qualche dubbio sorto al termine della sconfitta con il Cas, ha confermato la fiducia nel suo mister Trubia. Potrebbe cadere quindi a fagiolo la trasferta sul campo dell’Union Tre Valli, squadra però che venderà cara la pelle visto la classifica non felice.
Altra squadra ampiamente coinvolta nella bagarre playoff è la Valceresio di mister D’Onofrio che però al Peppino Prisco attende la San Marco compagine, invece, impelagata nella bagarre per non retrocedere, ecco perché anche questi novanta minuti si preannunciano imperdibili.
Esattamente appaiate a quota 28 troviamo Tradate – Ispra, squadre nel limbo di questo campionato con un occhio puntato sulla zona alta, ed un altro alle loro spalle. Il bottino pieno permetterebbe proprio il sorpasso.
Vietato scherzare con il fuoco per l’Arsaghese che sul campo del Luino Maccagno non può sbagliare, certo è che il fanalino di coda, nonostante i 5 punti, ci sta mettendo orgoglio e grinta ogni domenica.
Altra sfida delicatissima in chiave salvezza è quella che vedrà opposte SolbiateseInsubria – Brebbia. In palio punti che valgono doppio visto che i ragazzi di mister Castiglioni occupano l’undicesima piazza a quota 26, mentre i Pizzuti boys inseguono ad una sola lunghezza di distanza.
Appuntamento come sempre alle ore 14.30 sui campi della provincia.

 

PROGRAMMA E CLASSIFICA

Mariella Lamonica