Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Giovanili, Intrattenimento

Calcio in festa, Besnate parte col botto. Pozzi: “Calcio e cibo col biscione sul petto”

È partita in grande stile l’estate besnatese che ogni anno, nel mese di giugno, lancia il “Calcio in Festa”.
Il mega torneo giunto alle 13° edizione coinvolge svariate categorie toccando ancora una volta numeri davvero importanti: 100 squadre, suddivise nelle categorie 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, per un totale di 179 partite, distribuite dal 13 al 30 giugno.
calcio in festa besnateseLo scorso weekend, invece, lo spazio se lo sono preso i più piccoli andando in scena con le annate 2011 e 2012.
Teatro di questa mega festa il famoso “Besnabeu” di via Monte Rosa, campo che ogni anno raccoglie le gesta della prima squadra, pronta ad affrontare un nuovo campionato di promozione, dopo una stagione in cui si è riusciti persino a sognare in grande fino a dicembre. Diverso il discorso per il girone di ritorno dove mister Rasini ed i suoi ragazzi sono incappati in una serie di difficoltà, salvo comunque riuscire a tenersi stretta la categoria e centrando così l’obiettivo minimo.
E così confermato il tecnico, ricevuto il “premio giovani” dalla Lega Nazionale Dilettanti per aver collezionato 31 punti grazie alla linea verde spesso schierata, ecco l’appuntamento clou della stagione estiva.
Anche quest’anno siamo ripartiti alla grande con la nostra festa, evento che ci permette di convogliare qui migliaia di persone dagli adulti ai più piccoli, protagonisti dentro e fuori dal campoha esordito il ds della società Paolo Pozzi.A Besnate si tratta di una manifestazione imperdibile ed incredibile, il “Calcio in festa” è qualcosa a cui teniamo particolarmente e che ci permette di alimentare la nostra passione calcistica, tenendo in piedi un’intera società ed una prima squadra che continua a militare in un campionato di ottimo livello“. Poi conclude:Devo necessariamente ringraziare tutti i volontari che ci danno una grossissima mano, sia nell’organizzazione sportiva sia in quella culinaria, abbiamo un menù prelibato che ogni sera accontenta tutti e che ogni sera sforna un piatto particolare diverso, c’è tantissimo lavoro dietro questa festa e ripeto senza tutti i collaboratori che hanno a cuore Besnate e la Besnatese nulla sarebbe possibile: calcio e cibo col biscione sul petto resta la formula vincente“.

Mariella Lamonica