Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallacanestro

C Silver, Venegono riparte di slancio. Racco: “Siamo una piazza storica”

Dopo qualche anno di assenza il Basket Venegono si ripresenta “bello carico” sul palcoscenico della serie C2. La promozione in categoria conquistata nel giugno scorso, ed il viaggio nei playoff del 2018, hanno galvanizzato un ambiente che in provincia ha sempre raccolto consensi in virtù di un programma di pallacanestro che con buona tradizione e, in molti lo ricordano, anche con frequenti apparizioni ai piani di sopra.
“Se parliamo di “minors” – dice Daniele Racco, coach biancoblu -, Venegono deve giustamente essere considerata una piazza “storica” e in ragione di un passato importante il nostro obiettivo, come squadra neopromossa, è prima di tutto quello di affrontare il primo anno in C Silver con grande umiltà e animati da un solo pensiero: mantenere la categoria e consolidarci strada facendo. Con questo obiettivo in testa abbiamo cercato di confermare il gruppo vincente dello scorso anno ma, ahimè, per motivi tecnici e di budget ci siamo riusciti solo in parte allungando gli accordi con tutti i ragazzi del quintetto 2018/2019. Ecco dunque le graditissime riconferme di Moalli, Poggiolini, Beretta, Redepaolini e Bisognin. Dietro agli “starters”, però, abbiamo dovuto affrontare un mezza rivoluzione che annovera ben sette nuovi arrivi che hanno ovviamente mutato l’assetto della squadra da tutti i punti di vista: tecnico, fisico-atletico e anagrafico”.

Di chi stai parlando nello specifico?
“Mi riferisco all’arrivo di due senior di qualità come Simone Dalle Ave, guardia classe 1992 con lunga esperienza senior tra Malnate, Valceresio e Fagnano; e Michel Dejace, ala grande, lo scorso anno a Luino, che oltre alle qualità tecniche garantirà quell’impatto atletico e la verticalità che ci mancava. Insieme a questa coppia salutiamo l’ingresso nel “roster” di un gruppo di Under – Belotti, playmaker del 2000, Mottini, guardia del 1998, Besio, guardia del 2000, Nidola, centro classe 2000 – tutti ragazzi che hanno già assaggiato i campionati senior tra Campus e Castronno. Su di loro, come comprensibile, puntiamo moltissimo, consapevoli che potremo avere un’annata buona e soddisfacente solo se tutti loro effettueranno uno scatto in avanti in termini di rendimento e impatto. Infine, parlando di mercato, siamo in trattativa avanzata con un paio di giocatori che potrebbero rappresentare il famoso “colpaccio”, ma sui nomi preferisco restare abbottonato”.

Quali saranno, nella stagione d’esordio in categoria, i traguardi da raggiungere?
“Pensiamo di aver allestito una squadra competitiva e in buon equilibrio tra esperienza e gioventù. I senior, al ritorno in categoria, hanno molto da dimostrare, mentre la pattuglia dei giovani sarà carica di motivazioni e certamente desiderosa di ritagliarsi uno spazio di gioco importante. Sulla scorta di queste premesse è lecito pensare e sperare in una stagione tranquilla e, se possibile, ad una incursione nei playoff che – conclude l’esperto tecnico ex-Valceresio – gratificherebbe tutto l’ambiente”.

   Massimo Turconi