Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallacanestro Varese

Varese cade a Bologna 84-73. OJM fuori dai playoff

Bologna - Tutto in una notte. Conquistare i meritati playoff oppure chiudere anzitempo una stagione ampiamente positiva per i biancorossi. Questo il dilemma dell’ultima giornata di campionato con l’OJM padrona del proprio destino. Tutti presenti per coach Caja con Varese che cercherà di riscattare la sconfitta dell’andata contro una Virtus già fuori dai playoff, ma fresca vincitrice della Champions. Ci sono squadre con cui ti accoppi meglio e altre che le soffri dannatamente: la Virtus, purtroppo per Varese, fa parte di questa seconda categoria. L’OJM subisce il dominio dentro l’area (93% da 2 all’intervallo, 69% finale) e sotto i tabelloni dei felsinei (39 a 28) e insegue col fiatone praticamente per tutto il match. Nulla può coach Caja che nella serata decisiva viene tradito da troppi pretoriani e trova risposte pronte in un eroico Avramovic e in un Salumu prezioso a controbattere agli allunghi bolognesi. Troppa disparità e val bene ricordare come a libro paga questa Bologna costi parecchio di più dell’OJM, ma nemmeno i risultati dagli altri campi sorridono a Varese. Milano fa il suo con Trieste, ma le vittorie di Avellino contro una rilassata Pistoia, di Sassari in una vera lotta con Cantù (fuori anche i canturini dai playoff) e di Trento a Brindisi condannano Varese a una amarissima nona posizione a quota 32 insieme a Trieste e Avellino che festeggiano, però, i playoff. Un vero, enorme peccato, ma il giudizio di quest’annata rimane comunque ampiamente positivo. Val bene ricordarlo.

LA DIRETTA

Primo quarto
Prima magia ad opera di Avramovic: entrata e tiro impossibile per il 0-2 al 1′. OJM che sembra più reattiva della Virtus in avvio: altra entrata di Scrubb e 0-4 al 3′. Bologna è tutt’altro che remissiva e impatta a quota 4 prima che una buona circolazione manda la palla in angolo da Moore: il play non tradisce e segna il 4-7 al 5′. Moore dimostra di essere in partita e mette anche la seconda tripla, ma Aradori replica subito: 9-10 al 6′. Qvale è un problema: la sua qualità e il suo senso della posizione danno quel quid in più all’attacco felsineo che vola sul 15-12 dell’8′: time out di coach Caja. Varese si aggrappa ad Avramovic e il serbo dà una sferzata delle sue: entrate, canestri e falli subiti per il 15-17 del 9′.

Secondo quarto
Bologna non molla giocando di squadra, Varese, in questo momento, è solo Avramovic: il serbo spara dai 7 metri marcato da Baldi Rossi e segna il 21-22 al 12′. La Virtus gira bene la palla e trova per due volte Moreira sotto canestro pronto a far male ad una OJM che, invece, fatica a costruire: 27-24 al 14′. Bologna non concede spazio agli 1 contro 1 biancorossi con Varese costretta a tiri di difficile realizzazione con la Virtus che tocca il massimo vantaggio con due liberi di Moreira: 32-24 al 16′. Ci pensa ancora Avramovic a trarre d’impiccio i suoi: bomba dai 7 metri e 32-27. Avramovic si beve per l’ennesima volta la difesa felsinea e scrive 17 punti, poi l’asse Tambone Archie produce un assist pregevole per Cain: schiacciata e 34-31 al 17′. Punter segna dall’arco, Salumu non ci sta: 37-34 al 18′. Archie non segna, ma continua a snocciolare ottimi passaggi: Cain ringrazia per il 41-37 del 19′. Bologna chiude avanti i primi 20′ con un 93% da 2 che la dice lunga sulla difficoltà di Varese a contenere in area il fisico e i centri della Virtus: 45-37 al 20′: coi risultati attuali Varese sarebbe nona e fuori dai playoff. C’è da lottare fino alla fine.

Terzo quarto
Archie va a bersaglio dall’arco coi suoi primi punti, poi Avramovic ruba palla a punter: 0-5 e 45-42 al 21′. Taylor punisce un aiuto di Moore con una tripla, ma Salumu risponde subito: 48-45 al 22′. OJM che impatta grazie a 3 liberi di Avramovic, ma Bologna dà una spallata al match con un 7-0 che vede Taylor protagonista contro una difesa bosina un pò ingenua: 55-48 al 24′. Salumu trova una tripla importantissima, ma Punter punisce ancora dall’arco: 58-51 al 25′. Intanto Avellino prende il largo a Pistoia: +17 al 26′. Questo risultato condanna ancora di più i biancorossi alla vittoria per centrare i playoff. Bologna prova a sfiancare Avramovic anche attaccandolo: Taylor segna ed è nuovamente +8 Bologna al 26′. Avramovic con un vero miracolo dall’arco contro Cournooh: 61-56 e 26 punti per il serbo al 28′. Al 29′ arriva anche un inutile tecnico a Scrubb per proteste e Bologna ritocca il massimo vantaggio arrivando sul +9 prima dei liberi finali di Cain: al 30′ Varese sarebbe qualificata come ottava pur perdendo.

Quarto quarto
Varese spreca i primi due possessi con anche un’insolita infrazione di passi di Cain e Qvale non perdona: canestro e fallo per il +11 felsineo al 32′. L’OJM sembra alle corde con poca fluidità offensiva e troppi elementi sotto i propri standard, ma il solito, immenso Avramovic recupera e va in contropiede: fallo e 70-60 al 33′. Moore non segna da sotto canestro e al 35′ brutto infortunio a Aradori che sanguina dalla testa a seguito di un contatto con Archie che si prende anche un tecnico per aver discusso coi tifosi bolognesi: 72-60 e quinto fallo per l’americano. L’antisportivo costa caro all’OJM che scivola a -14 coi liberi: 74-60. M’Baye prova il nuovo allungo, ma Avramovic serve una bella palla a Cain che va in mezzo all’area e segna: 77-64 al 36′. Il serbo recupera ancora e Cain corregge a canestro: 77-66 mentre da Brindisi arriva il finale: vince Trento e non è una bella notizia per Varese. Finale anche da Avellino: 75-88 per gli irpini che inguaiano ulteriormente l’OJM. Cain fa 1/2 ai liberi e 77-67 al 37′. Finisce a Sassari: Cantù perde e Varese è fuori dai playoff essendo difficile recuperare 15 punti a Bologna in 2′. Varese ci prova fino all’ultimo, ma una grande stagione si chiude con la beffa del nono posto in volata a pari merito con Trieste (7a) e Avellino (8a).

Tabellino
Segafredo Bologna – Openjobmetis Varese 84-73 (17-19, 45-37, 67-59)
Bologna: Punter 8 (0/1, 2/5), Martin 6 (0/3, 1/2), Moreira 11 (3/3), Pajola 3 (0/1, 1/4), Taylor 17 (6/7, 1/5), Baldi Rossi 2 (1/2, 0/1), Cappelletti ne, Qvale 9 (4/4), Aradori 10 (2/2, 1/3), Berti, M’Baye 15 (3/5, 3/6), Cournooh 3 (1/1, 0/1). Allenatore: Djordjevic.
Varese: Archie 3 (0/1, 1/2), Avramovic 30 (6/12, 3/6), Gatto ne, Iannuzzi (0/1), Natali ne, Salumu 11 (1/2, 3/3), Scrubb 9 (4/8, 0/2), Verri ne, Tambone (0/1, 0/2), Cain 10 (4/7), Ferrero 2 (1/4, 0/2), Moore 8 (1/2, 2/8). Allenatore: Caja.
Arbitri: Rossi, Weidmann, Galasso.

Matteo Gallo
(foto Facebook Virtus Segafredo Bologna)

- LE PAGELLE

- SALA STAMPA

- RISULTATI E CLASSIFICA