Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Football Americano, Fotogallery

Blue Storms, si inizia: su il sipario in grande stile – FOTO

One play, one game, one victory at the time”. In barba ai lost in translation, la filosofia dei Blue Storms è cicatrizzata nelle parole del nuovo Head Coach americano Wayne Anderson Jr. Un’azione, una partita, una vittoria alla volta. Versione anglofona del carpe diem oraziano.
Passati i secoli (e varcato l’oceano), lo spirito è rimasto comunque quello. Per battezzare la stagione di Division II di football americano al via domenica (inedito girone a 9 con la novità degli autoretrocessi Rhinos), la Tempesta Blu del presidente Fabio Parma ha pensato bene di dare un taglio al passato. E affidarsi alle prime volte.
La prima volta di un head coach americano (appunto), la prima volta di una presentazione strutturata ai Molini Marzoli, la prima volta del sindaco presente alla vernice stagionale. In ordine sparso, sala prossima al sold out, conduzione impeccabile dell’ufficio stampa FIDAF Barbara Allaria, benedizione laica del primo cittadino bustocco Emanuele Antonelli (peraltro simpaticamente incartatosi sul terzo tempo rugbistico) e concelebrazione dell’assessore alla partita Gigi Farioli. Tutti ingredienti che hanno fatto da upgrade agli obiettivi del campionato che verrà.

Testimoni il fiduciario provinciale CONI Frigeri, il consigliere lombardo di FIDAF Bravin, il presidente di ASSB Tosi, il segretario del Panathlon Club La Malpensa Allegrini oltre a delegazioni degli amici/nemici Frogs e Skorpions e dei “cugini” del Malpensa Rugby (Massimo Ferioli), il presidente Parma ha tracciato la rotta: “Fare sport dilettantistico è la forma più diffusa di volontariato. Vogliamo provare a portare il football nelle scuole”.
Idea di famiglia e di comunità specchiata nell’accorato intervento di coach Anderson che (tradotto in real time dall’assistant e responsabile Special Team Marco Paganucci) ha coniugato immanente a trascendente: “Ringrazio nostro Signore Gesù e mia moglie Catherine che è in Florida ma è come se fosse qui con me. Ringrazio anche Riccardo Acido Lo Presti per il lavoro fatto l’anno scorso come Head Coach e per quanto farà ancora quest’anno. Il football è un formidabile strumento per affrancarsi. Dobbiamo essere una grande famiglia e vedere qui anche i ragazzi della Flag e le ragazze delle Tempeste dà uno straordinario senso di appartenenza. La partita più importante dell’anno è la prossima, quella con gli Skorpions. Alle altre penseremo dopo”. Oltre 30 anni di esperienza, Hall of Famer delle Minors americane, attuale QB and Receiver Coordinator al Defiance College nell’Ohio, già 2 precedenti in Italia con Lazio Marines e Bari Patriots, coach Anderson nel suo vissuto tricolore si è sempre fermato ad un passo dal Silver Bowl. Perdendo in semifinale contro chi avrebbe poi vinto il titolo. Circostanza occorsa l’anno passato ai Blue Storms contro gli Warriors Bologna. Insomma, un discreto tabù da mettersi alle spalle.

IL CALENDARIO DEI BLUE STORMS (Home Field il C.S. di via Gobetti a Bienate):     
3 marzo  ore 15.00   Blue Storms-Skorpions Varese
9 marzo  ore 21.00   Daemons Cernusco-Blue Storms
24 marzo  ore 15.00 Blue Storms-Hammers Monza Brianza
6 aprile  ore 20.30    Bengals Brescia-Blue Storms
27 aprile  da definire Blue Storms-Sharks Palermo
4 maggio  ore 21.00  Gorillas Varese-Blue Storms
11 maggio  ore 19.00 Blue Storms-Mastifs Canavese
25 maggio  ore 18.00 Rhinos Milano-Blue Storms

Giovanni Castiglioni

Tutte le foto della serata di Domenico Ghiotto, Agenzia Blitz