Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallavolo, UYBA Volley

Bergamo espugnata 3-1: farfalle terze

Una vittoria sofferta, ma importante perchè arrivata, ancora una volta, nelle avversità. La Unet e-work Busto Arsizio, ancora senza Leonardi e anche senza Orro (out per una distorsione alla caviglia rimediata venerdì in allenamento, ma comunque presente ed in campo per qualche istante del terzo e quarto set) espugna il Pala Agnelli di Bergamo per 3-1 e conquista il terzo posto in classifica (in foto di Gabriele Alemani – volleybusto.com).

La gara è stata in salita per le farfalle, partite piano nel primo parziale ma capaci, grazie ai cambi di Lavarini, di trovare la quadratura del cerchio. Fondamentali sono stati infatti per la UYBA gli innesti, a metà del secondo set, di Berti al centro per Washington, di Bici (13 punti con 57%) per Lowe e di Villani (10 col 66%) per Herbots. Le tre neo entrate hanno impattato bene il match, garantendo a Cumino, brava in regia, più sostanza in fase offensiva, più tocchi a muro e più tranquillità nella distribuzione del gioco. Recuperato dunque lo svantaggio nel secondo set, la UYBA ha trovato più fluidità, riuscendo col passare dei minuti ad imporre la propria pallavolo e a portare a casa l’intera posta in palio. Per la UYBA da segnalare anche l’immensa prova di Alessia Gennari, MVP con 18 punti (47% offensivo) e tanta qualità in tutte le zone del campo. Ottima anche Wang in seconda linea. Per la Zanetti Mitchem (19) e Smarzek (16) le ultime a mollare.

I COMMENTI
Bici: “Una partita complicata, ma risolta bene per noi che portiamo a casa punti importanti. Abbiamo iniziato non molto bene, però siamo riuscite a cambiare tutto in questa gara, perchè siamo una squadra vera, siamo tutte forti e ci sappiamo aiutare nei momenti di difficoltà. Personalmente non ho iniziato bene la stagione a causa di qualche problema fisico, ma ora mi sento meglio e cerco di dare il meglio per la squadra”.
Cumino: “Ce lo ripetiamo sempre: la squadra conta più di tutto. Io e le ragazze entrate oggi abbiamo dato la giusta grinta per svoltare la partita”.
Lavarini: “Il merito di questa vittoria va alle ragazze perchè quando eravamo in difficoltà e perdavamo i nostri riferimenti hanno tirato fuori quello che secondo me fa la differenza: l’idea che nei momenti complicati ognuna debba iniziare a fare il proprio mestiere, invece che fermarsi a guardare gli altri, pensando che siano loro a risolvere le cose o che l’aiuto arrivi da qualcun’altro. Le ragazze si sono aiutate tanto, ne è venuta fuori una bella vittoria di squadra, difficile da analizzare da un punto di vista tecnico tattico, ma che mi lascia negli occhi un atteggiamento che mi è piaciuto tanto”.

RISULTATI E CLASSIFICA

 

FOTOGALLERY Bergamo-UYBA by Molinari 15 Bergamo-UYBA by Molinari 11 bonifacio Bergamo-UYBA by Molinari 07

 

 

 

 

I SESTETTI: Lavarini parte con Cumino – Lowe, Bonifacio – Washington, Herbots – Gennari, Wang libero, Abbondanza risponde con Mirkovic – Smarzek, Olivotto – Melandri, Rodrigues – Mitchem, libero Sirressi.

LA GARA

Nel primo set Herbots parte forte al servizio, Gennari è ottima in attacco e a muro (due per le fino al 3-6); Mitchem e Smarzek tengono comunque in scia le padrone di casa (8-9), poi Lowe attacca lungo il 9-9. Herbots ben servita da Cumino fa 10-11, ma la Zanetti sorpassa e fa chiedere tempo a Lavarini con Mitchem (13-11). La numero 22 va a segno anche per il 14-12, poi Washington e Lowe cancellano il gap (14-14); si procede a braccetto (16-16) con Herbots sempre positiva da posto 4 (doppietta del 17-18) e con Smarzek ispiratissima da posto 1 (19-18). Mitchem allunga (22-19 tempo Lavarini), di nuovo Smarzek passa per il 23-19, Gennari ed Herbots ci provano (24-21 time-out Abbondanza), ma Mirkovic chiude di prima intenzione (25-21).
A tabellino Herbots e Smarzek 7, Mitchem 8.

Secondo set: Lavarini riparte con Berti per Bonifacio e la numero 15 biancorossa si fa sentire subito con buona presenza a muro (1-3); Mitchem non ci sta e Bergamo è sempre lì (5-5), con Olivotto che supera a muro (6-5) e di nuovo Mitchem a segno per il 7-5 (dentro Bonifacio per Washington). Gennari serve bene ed attacca la pipe del 7-7, ma la Zanetti approfitta del muro di Rodriguez per allungare (10-8 dentro Bici per Lowe). Smarzek e Mitchem fanno interrompere il gioco alla UYBA (12-9), le farfalle faticano in rice e Lavarini prova anche Villani per Herbots (13-10); Bici ha il braccio caldo (tre punti in pochi istanti per lei, 14-13) e induce Abbondanza al time-out. Gennari a muro chiude lo splendido scambio che porta al 16-16), Bergamo con una ingenuità regala alla UYBA il vantaggio (16-17 tempo Zanetti); le farfalle crescono sul servizio di Bici, Cumino a muro fa 16-18, Gennari allunga (16-19 dentro Prandi al palleggio per le padrone di casa). La capitana va segno anche con il mani-out del 17-20, Villani con una magia firma il 18-21, Berti e Bici realizzano fino al 21-24, Mitchem attacca fuori il 22-25.
A tabellino: Gennari 6, Bici 5, Mitchem 6.

Terzo set: Lavarini riparte con il 6+1 che ha concluso il secondo parziale, ma la Zanetti è carica in avvio; Mitchem e l’errore di Berti portano al 7-3 (tempo UYBA), poi le farfalle tornano sotto con Villani, Bici e grazie a qualche errore delle orobiche (9-8). Villani carica il braccio anche al servizio (10-10 tempo Abbondanza), Gennari trova sempre cambiopalla da posto 4 (12-12) e affonda lo splendido 12-13. Bici tira un cannone dai 9 metri (12-14), mentre sul 13-14 si rivedono in campo Lowe e Orro al palleggio. Bergamo non molla e Loda (entrata su Mitchem) supera (15-14), poi si procede in pari (16-16); sul 17-17 rientrano Cumino e Bici, con l’albanese subito a segno per il nuovo vantaggio UYBA (18-19 e 19-20). Herbots entra al servizio e propizia il 19-21 di Gennari (time-out Abbondanza), Bici risponde a Loda (20-22); Gennari affonda il 21-23, Bonifacio bura il taraflex con l’attacco del 22-25.
A tabellino: Bici e Gennari 6, Olivotto 6.

Quarto set: Bici spinge ancora forte in avvio (1-3), ma la Zanetti vuole allungare al tie-break; Smarzek impatta (4-4), ma Gennari conferma la splendida serata personale con la doppietta del 4-6. Mitchem pareggia con l’ace del 7-7, ma Villani va a segno due volte per il 7-9 (dentro Van Rik per Smarzek) e Bonifacio conferma il break con il pallonetto dell’8-10. La numero 13 bustocca allunga con il muro del 9-12 (time-out Abbondanza), mentre sul 12-14 Lavarini rimette in campo Washington per Berti. Gennari passa ancora due volte (12-16 rientra Smarzek), la UYBA rimette in campo Lowe e Orro, mentre Villani chiude il 14-19 e il 14-20 (tempo Zanetti). L’ace di Washington (14-22) chiude di fatto la partita, l’ultimo punto è di Villani (18-25).

 

Zanetti Bergamo – Unet e-work Busto Arsizio 1-3 (25-21, 22-25, 22-25, 18-25)
Zanetti Bergamo
: Smarzek 16, Imperiali, Olivotto 11, Van Ryk, Sirressi (L), Prandi, Rodrigues 3, Melandri 7, Mirkovic 4, Civitico ne, Loda 6, Mitchem 19. All. Abbondanza, 2° Turino. Battute vincenti 1, errate 11. Muri: 6.
Unet e-work Busto Arsizio: Washington 3, Bartolucci ne, Bici 13, Herbots 8, Simin (L), Gennari 18, Cumino 2, Orro, Villani 10, Lowe 7, Bonifacio 7, Negretti ne, Berti 4, Leonardi ne. All. Lavarini, 2° Musso. Battute vincenti 3, errate 6. Muri: 5.
Arbitri: Venturi-Rapisarda
Spettatori: 1195 (200 da Busto Arsizio)