Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Pro Patria

Ad Arzachena il veleno è nella coda: Pro Patria sconfitta 1-0

Arzachena (SS) – Sabato grasso? No, sabato magrissimo per la Pro Patria che in Sardegna le busca come a Pontedera. Qui però il gol arriva a babbo (quasi) freddo con una stecca di Nuvoli (1-0). Mangano ancora vittima delle circostanze. I biancoblu non ne perdevano due di fila dalle 4 delle prime 5 giornate.

FISCHIO D’INIZIO – Biancoblu a caccia del gol on the road (assente da 399′) e della vittoria sull’isola dopo quasi 23 anni. Locali freschi di 10 punti nelle ultime 4 e con porta immacolata da 375′ (253′ al “Pirina“).

IN CAMPO – Javorcic si gioca ancora Mangano tra i pali e ripropone Disabato (capitano) dal 1′ come non accadeva da Arezzo (2 dicembre). Cinque assenti pesanti a vario titolo (Gucci, Lombardoni, Bertoni, Pedone e Battistini) riducono le scelte dello spalatini. Dall’altra parte Giorico insiste sullo stellone del 4-3-1-2 e conferma l’undici che ha battuto l’Olbia nel derby gallurese. Ruzzittu out per squalifica.

LA PARTITA – Primo tempo ventoso, primo tempo noioso. Succede davvero poco. Mangano prova ad emozionare. Prima l’errore, poi la paratona. Zero a zero ineluttabile. Nella ripresa copione in copia e incolla. Ma la beffa arriva sulla sirena (47′) con il zurdazo di Nuvoli (1-0). Sconfitta analoga nelle modalità a quella subita a Piacenza.

LA DIRETTA

SECONDO TEMPO

50′ finita! Altra sconfitta in trasferta con Mangano in porta: 1-0! Astinenza offensiva lontano dallo “Speroni” che sale a 489′. Per l’Arzachena porta blindata da 465′. Sabato 3-0 d’ufficio con il Pro Piacenza.

49′ ammonito Galli.

48′ esce Sanna ed entra Manca.

47′ vantaggio sardo. Nuvoli sugli sviluppi di un angolo (dubbio) con il sinistro: 1-0! Impreciso il rinvio di Mangano. Circostanze analoghe a Piacenza. 

45′ esordio stagionale per Cottarelli, esce Mora. L’ex Alessandria torna con la maglia della Pro Patria dopo la finale Scudetto del 2 giugno con la Vibonese. Ancora 4′ di recupero.

41′ punizione di Boffelli controllata da Ruzittu.

40′ lo 0-0 sembra implicitamente accettato.

34′ ammonito Santana. Sfida tornata letargica.

31′ fuori Le Noci e dentro Santana. Marito capitano.

30′ primo cambio per l’Arzachena. Nuvoli per Gatto.

25′ triplo cambio per Javorcic. Colombo, Parker e Ghioldi per Gazo, Mastroianni e Disabato. Le Noci capitano. Servirebbe una scossa. Match orientato verso il pari.

24′ corner bustocco. Moi e Mastroianni socializzano a terra.

20′ ancora nessun cambio.

15′ terzo angolo anche per l’Arzachena. Il vento sposta il pallone. Nulla di fatto.

14′ gioco di prestigio di Le Noci. Ma c’era offside.

9′ angolo per la Pro.

6′ ancora Sanna, manda al bar Zaro, poi con il destro impegna Mangano. Palla spazzata quasi sulla linea. Salgono di colpi gli isolani. Match (ora) gradevole.

3′ indecisione di Zaro, Sanna ipnotizzato da Mangano. Corner senza sviluppi.

15.34 si riparte! Nessun cambio.

PRIMO TEMPO

45′ si chiude senza recupero: 0-0!

42′ errore di Mangano che serve Gatto. Il numero 12 tigrotto si rifa deviando in angolo. Sulla battuta Danese fuori. Topica mica da ridere per l’ex Primavera dell’Inter.

41′ secondo corner della Pro. Mischione e nulla di fatto.

40′ presenti una dozzina di ultras biancoblu. Topless d’ordinanza. In tribuna il resto dei tifosi giunti da Busto.

35′ cross pericoloso, Gatto non ci arriva. Il telecronista di ElevenSports evoca Jolanda De Rienzo per vellicare le fantasie degli ascoltatori.

30′ partita discretamente narcotica. Emozioni prossime alla virgola.

24′ giallo a Casini per fallo su Mora.

20′ il match non prende quota. Difficile trovare ritmo.

16′ a vuoto Boffelli, Sanna di testa a lato. Non di molto.

13′ angolo tigrotto. Le Noci direttamente fuori. Causa vento. In questo primo tempo laterale e a folate.

11′ Disabato in mezzo, si distende Ruzittu. Primo sussulto biancoblu.

10′ succede poco, facciamo pure nulla.

5′ classico avvio studio. Il vento può essere un fattore.

14.32 si parte!

Giornata bella ma ventosa in Gallura. Festeggiato Bonacquisti per le 200 presenze in maglia biancoverde. Pro Patria in  nero e con lutto al braccio per la scomparsa della mamma di Sandro Turotti. Rispetto a quanto anticipato ieri, Mangano e Disabato in campo dal 1′. Nessuna sorpresa per gli isolani.

IL TABELLINO
Arzachena – Pro Patria 1-0 (0-0)
Arzachena 4-3-1-2: Ruzittu; Arboleda, Baldan, Moi, Danese; Bonacquisti, La Rosa, Casini; Gatto (30′ st Nuvoli); Cecconi, Sanna (48′ st Manca). A disposizione: Pini, Casula, Pola, Onofri, Porcheddu, Diop, Lolli. Allenatore: Mauro Giorico
Pro Patria 3-5-2: Mangano; Molnar, Zaro, Boffelli; Mora (45′ st Cottarelli), Gazo (25′ st Colombo), Fietta, Disabato (25′ st Ghioldi), Galli; Le Noci (31′ st Santana), Mastroianni (25′ st Parker). A disposizione: Tornaghi, Angelina, Marcone, Sané. Allenatore: Ivan Javorcic
Arbitro: Nicolò Marini di Trieste (Lazzaroni di Udine e Segat di Pordenone)
Marcatore: Nuvoli al 47′ st
NOTE: terreno non in buone condizioni. Vento laterale condizionante. Ammoniti: Casini (A), Santana (PP), Galli (PP), Mangano (PP). Angoli: 4-5 Recupero: 0′ pt / 4′ st

Giovanni Castiglioni
Inviato Alessandro Bianchi

LEGGI ANCHE:

- LA SALA STAMPA

- LE PAGELLE

- RISULTATI E CLASSIFICA