Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Hockey, Personaggio

Arriva Merano, capitan Raimondi suona la carica: “Piccola grande impresa”

Dopo un’ottima stagione scorsa vissuta da protagonista, capitan Edoardo Raimondi è rimasto ben volentieri in giallonero, pronto a provare a scrivere una pagina importante della gloriosa storia dei Mastini Varese. E l’inizio di campionato promette decisamente bene.

Tre vittorie su tre, vi aspettavate un inizio così?
“Stiamo dimostrando i nostri valori sia in pista che fuori. Siamo una squadra unita che è capace di affrontare insieme i momenti di difficoltà che si attraversano durante le partite e abbiamo l’umiltà di rimanere con i piedi per terra e di lavorare con impegno e dedizione in ogni allenamento anche e soprattutto ora che i risultati ci stanno dando ragione”.

In estate sono arrivati alcuni giocatori importanti. Come si stanno integrando?
“Sono tutti atleti forti e tecnicamente validi e la qualità della rosa si è alzata di parecchio. Oltre ciò, però, i ragazzi che hanno sposato il nostro progetto hanno portato una leadership, una mentalità vincente e un approccio positivo che fa bene al gruppo. Avere giocatori esperti e che hanno una personalità forte fa bene a tutti e ci rende più consapevoli delle nostre potenzialità”.

La società ha indicato i primi quattro posti come un traguardo da raggiungere. Qual è il tuo obiettivo personale?
“L’anno scorso ho fatto bene in termini di punti e spero di ripetermi. Voglio essere un punto di riferimento per i miei compagni e portare tanta energia in pista. Insieme possiamo costruire qualcosa di bello e grande qui a Varese dove l’hockey è amato da sempre. Sento che quella passione sta tornando e ne siamo felici”.

Di che cosa ti occupi? Che cosa ti piace fare nel tempo libero?
“Amo la montagna e fare trekking e appena posso mi immergo nella natura. Di lavoro sono allenatore di hockey e seguo i principianti, l’Under 11 e l’Under 15 dell’HC Lugano. Amo l’hockey ed essere a contatto con i ragazzini è molto appagante: mi piace insegnare loro qualcosa a livello tecnico ma accompagnarli anche nella loro crescita come persone”.

Sabato (ore 18.30) arriva il Merano per un big match tutto da vivere.
“Merano è la squadra più forte del campionato, è ricca di talento ed è completa in ogni reparto. È stata costruita per vincere, ma noi vogliamo fare una piccola grande impresa. Approcciando bene la gara e con l’aiuto del nostro pubblico penso che potremo farcela”. 

Laura Paganini
(foto Agenzia Blitz)