Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Pro Patria

Arriva l’Alessandria, Javorcic: “Fiducia nello staff e nei ragazzi”. Gli 11 tigrotti

Rifinitura compressa, conferenza stampa anticipata. Nel sabato pre Alessandria (ore 17.30, stadio “Speroni”), Ivan Javorcic (occhialuto per dovere di cornea) illustra il sogno di tutti gli allenatori: “Fare poco, o niente. E farlo in silenzio”. In realtà, l’auspicio tornerebbe buono anche per altre categorie professionali. Ma l’assunto ha chiaramente un valore specifico che nulla ha a che spartire con improvvisa pigrizia o simili. Semmai, riguarda il ruolo del vice Massimo Sala, finito in prima pagina dopo il sacco di Monza. Ancora lo spalatino (martedì scorso a Coverciano per il Master Uefa Pro): “Ho grande fiducia nel mio staff e nei miei giocatori. Cerco sempre di essere coerente nei messaggi. La gara di Coppa è figlia di Pontedera, della nostra cultura del lavoro. E’ la nostra essenza. E la mia principale fonte di soddisfazione”. Tutto alle spalle però. Perché ora incombe la scivolosissima sfida con i grigi di Scazzola: “A Como abbiamo mandato un messaggio importante. Ma sono molto concentrato sull’Alessandria, squadra strutturata, solida, con qualità. Senza dubbio una delle grandi del campionato”.            

Sempre out Cottarelli e Ghioldi, mentre il capitano Colombo torna a disposizione e sarà in campo dal 1’. Esterno o mezzala? Il puzzle biancoblu ruota intorno alla condizione di qualche giovane. Con incastri che dovrebbero garantire una maglia di titolare all’incandescente Kolaj (venerdì 15 con l’Albania Under 21 a Shkoder contro i pari età dell’Inghilterra e sabato di ritorno a Busto per la convocazione verso Gozzano). Azzardiamo undici con 3-5-2 composto da Tornaghi tra i pali; Battistini, Lombardoni e Boffelli dietro; Spizzichino, Colombo, Bertoni (o Pedone), Fietta e Masetti in mezzo; Kolaj e Mastroianni in avanti. Ivan Drago conferma solo in parte: “Scelta dei giovani e condizione dei singoli, questi sono i due tasti da prendere in considerazione per domani. Per Kolaj, potrebbe essere la prova della verità”. Per lui e (in fondo), anche per tutta la squadra.            

I 23 convocati per il match di domani (ore 17.30, stadio “Carlo Speroni”) con l’Alessandria (tra parentesi i numeri di maglia):
Portieri: Mangano (12), Tornaghi (1)
Difensori: Battistini (4), Boffelli (3), Lombardoni (19), Marcone (2), Molinari (24), Molnar (5)
Centrocampisti: Bertoni (14), Brignoli (8), Colombo (21), Ferri (25), Fietta (16), Galli (15), Masetti (26), Palesi (6), Pedone (7), Spizzichino (17)
Attaccanti: Defendi (18), Kolaj (27), Le Noci (10), Mastroianni (9), Parker (11)

Giovanni Castiglioni