Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Pro Patria

Arriva la Pistoiese dell’ex Gucci. Javorcic: “Egoismo di squadra”

Ogni giorno (facciamo ogni sabato) si impara qualcosa. Il concetto odierno (doppio) è il manifesto della stagione tigrotta. Ovviamente, illustrato da Ivan Javorcic: “Per noi è fondamentale lo standard di prestazione, che richiedo ad ogni giocatore, e l’egoismo di gruppo. Gli obiettivi personali si raggiungono solo attraverso quelli di squadra”. L’inciso è originato da alcune considerazioni su Niccolò Gucci, ex di turno (l’altro a maglie invertite è Molnar) nella sfida di domani con la Pistoiese (ore 17.30, stadio “Speroni”). Lo spalatino è equidistante: “E’ un giocatore che ha dato tanto alla Pro Patria. Ma ha anche avuto tanto”. La curiosità è che il bomber di Bagno a Ripoli in due stagioni bustocche con tante gare dalla panchina (31 su 66) aveva una media di un gol ogni 170’ giocati. A Pistoia (14 gare su 15 da titolare), uno ogni 293’. Spigolatura che aggiunge interesse ad una gara già di suo piccante: “Sono una squadra con grande equilibrio, una difesa esperta e qualità in avanti. Dovremo ancorarci alla nostra identità”.

A margine il consueto passo indietro al pantano di Gozzano: “Ci è mancata intelligenza agonistica. Ma negli ultimi pareggi, le statistiche indicano che siamo sempre stati superiori agli avversari. Per possesso, tiri in porta e occasioni create. E’ mancato qualche giocatore importante a livello interpretativo. Non voglio però gettare la croce addosso a chi ho sostituito nell’intervallo. Non potevo cambiarne 10. Manca la vittoria da 6 turni? E’ vero, ma non ci pesa. E poi mi piace sottolineare che in mezzo a quei risultati c’è anche il successo di Monza in Coppa. Non vorrei che qualcuno se lo dimenticasse”.                 

Squalificato Battistini, alla lista degli assenti di lunga data Cottarelli e Ghioldi, si aggiungono anche Brignoli (peraltro già out a Gozzano) e Spizzichino. Undici assodato anche in logica under con 3-5-2 assortito da Tornaghi tra i pali; Molnar, Lombardoni e Boffelli dietro; Colombo, Palesi, Bertoni, Fietta e Masetti in mezzo; Kolaj e Mastroianni in avanti. Ivan Drago non vuol sentir parlare di emergenza: “Con Spizzichino e Brignoli non vogliamo rischiare. Bisogna avere un po’ di pazienza”. Riflessione che è anche uno stile di vita. O di lavoro.                  

I 20 convocati per il match di domani (ore 17.30, stadio “Carlo Speroni”) con la Pistoiese (tra parentesi i numeri di maglia):
Portieri: Mangano (12), Tornaghi (1)
Difensori: Boffelli (3), Lombardoni (19), Marcone (2), Molinari (24), Molnar (5)
Centrocampisti: Bertoni (14), Colombo (21), Ferri (25), Fietta (16), Galli (15), Masetti (26), Palesi (6), Pedone (7)
Attaccanti: Defendi (18), Kolaj (27), Le Noci (10), Mastroianni (9), Parker (11)

Giovanni Castiglioni