Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Pro Patria

Al Moccagatta ci cova. Dal calcio femminile alla Pro Patria contro la Juve

Da Sara Gama a Colombo (o Muratore), dalla Guarino a Pecchia e Javorcic, dai 5.600 di mercoledì sera per la Women’s Champions League tra Juventus e Barcellona ai 3/400 di domenica prossima per Juventus Under 23 – Pro Patria (ore 17.30). Fate voi se è un passo indietro o uno avanti. Il “Moccagatta” di Alessandria mette nel cassetto le luci della ribalta del rampante calcio femminile per aprire la camera con vista sulla Serie C. Di fronte a pochi intimi, i biancoblu inseguono il primo successo, gli zebrati i primi punti stagionali. Pressione già percepibile. Seppur solo alla quarta giornata.

busto arsizio presentazione pro patria 2019-2020Moccagatta ci cova. Il luogo è lo stesso. L’avversario no. Alessandria, teatro dell’ultimo successo tigrotto in campionato: 1-2 non con i bianconeri ma con i Grigi il 18 aprile scorso. Da allora (playoff compresi), 3 pareggi ed altrettante sconfitte a cavallo di 2 stagioni. Con l’avvio della nuova che al momento propone un fatturato inferiore alla produzione. Circostanza che potrebbe portare Javorcic a rivedere qualche scelta iniziale oltre al rientro dal turno di squalifica di Spizzichino. In avanti prima convocazione per l’albanese Kolaj e possibili parti invertite nella staffetta Le Noci/Defendi. La rifinitura di domani pomeriggio (conferenza stampa ore 16.45) dovrebbe fornire indizi in merito.

.La Pecchia Signora. Due sconfitte (Novara fuori e Siena a domicilio), match con l’Arezzo da recuperare mercoledì 18 causa sosta nazionali, classifica ancora immacolata. Diciamo che si sono viste partenze migliori. Soprattutto sulla scorta del ranking nel girone assegnato alla Juve B da larga parte dei cacciatori di pronostici. Unico progetto ufficiale di seconda squadra chiamato quest’anno ad andare oltre la 12^ piazza (a meno 33 dalla vetta) dell’anno passato. Target che ha presupposto l’affidamento ad un tecnico discretamente navigato (Fabio Pecchia) con all’attivo (da head coach) una stagione in A e una in B sempre con l’Hellas Verona. Out Frabotta per squalifica, non si dovrebbe derogare dal 4-3-3 visto nelle prime 2 uscite. In particolare con il Siena (2-3 con doppia rimonta vergata da Mota Carvalho e beffa toscana al 93’ con Guberti), schierati Leonardo Loria tra i pali; Di Pardo, Delli Carri, Coccolo e Beruatto in difesa; il tedesco di origini guineane Idrissa Tourè (a segno nel 2-0 dell’8 ottobre 2018), Clemenza e il capitano Simone Muratore in mediana; Portanova, l’under 21 portoghese ex Entella Dany Mota Carvalho e Lanini in avanti. Nel dettaglio, un ‘94 e un ‘97, 5 ’98, 3 99’ e un 2000.

Davide MoriconiMoriconi alla carbonara. Un avvocato fa sempre comodo. Quello designato per domenica (Davide Moriconi della sezione di Roma 2 assistito da Stefano Rondino di Piacenza e Maicol Ferrari di Rovereto), è un esperto del ramo Contratti e Contenzioso. Nel caso dovesse servire. Referenze a parte, il fischietto capitolino è un terzo anno in categoria con alle spalle 28 gare dirette (9 successi interni, 8 esterni e 11 pareggi il bilancio). Pochi rigori (8), pochissimi rossi (solo 3, nessuno diretto).

Nel frattempo la Lega Pro ha disposto che Robur Siena – Pro Patria  si disputi Domenica 22 Settembre 2019 presso lo Stadio “Artemio Franchi” di Siena alle ore 15.00 anziché alle ore 17.30.

 

A seguire precedenti di Moriconi con le due avversarie di domenica:

9 dicembre 2018  Juventus Under 23 – Pisa  1-3

20 gennaio 2019  Pro Patria – Olbia  3-2

16 marzo 2019  Pontedera – Juventus Under 23  1-0

 

Giovanni Castiglioni