Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Pallamano

A1M – Mister Kolec: “Credere in se stessi, l’ingrediente giusto per ogni mio giocatore”

Alle porte l’ottava giornata di campionato casalinga contro Merano, sabato 9 novembre alle ore 20:30. Il PalaTacca è pronto ad accogliere il suo numero pubblico per incitare e sostenere i ragazzi di mister Davide Kolec. La squadra funziona bene, al secondo posto in classifica, sta confermando le aspettative di tutti. Per mister Kolec il lavoro quotidiano è fondamentale, al servizio del sacrificio e della crescita di squadra e individuale.

Dopo sette giornate, Moretti è più in ombra. Se l’anno scorso era uno dei migliori marcatori, ora sembra più spento. “Moretti è in un periodo di transizione, si è adattato più alla squadra per colpa mia. Agli occhi degli altri può sembrare scarico, effettivamente non è il Moretti incisivo che conosciamo tutti, però, una delle sue caratteristiche, che mi rende molto tranquillo, è la sua determinazione e competizione e sono convinto lo porterà a fare grandi prestazioni, anche migliori dello scorso anno, nei momenti più importanti della stagione. Dico questo, perché, oltre ad essere un ottimo giocatore, è una persona che si impegna tanto, lavora tanto e il suo sacrificio arriverà”.

Invece Fantinato è nel suo periodo di gloria.
“Ecco appunto posso compararlo con Moretti. Fantinato sta vivendo un periodo positivo, ma lo scorso anno non attraversava un buon momento. Colgo l’occasione per fargli i complimenti perché ci ha creduto, è andato avanti e sta facendo vedere chi è veramente. Ciò che intendo è che, questo Fantinato c’era anche l’anno scorso, non è arrivato quest’anno. Le sue doti fisiche erano uguale anche all’anno scorso. Ora però, ha capito che lui è un bravo giocatore, ne è convinto e si vede.  Questo fa la differenza. Il fattore psicologico conta molto in ogni giocatore”.

La squadra in generale?
“Si parla di Fantinato, di Moretti, si è parlato di Ilic, ma il grande merito è dovuto ad ogni singolo componente della squadra. Cito Scisci, La Mendola, Dorio, che lavorano tanto per la squadra, loro sono giocatori importantissimi, fondamentali per il rendimento della nostra squadra”.

Sugli innesti di quest’anno invece, Marzocchini e Savini, sei soddisfatto?
“Non erano due punti di domanda, erano solo delle conferme per noi, credo che hanno già dimostrato il loro valore. Credo che possano dare ancora di più, perché non hanno dato ancora il 100% di quello che loro sono. Sono due professionisti fantastici, due persone eccezionali e credo che Cassano si sia arricchito tantissimo con loro. La squadra li ha accolti bene e loro hanno saputo ricambiare e farsi ben volere”.

Federica Scutellà
(foto Pallamano Cassano)