Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Promozione girone A

6^ GIORNATA – Il Gavirate torna a sorridere. Scivola il Morazzone, pari a Besnate

GORLA MAGGIORE – Dopo il pareggio contro la Base 96, la formazione del Gorla, in terz’ultima posizione a quota 4 punti, ospita il Gavirate, secondo a 12 punti, fermato domenica scorsa dalla capolista Meda. Dopo un primo tempo a ritmi blandi bloccato sullo 0-0, al triplice fischio dell’arbitro la partita finisce 0-1.

gaviratePRIMO TEMPO –  I padroni di casa scendono in campo con un 4-4-2 con Callini e Gallo coppia di attacco. Risponde il Gavirate con un 4-3-2-1, con Miele davanti a Tartaglione e Comani. La prima bella occasione della partita arriva a favore degli ospiti al 2′ di gioco, quando Tartaglione si smarca sulla sinistra e si accentra in area, cerca la conclusione ma non trova lo specchio della porta. Calcio di punizione per il Gorla dopo un minuto dalla trequarti. Si presenta al tiro Ippolito che mette in mezzo un pallone morbido cercando la testa di qualche compagno, ma ci arriva prima la difesa del Gavirate. Altro calcio di punizione per il Gorla dopo un paio di minuti, da posizione defilata sulla destra in prossimità della linea laterale. Questa volta calcia Puricelli, ma la difesa ospite allontana ancora. Nell’altra metà campo il Gavirate spinge sula destra velocizzando il gioco: in area arriva un pallone teso che la difesa di casa provvede a spazzare via. Il possesso palla è pressoché equilibrato in questa prima fase della partita, in cui i due schieramenti sono abbastanza schiacciati a centrocampo e faticano a presentarsi davanti alla porta. Brivido nell’area del Gavirate al 21′, quando Callini si ritrova il pallone addosso, in area davanti a Teseo, ma accerchiato dalla difesa ospite non riesce a colpire bene e il portiere fa suo il pallone. Calcio di punizione per il Gavirate al 24′ da posizione centrale sulla trequarti: Novello chiede la barriera a quattro, in area arriva un rasoterra che sorprende un po’ tutti tranne il puntuale Ferro che interviene con precisione allontanando il pericolo. Ottima giocata di Chiarion alla mezz’ora, quando partendo da centrocampo galoppa sino al limite dell’area lasciandosi dietro la difesa del Gavirate, serve poi un buon pallone per Callini che calcia in porta ma non imprime abbastanza forza e il pallone finisce tranquillamente tra i guantoni di Teseo. Si fa vedere anche il Gavirate al 37′, con una buona conclusione di Caon da fuori area, deviata in calcio d’angolo. Nessun’altra occasione da segnalare in questo primo tempo, che si conclude senza minuti di recupero.

gorlaSECONDO TEMPO – Doppio cambio per il Gavirate alla ripresa, mentre il Gorla scende in campo con gli stessi undici del primo tempo. Prima conclusione dopo appena un minuto ad opera di Tartaglione, che colpisce dal limite dell’area ma non prende bene le misure e il pallone finisce molto alto sopra la traversa. Punizione per il Gorla al 4′ da pochi metri dal limite: va al tiro Ippolito ma il pallone viene respinto. Ottima parata di Teseo al 6′, su un calcio d’angolo insidioso diretto in porta. Parte in contropiede il Gorla al 10′ con Ippolito che verticalizza per Gallo, ma il passaggio è troppo lungo e il compagno non può arrivarci. Insiste ancora la formazione di casa, che cerca di presentarsi pericolosamente in area. Ci riesce con un altro contropiede che smarca Callini a tu per tu con Teseo, ma da bordo campo si alza la bandierina dell’assistente. Altra punizione per gli uomini di Contaldo da circa trenta metri: carica il sinistro Puricelli cercando direttamente la porta, ma il pallone finisce alto sopra la traversa. Nell’altra metà campo il Gavirate prova a farsi avanti con il neo-entrato Seno, bravo ad accelerare sulla fascia e ad arrivare al limite dell’area, dove viene bloccato dalla difesa. Punizione per il Gavirate al 23′ in prossimità della linea laterale: il pallone cambia traiettoria all’ultimo e Novello, sorpreso, allontana in calcio d’angolo con la punta delle dita. Siamo al 22′ quando la partita si sblocca a favore degli ospiti: un ottimo assist di Miele trova in area di rigore Caon che calcia di prima e spiazza Novello. 0-1 a Gorla. Subito dopo anche la difesa del Gavirate trema per una potenziale occasione da goal in una mischia in area, che si conclude con la sfera che esce di un soffio dando l’illusione del goal. Siamo quasi allo scadere quando il Gorla va ancora vicino al pareggio con Ippolito. L’ultima azione è pericolosa viene dal Gavirate, con Testa che accelera sulla fascia destra e crossa in mezzo un pallone che però sfila davanti a tutti.

I MIGLIORI IN CAMPO
Ippolito (Gorla Maggiore) 7 –
Non si arrende fino all’ultimo ed è da lui che partono le azioni più pericolose della sua squadra. Avrebbe meritato il goal.
Caon (Gavirate) 7.5 – Cambia le sorti della partita con il goal e gioca di esperienza in fase di costruzione.

IL TABELLINO
GORLA MAGGIORE – GAVIRATE 0-1 (0-0)
Gorla Maggiore
: Novello 6, Ferro 6.5, Hushi 6, Paolillo 6, Di Simone 7, Chiarion 7 (dal 27′ st Gualtieri 6), Puricelli 6.5, Antonini 6, Gallo 6 (dal 25′ st Falsaperna 6), Ippolito 7, Callini 5.5. A disposizione: Ceveli, Coltraro, Rivoltella, Gualtieri, Bene, Macchi, Falsaperna, Ostuni, Mahracha. Allenatore: Contaldo.
Gavirate: Teseo 6.5, D’Amico 6.5, Scotti 5.5 (dal 1′ st Nyanzu 6), Esteri 6, Broggini 6.5, Pinorini 6 (dal 25′ st Carretta 6), Tartaglione 5.5 (dal 9′ st Seno 6.5), Caon 7.5, Clerici 5.5 (dal 1′ st Candeliere 6.5), Miele 7 (dal 25′ st Testa 6.5), Comani 6. A disposizione: Riva, Masinari, Testa, Carretta, Scotti, Montagner, Seno, Bertani, Candeliere. Allenatore: Caon.
Arbitro: Di Summa (Calabrese, Gadda).
Marcatori: st: 22′ Caon (Ga).
Note: Giornata soleggiata. Terreno in buone condizioni. Spettatori circa 150. Ammoniti: Clerici (Ga), Ippolito (Go), Antonini (Go). Calci d’angolo: 2-7. Recupero: 0’+2’

Inviata Silvia Alabardi

- RISULTATI 6^ E CLASSIFICA

Le altre partite:

MEDA – MAGENTA 2-0 (1-0)
Meda: Cassina, Pozzoli, Martino (14’ st Bottos), Bonacina, Sala, Ronzoni, Fraternali (14’ st Maugeri), Di Noto, Porta (46’ st Cesarotti), Battaglino, Cutuli. A disposizione: Biffi, Orsenigo, Di Pentima, Bottos, Bernareggi, Cesarotti, Perani, Castella, Maugeri. Allenatore: Cairoli
Magenta: Cotugno D., Decio, Giannì (1’ st Rampinini), Garavaglia (20’ st Mazzetti), Candiani, Turconi (14’ st Chiodini), Pravettoni (30’ st Paparella), Azzarone (36’ st Baldelli), Ferrario, Cotugno M., Italia. A disposizione: Temporiti, Di Davide, Dosseni, Cardia. Allenatore: Gandini
Arbitro: Mucciante di Milano (Borella-Ritondale di Saronno)
Marcatori: pt: 23’ Sala (Me); st: 42’ Maugeri (Me)

Il Meda continua la sua marcia in testa alla classifica e dopo il blitz a Gavirate di domenica scorsa arriva un altro successo nell’anticipo della 6^ giornata. A pagare è il Magenta che nonostante una buona prestazione esce sconfitto per 2-0. Meglio i padroni di casa nel primo tempo che sbloccano il match con Sala al 23’, bravo a sfruttare nel migliore dei modi un calcio d’angolo. Nella ripresa cresce il Magenta che costringe gli avversari a una decina minuti di defaillance, e tocca a Cassina diventare protagonista con dei buoni interventi. Ma il Meda sa soffrire e all’87’ chiude i conti: una bella azione corale consente a Porta di concludere a rete, Cotugno respinge come può e Maugeri è il più lesto ad avventarsi sul pallone.

_________________________________________________________________


VITTUONE – MORAZZONE 3-1 (1-0)
Vittuone: Previtali, Pisoni, Razzini (43’ st Abate), Fedeli (20’ st Pepe), Serinelli, Foresti, Battaglia (33’ st Castiglioni), Bottara, Maugeri (40’ st Ceresani), Gemmi, Barbieri (24’ st Musso). A disposizione: Malerba, Riva, Melziade, Dibitetto. Allenatore: Annoni
Morazzone: Martignoni, Colavito, Dal Molin, Libralon (26’ st Pascale), Picetti, Bosetti, Gerevini (1’ st Pinna), Loiello, Ghizzi, Bovo (22’ st Egnoletti), Petruzzellis. A disposizione: Zerboni, Canazza, Corti, Costa, Sanfilippo, Pozzi. Allenatore: Lorenzi
Arbitro: Iannella di Taranto (Chourga di Bergamo – Paviglianiti di Varese)
Marcatori: pt: 11’ Maugeri (V); st: 19’ Foresti (V), 25’ Maugeri (V), 36’ Petruzzellis (M)
Note: 96’ espulso Egnoletti (M), rosso diretto per intervento duro

Altro passo falso del Morazzone che cede 3-1 sul campo del Vittuone. La prima occasione è dei rossoblù, con Gerevini che tenta la conclusione ma non trova il bersaglio grosso. All’11 squillo di Barbieri sulla destra che salta un paio di avversari e la mette rasoterra per Maugeri, rapido ad anticipare tutti e a firmare il vantaggio. Il Morazzone sbanda qualche minuto, ma ben presto comincia a condurre le danze: si tratta però di un gioco sterile, fine a sé stesso dato che manca la cattiveria negli ultimi venti metri. Decisamente più cinico il Vittuone che al 19’ della ripresa trova il raddoppio grazie al perentorio colpo di tesa di Foresti che stacca tra i due centrali difensivi e buca Martignoni. È un duro colpo per il Morazzone che qualche minuto dopo subisce addirittura il tris a seguito di un perfetto triangolo Maugeri-Barbieri-Maugeri che consente all’attaccante di casa di realizzare la sua personale doppietta. Lo scatto d’orgoglio ospite serve solo a firmare il più classico gol della bandiera: cross dalla destra di Colavito e Petruzzellis in qualche modo conclude; Previtali interviene, ma il pallone ha ormai varcato la linea di porta. Nel finale tanto nervosismo con Egnoletti che si prende un rosso diretto per un duro fallo.

_________________________________________________________________


BESNATESE – UBOLDESE 2-2 (1-1)
Besnatese: Caputo, Passafiume (1 st Bonizzoni), Brivio, Randon (22’ st Cesaro), Martignoni, Comani, Cova Caiazzo (14’ st Mancuso), Dani (18’ st Bonfante), Caccia, Dall’Omo, Vendemmiati (19’ st Angelucci). A disposizione: Tortorella, De Lodovici, De Angelis, Pozzato. Allenatore: Rasini
Uboldese: Trubia, Maggioni, Bartucci, Colombo (37’ st Sponga), Valenzano, Fiore, Demilato (13’ st Arrigoni), Besati (14’ st Garri), Giglio, Martucci, Emiliano (24’ st Di Dio). A disposizione: Salvadore, Masserini, Sulejmani, Schiattarella, De Carlo. Allenatore: Maestroni
Arbitro: Belingheri di Lecco (Dipace-Adragna di Milano)
Marcatori: pt: 32’ Dani (B), 40’ Demilato (U); st: 3’ rig. Giglio (U), 30’ Bonfante (B)

Match combattuto quello tra Besnatese e Uboldese che si conclude in parità, con le due compagini che si rispondono colpo su colpo per tutti i novanta minuti. Partono forte i padroni di casa con l’imbucata per Caccia, il cui diagonale termina di poco a lato, ma risponde immediatamente l’Uboldese con il filtrante di Besati per Giglio che chiama in causa Caputo. Alla mezzora passa la Besnatese con lo splendido gol di Dani che con un tiro a giro dal limite dell’area buca Trubia; non passa però molto e De Milato appoggia in rete l’1-1 con cui si conclude il primo tempo. In avvio di ripresa Martucci si guadagna il rigore che Giglio trasforma per il 2-1 ospite, ma la Besnatese non ci sta e si getta in attacco. Al 63’ l’inzuccata di Angelucci si spegne sulla traversa; al 74’ Brivio la mette a rimorchio per Caccia che di prima colpisce nuovamente la traversa e sulla ribattuta conclude alto di poco. La porta sembra stregata, ma un minuto più tardi è ancora Caccia protagonista con la verticalizzazione per Bonfante che incrocia di sinistro il 2-2 che resiste fino al triplice fischio.

_________________________________________________________________


OLIMPIA CALCIO – FAGNANO 2-0 (0-0)
Olimpia Calcio: Rossi, Calizzi, Martinoia, Manera (40’ st Marcozzi), Zecchini, Visconti, Sassi (40’ st Lovergine), Silva (27’ st Confeggi), La Iacona, Piazza (6’ st Pradelli), Cavallaro (36’ pt Ovalle). A disposizione: Rinaldi, Balconi, Chiurato, Keller. Allenatore: Rinaldi
Fagnano: Gajeta, Compagnone (46’ st Zaffino), Savoldi, Pecoraro (7’ st Wafo), Gabri, Garzonio, M. Manuzzato, Beltemacchi, D. Manuzzato, Lepori, De Rosa (7’ st Panizza). A disposizione: Bianchi, Caprioli, Guarino, Paolillo, Castiglioni. Allenatore: Piana
Arbitro: Malerba di Sesto San Giovanni (Grimaldi-Ciocci di Legnano)
Marcatori: st: 5’ La Iacona (O), 25’ Balconi (O)

Altra sconfitta per il Fagnano che non riesce a smuovere la classifica nonostante l’ennesima buona prestazione su un campo difficile. È l’Olimpia a sorridere, forte del secondo 2-0 consecutivo. Primo tempo bloccato con entrambe le formazioni che non vogliono correre pericoli e giocano d’attesa. Più movimentata la ripresa con i padroni di casa che passano subito: cross di Sassi, male Gajeta in uscita e La Iacona ringrazia firmando l’1-0. Incanalato il match sui giusti binari l’Olimpia controlla e al 25’ la splendida punizione di Balconi mette la parola fine alle speranze del Fagnano. Buona vittoria per i ragazzi di mister Rinaldi, che devono però fare i conti con una brutta notizia: questa è stata, molto probabilmente, l’ultima partita di Manera che saluterà la squadra iniziando l’Università a Siena. Olimpia che dunque guarda già al mercato di riparazione, per rinfoltire la rosa.

_________________________________________________________________


UNIVERSAL SOLARO – BASE 96 1-1 (0-1)
Universal Solaro: Piuri, Raineri (16’ st Pianta), Franco, Capelli, Greco, Parisi, Somaini, Sulka, Cisse (28’ st Pizzato), Carà, Lancellotti (16’ st Cetti). A disposizione: Scolfaro, Leoncini, Aloi, Poerio, Piccolo, Cattafi. Allenatore: Stincone
Base 96: Frontino, Serafini, De Petri, Cicola, Quitadamo, Arienti, Ingribelli, Molteni (42’ st Pacini), Filomeno (44’ st Cossa), Panin (32’ st Carraro), Scavo. A disposizione: Redaelli, Rose, Sanseverino, Meroni, Elezi, Vicario. Allenatore: Base 96
Arbitro: Paris di Bergamo (Marrazzo-Brioschi di Seregno)
Marcatori: pt: 8’ Molteni (B); st: 46’ Pianta (U)

Amarezza per la Base 96 che vede svanire all’ultimo il successo sul campo del Solaro. Avvio aggressivo degli ospiti che trovano immediatamente il gol con Molteni, bravo a sfruttare nel migliore dei modi un pallone a rimorchio per infilare Piuri. Forte del vantaggio la Base prova a giocare di contropiede, mentre l’Universal Solaro fatica a riordinare le idee. Gli uomini di Stincone crescono nel secondo tempo, anche se la manovra offensiva è più di cuore che di testa, mentre gli avversari hanno il demerito di non chiudere il match in contropiede. Nel finale Carà si divora un gol a porta praticamente spalancata, ma la doccia fredda per la Base 96 è dietro l’angolo, anzi, da calcio d’angolo: pallone in mezzo e Pianta firma l’1-1.

_________________________________________________________________


VIGHIGNOLO – SEDRIANO 1-1 (1-1)
Vighignolo: Amadori, Bruschi (16’ st Lardera), Airoldi, Drago, Tanzi, Ambroso, Sala (30’ st Rossi), Bascapè, Lolli, Maccarone, Giannettino (16’ st Lavano). A disposizione: Guerrini, Scala, Crippa, Bosoni, Maraschio, D’Angelo. Allenatore: Pistone
Sedriano: Cukaj, Oliva, Vitagliano (28’ st Groe – 36’ st Bonomelli), M. Rossi, Di Davide (12’ st Citro), Raimondi, Trezzi (16’ st Savarese), Moscatelli, Paolizzi, Ghidoli, A. Rossi. A disposizione: Bertolotti, Luci, Di Benedetto, Giordano, Criscione. Allenatore: Galli
Arbitro: Vismara di Lecco (Chionna-Orio di Milano)
Marcatori: pt: 3’ Ghidoli (S), 31’ rig. Maccarone (V)

Ennesimo pareggio di giornata è l’1-1 tra Vighignolo e Sedriano. Partita avvincente, giocata a ritmi alti e a viso aperto da entrambe le squadre. Nella prima mezzora meglio gli ospiti che hanno il merito di sbloccarla subito con Ghidoli, il più lesto di tutti a scaraventare in rete un pallone vagante in area a seguito di un corner. Alla mezzora Bascapé si guadagna un calcio di rigore e dal dischetto Maccarone non sbaglia. Nella ripresa crescono i padroni di casa: rocambolesca azione di Lolli il cui tiro colpisce il palo, ribatte sulla schiena del portiere e termina fuori di un soffio. Non è proprio una giornata fortunata per l’attaccante che al 95’ colpisce nuovamente il palo e il Vighignolo vede così sfumare la vittoria.

_________________________________________________________________

UNION VILLA CASSANO – CAS SACCONAGO 0-2 (0-2)
Union Villa Cassano: Rinaldi, Martignoni (19’ st Omodei), Montemurro, Toma (35’ st Muharemi), Mazzotta, Vesco, Pedroni, Brebbia, Qosaj (13’ st Fusco – 33’ st Marzetta), K. Shala, Rondanini (4’ st Dosoli). A disposizione:, Russo, Magini, Iacovino, Ruggia. Allenatore: Visentin
Cas Sacconago: Heinzl, Maestri, Finato, Napolitano (44’ st Mariani), Tirelli, Zaroli (46’ st Gallazzi), Brusa (38’ st Adejumobi), Nardone (26’ st Amato), Berton, Caccia (35’ st Macchi), Gomaa. A disposizione: Ferni, Raimondi, Ferrario, Cavaleri. Allenatore: Caù
Arbitro: Paccusse di Milano (Susini-Pagani di Saronno)
Marcatori: pt: 31’ Gomaa (C), 46’ rig. Berton (C)
Note: 4’ st espulso Rinaldi (U)

Union Villa Cassano-Cas - 2Blitz del Cas a Cassano Magnago con gli uomini di Cau che dopo la beffa di domenica scorsa tornano a sorridere; prestazione incolore dei padroni di casa che non riescono a dar seguito alla vittoria contro il Fagnano. Comincia bene il Cas con Rinaldi subito chiamato in causa su Caccia e Berton. Intorno alla mezzora prova a farsi vedere in avanti il Cassano, ma su una ripartenza Finato serve a Gomaa il più facile dei gol. I padroni di casa non riescono a trovare le misure e Rinaldi deve darsi da fare, ma nulla può sul penalty di Berton (rigore guadagnato da Brusa, fallo di Montemurro) che segna ancora dopo la splendida tripletta al Vittuone. A inizio ripresa è ancora il Cas pericoloso con Brusa che colpisce il palo e al 4’ Berton si guadagna d’astuzia un secondo rigore facendo espellere Rinaldi. Ma questa volta dal dischetto Berton si fa ipnotizzare dal neoentrato Dosoli. Poco cambia perché l’Union Villa Cassano continua a subire per tutto il secondo tempo ed è il solo Dosoli a limitare il passivo.

LA FOTOGALLERY union villa cassano-cas 14 union villa cassano-cas 11 union villa cassano-cas 06

 

 

In redazione Matteo Carraro