Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Eccellenza girone A

3^ GIORNATA – Il Busto 81 batte il Verbano e resta solo in testa. Rammarico Sestese, 8 gol a Castano

VEDANO OLONA – Sul sintetico di Vedano Olona il Busto 81 sbriga la pratica Verbano con un gol per tempo. Il big match tra il miglior attacco e la miglior difesa premia dunque i primi: apre le danze il sinistro di Gecchele al 5’, mentre praticamente alla fine Torraca chiude i conti concretizzando nel migliore dei modi la splendida azione di Anzano. Busto 81 a punteggio pieno dopo tre giornate; Verbano quest’oggi da rivedere.

FOTOGALLERY 07 busto 81-verbano 01 busto 81-verbano 03 busto 81-verbano

 

 

PRIMO TEMPO – Busto 81 schierato da Crucitti con un 4-4-2 che in fase offensiva si trasforma in un 4-2-4 in virtù dell’avanzamento di Panzetta e Silla a sostegno di Anzano e Urso. A centrocampo Mhaimer affianca Mira, mentre la difesa si compone con Nejmi e Napoli esterni e Sorretino centrale insieme a Scarcella; Monzani in porta completa l’undici titolare. Mister Celestini conferma invece il suo 3-4-3 con Monzani tra i pali, protetto da Scurati, Crociati e Gecchele. In mezzo al campo inamovibili Dal Santo e Malvestio, mentre sulle fasce Roveda e Gomez supportano i tre davanti Dervishi-Doria-Oldrini. Avvio scoppiettante con le due squadre che scelgono di giocarsela a viso aperto, e a passare alla prima occasione è il Busto 81: sugli sviluppi di un corner dalla destra al 5’, il pallone finisce tra i piedi di Napoli al limite dell’area che senza pensarci due volte aggancia e scarica un mancino a fil di palo che non lascia scampo a Ruzzoni, partito leggermente in ritardo. Il Verbano prova l’immediata reazione, ma sulla mischia generata a seguito di un calcio d’angolo la difesa biancorossa riesce ad allontanare. Al 14’ percussione centrale di Mira che scambio con Anzano al limite dell’area e viene chiuso all’ultimo da Ruzzoni. Il Verbano prova a scuotersi, ma il Busto è attento a coprire le linee di passaggio e gli uomini di Celestini non riescono a sviluppare fluidamente la manovra; al 19’ Gecchele ci prova con un debole tentativo da lontano che non crea problemi a Monzani. Il Verbano prova a fare la partita, ma il Busto in fase di non possesso quest’oggi sembra impeccabile e le occasioni migliori sono proprio per i biancorossi: al 30’ la capocciata di Sorrentino finisce sul fondo, mentre al 40’ Anzano si libera in area con una magia su Scurati, ma di mancino conclude alto sulla traversa. L’episodio scuote gli ospiti che a tre minuti dall’intervallo riescono finalmente a rendersi pericolosi con una fucilata dal limite di Malvestio, alta non di molto. Sulla ripartenza del Busto recupera palla il Verbano con l’imbucata per Doria, ma sulla conclusione di prima intenzione del centravanti è reattivo Monzani a bloccare la sfera. Senza recupero il direttore di gara rimanda le squadre negli spogliatoi: meritatamente avanti il Busto, anche se nel finale il Verbano ha dimostrato le sue qualità; secondo tempo aperto a qualsiasi interpretazione.

SECONDO TEMPO – Stessi undici in campo a inizio ripresa, con il Busto che prova a partire forte alla ricerca del raddoppio, ma il Verbano è vigile e gioca di ripartenza. Nel primo quarto d’ora scarseggiano le occasioni da rete: solo al 17’ il Verbano si fa vedere concretamente dalle parti di Monzani, ma Dal Santo, innescato dalla sponda di Dervishi, viene chiuso all’ultimo dall’accoppiata Sorrentino-Scarcella. Alla mezzora brutto errore in impostazione di Crociati che innesca la controffensiva del neoentrato Torraca, il cui diagonale termina abbondantemente a lato. Un minuto più tardi è lo stesso Torraca a scambiare con Anzano, e questa volta tocca a Scurati chiudere in extremis. Il Verbano attacca, ma manca di convinzione e al 44’ viene punito: Anzano è devastante nell’uno contro uno su Crociati e serve a rimorchio Torraca che a porta vuota non deve far altro che spingere in rete il 2-0. È il gol che chiude la partita, e 4’ minuti di recupero servono solo a certificare la meritata vittoria dei ragazzi di Crucitti.

I COMMENTI
Paolo Crucitti (allenatore Busto 81): “L’avevamo preparata bene nei minimi dettagli perché sapevamo la pericolosità del Verbano soprattutto con i lanci lunghi; non a caso abbiamo cercato di pressarli alti, soprattutto chiudendo le linee di passaggio ai loro registi Malvestio e Crociati, riuscendoci meglio nel secondo tempo. Siamo stati bravi a passare subito in vantaggio e a gestirla; nella ripresa potevamo chiuderla e le occasioni ci sono state; se vogliamo trovare un difetto è mancato proprio quello, ma nel finale l’abbiamo comunque risolta. Anzano? Spettacolare. È furbo, a 38 riesce ancora a giocare in questo modo e dà un’incredibile sicurezza e fiducia a tutta la squadra. Questa è una vittoria importante, ottenuta contro una grandissima squadra, ma siamo solo all’inizio e la strada è ancora lunga”.

Costanzo Celestini (allenatore Verbano): “Sono arrabbiato. Da giovedì avevo avvertito una leggera superficialità all’interno dello spogliatoio e nei primi minuti infatti non siamo stati all’altezza della situazione, subendo un gol da palla ferma dove potevamo sicuramente essere più attenti. Poi abbiamo provato a fare la partita, ma ci sono stati troppi errori individuali e non siamo riusciti a trovare l’episodio del pari. Meglio nella ripresa, a noi è mancato qualcosa in fase di finalizzazione, e anche se il punteggio finale è di 2-0 non ho visto tutta questa supremazia da parte loro. Ciò non toglie che abbiamo affrontato una grandissima squadra e questa è una sconfitta che ci farà crescere”.

I MIGLIORI IN CAMPO
Anzano (Busto 81) – voto 7: sempre nel vivo della manovra offensiva. Quando il pallone è fra i suoi piedi sta per nascere un pericolo per la difesa avversaria. Gli è mancato solo il gol, ma l’azione che porta al 2-0 vale il prezzo del biglietto. Menzione anche per Gecchele, autore del gol, e per la coppia di centrali Sorrentino-Scarcella, oggi insuperabili.
Gecchele (Verbano) – voto 6.5: attento in fase difensiva e propositivo in attacco. Non trova il supporto necessario sulla sua corsia, ma l’atteggiamento è quello giusto.

IL TABELLINO
BUSTO 81 – VERBANO 2-0 (1-0)
Busto 81: Monzani 6.5, Nejmi 5, Napoli 6.5, Mira 6, Sorrentino 6.5, Scarcella 6.5, Panzetta 6, Silla 6.5 (15’ st Mauro 6), Urso 5.5 (30’ st Torraca), Mhaimer 6, Anzano 7 (45’ st Milani sv). A disposizione: Seitaj, Torraca, Decarlo, Pellini, Milani, Klos, Passafiume, Persiani. Allenatore: Crucitti
Verbano: Ruzzoni 5.5, Scurati 6 (36’ st Cannizzaro sv), Gecchele 6.5, Dal Santo 6 (42’ st Leonardi sv), Crociati 6, Malvestio 6, Roveda 6, Dervishi 6, Oldrini 5.5, Doria 5, Gomez 5.5 (10’ st Santagostino 6). A disposizione: Menegon, Togni, Conti, Caldirola, De Maddalena. Allenatore: Celestini
Arbitro: Bortolozzo di Varese (Liuzza-Mavelli di Milano)
Marcatori: pt: 5’ Napoli (B); st: 44’ Torraca (B).
Note: nuvoloso, campo in perfette condizioni. Spettatori: circa 200. Ammoniti: Nejmi (B), Panzetta (B), Dervishi (V), Mira (B). Angoli: 4-6. Recuperi: 0+4’

 

                                                                                                                       Inviato Matteo Carraro
_________________________________________________________

RISULTATI E CLASSIFICA

________________________________________________________
LE ALTRE

sestese

ALCIONE-SESTESE 1-0 (0-0)
Alcione: Festinese, Remuzzi, Aramini, Torrisi, Carlone, Martinoia, Melogli (21’ st Orlandi), Braga (22’ st Moratti), Ortiz (1’ st Cicogna), Zingari, Caon. A disposizione: Angeleri, Pica, Audino, Pavia, Adorni, Laraia. All. Berti.
Sestese: Bordin, Okaigni (34’ st Coulibaly), Zorzetto (20’ st Esopi, 27’ st Coppola), Del Vitto, Novello, Frigerio, Ventola, Rovrena, Mehmetaj, Lombardo (27’ st Fumagalli), Caraffa. A disposizione: Serra, Oprandi, Siano, Zanchin. All. Tomasoni.
Arbitro: Santeramo di Monza.
Marcatori: st: 6’ Caon (A).
Un gol arrivato a inizio ripresa condanna la Sestese al primo stop in campionato. Partita viva e ricca di occasioni su entrambi i fronti. L’Alcione spreca meno rispetto alla squadra di Tomasoni, che vanifica un paio di contropiede, e sblocca la gara con un eurogol di Caon al 6’ della ripresa. Lancio dalla destra di Martinoia, rimbalzo e tiro di sinistro sotto il sette. Un gol che vale i tre punti per l’Alcione. Finisce 1-0.
Da segnalare l’espulsione di Novello al 40’ per fallo da ultimo uomo (rosso diretto).
______________________________________________________________

RHODENSE-VOGHERESE 1-1 (1-1)

Rhodense: Mantovani, Messaoudi, Formato (41’ st Miculi), Scaccabarozzi (28’ st Battaglia), Venza, De Giorgio, Zanus, Castelnuovo, Gentile, Caruso, Bianchi (41’ st Riosa). A disposizione: Torri, Pastori, Villa, Percuoco, Miculi, Riosa, Bruno, Incoronato. All. Raspelli.

Vogherese: De Toni, Barcella, Riceputi, Colonna (21’ st Cavaliere), Silvestri, Tambussi, Buscaglia (39’ st De Matte), Selmi (25’ st Domenichetti), Grasso, Schingo (11’ st De Matteo), Franchini. A disposizione: Pittaluga, Coulibaly, Salcone, Gugliada, Lerta, Bollini. All. Tassi.

Arbitro: Esposito di Bergamo.
Marcatori: pt: 22’ Grasso su rig. (V), 25’ Gentile (R).
Al rigore di Grasso, risponde Gentile su punizione di Caruso: tra Rhodense e Vogherese finisce in parità e succede tutto nel giro di tre minuti nel primo tempo. Gara equilibrata anche nella ripresa col risultato che resta invariato: 1-1 finale.
___________________________________________________________

ARDOR LAZZATE-ACCADEMIA PAVESE 1-0 (1-0)
Ardor Lazzae: Ghirlandi, Peverelli, Frontini, Ronchi, Greco, Fasoli, Corti, Calviello, Sinigaglia, Chiarello, Musumeci. A disposizione: Nocco, Martelli, D’Astoli, Cucciolo, Sala, Pieri, Scapinello, Mondoni, Butti. All. Antonelli.
Acc. Pavese: Binaschi, Baruffi, Coppini, Rorato, Filadelfia, Avino, Maggi, Provasio, Zani, Grossi, Lors. A disposizione: Ugazio, Davenia, Cavallini, Giugno, Foppa, Oviahon, Castillo, Pasotti, Catania. All. Albertini.
Arbitro: Bignami.
Marcatori: pt: 38′ Calviello (Ar).
Si sblocca finalmente l’Ardor Lazzate che conquista i primi tre punti in campionato vincendo di misura 1-0 sull’Accademia Pavese, squadra ancora bloccata a 0 punti in compagnia del Mariano. Sul gol arriva dal limite, un colpo al volo a botta sicura dopo una respinta dall’area di rigore.
_______________________________________________________________

FENEGRO’-VERGIATESE 1-1 (1-1)
Fenegro: Belloni, Gori, Curci, Cannataro, Luciani, Picozzi, Pelucchi (35′ st Favari), De Vincenzi, Buzzi, Rollo (29′ st Curci), Borgoni (31′ st Compgnone), Gatto (43′ st Allegrino). A disposizione: Volote, Lagotana, Mariani, Zappulli. All. Magni.
Vergiatese: Pasiani, Grippo (45′ st Cattaneo), Caputo, Calzi (23′ st Nocciola), Menga, Pescara, Amelotti (23′ st Segalini), Guarda, Bianchi (23′ st Vitulli), Becerri (37′ st De Angelis). A disposizione: Cutupri, Trionfo, Perotti, Moussafir. All. Marzio.
Marcatori: pt: 9′ (V), 20′ Rollo (F).
Primo punto del campionato che arriva in trasferta per la Vergiatese. Passata in vantaggio al 9′, la squadra di Marzio è stata raggiunta da Rollo che, di testa, ha insaccato l’1-1 al 20′.
_________________________________________________________

CASTANESE-SETTIMO MILANESE 4-4 (2-3)
Castanese: Mainini M., Belloli, Sciocco, Martelli, Zingaro, Bianchi (12′ st Mainini A.), Greco, Barbaglia (41′ t Vidhi), Fasani (14′ st Guerci), Constantin, Okala (34′ st Scaglione). A disposizione: Mustica, Pacchioni, De Bernardi, Oldani. All. Palazzi.
Settimo Milanese: Colombo, Villani, Spaggiari, Moretti, Tomassone, Becchi, Fulciniti (34′ st Bollini), De Grandi, Anelli (15′ st Pesca), Annoni (34′ st Marchetti), Cesana (28′ st Petrolà). A disposizione: Sburlati, Amante, Di Biase, Di Benedetto, Cozzi. All. Molluso.
Arbitro: Radice di Sesto San Giovanni.
Marcatori: pt: Barbaglia (C), autogol Bianchi (C), Anelli (S), Annoni (S), Greco (C); Barbaglia (C), Barbaglia (C), Becchi (S).
Partita pazzesca quella di Castano Primo dove i padroni di casa passano in vantaggio con Barbaglia, autore di una tripletta, salvo poi passare in svantaggio dopo un autorete e il gol di anelli. Barbaglia ristabilisce la parità (2-2), ma il Settimo Milanese riesce a passare sul 3-2 prima dell’intervallo. Nella ripresa la battaglia continua: Barbaglia ribalta nuovamente il risultato insaccando la doppietta che vale il 4-3 momentaneo per la Castanese. Il finale è caotico e in mischia in area ha la meglio Becchi che sigla il 4-4 finale.
_____________________________________________________________

PAVIA-CALVAIRATE 3-1 (1-0)
Pavia: Maestroni, Samina, Nucera, Ottenello, Piscopo, Bilello, Lizzo (43′ st Lazzari), Miculi, Anzalone (24′ st Micciché), Cotello (32′ st De Stradis), Katseris (38′ st La Placca). A disposizione: Borelli, Tufo, L’Erede, Mayulu, Tufo. All. Di Blaso.
Calvairate: Arena, Paloschi (43′ st Corti), Bianchini, Stefania, Barazzetta, Lo Perfido, Senesi (43′ st Sarina), Conte, Quaggio, Visigalli (20′ st Ferrari), Zappettini (28′ st Licciardello). A disposizione: Beccaria, Franchini, Panepinto, Paduano, Verri. All. Nangeroni.
Marcatori: pt: Samina (P); st: 5′ Cotello (P), 21′ Senesi su rig.  (C), 44′ Piscopo (P).
Il Pavia si impone senza difficoltà sul Calvairate. Samina sblocca il match e Cotello raddoppia nella ripresa. Il Calvairate rientra in partita col gol di Senesi su rigore. Espulso Miculi, il Pavia resta in dieci, ma trova la forza di mettere in cassaforte la vittoria grazie al 3-1 di Piscopo.

___________________________________________________________________

VARESINA-MARIAN0 2-0

in redazione Elisa Cascioli