Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Seconda Categoria girone Z

29^ giornata – La Sommese rovina la festa del San Michele, il Bosto vince e continua a sperare

SOMMA LOMBARDO – La Sommese rovina la festa del San Michele superando per 1-0 i leader della classifica, che dovranno conquistarsi il titolo settimana prossima contro la Cuassese. Vittoria importantissima per i padroni di casa, firmata al 36’ della ripresa da Montagnoli, che permette ai ragazzi di mister Peloso di conquistare matematicamente i playoff.

SommesePRIMO TEMPO – Il San Michele parte forte con una buona pressione offensiva, ma è della Sommese la prima vera occasione del match al 7’: angolo basso di Bonfrate e girata improvvisa di Montagnoli, ma il pallone è fuori di poco. Sul versante opposto gli ospiti reagiscono immediatamente e Nicora, direttamente da angolo, colpisce l’incrocio dei pali. Al 18’ ancora il San Michele davanti con la punizione dalla trequarti di Cereti per la girata aerea di Bilato, ma la conclusione è alta sulla traversa. Landi è tra i più attivi del pacchetto offensivo ospite e al 23’ va vicino al gol del vantaggio con un mancino a incrociare, smorzato però sul nascere da Montagnoli. Una decina di minuti dopo si rivede in avanti la Sommese: sugli sviluppi di un calcio di punizione Bonfrate la mette in mezzo tesa per Lo Moro che non riesce a incornare, limitandosi a sfiorala, rendendo così facile il compito a De Leo che la fa sua. Al 35’ la migliore occasione del match capita sui piedi di Ciccone, imbeccato da Tenti, che si presenta a tu per tu con Zocco, ma al momento della conclusione incespica vanificando una grande occasione. Pronta risposta della Sommese che si affida sempre al destro di Bonfrate da palla inattiva: questa volta la girata di testa di Montagnoli sfiora di un nulla il palo alla destra di De Leo. Dopo due minuti di recupero il direttore di gara rimanda le squadre negli spogliatoi: pareggio giusto, con la Sommese timida nella fase iniziale ma che ha comunque saputo costruirsi le sue occasioni.

San MicheleSECONDO TEMPO – Il San Michele comincia forte anche nella ripresa. Al 3’ punizione da buona posizione di Cereti: conclusione potente, ma centrale, facile per Zocco. Al 7’ Landi conquista palla sulla trequarti e prova il destro immediato; conclusione che termina non lontana dall’incrocio dei pali. Un paio di minuti dopo altra potenziale occasione per gli ospiti, ma Nicora viene tradito dal terreno al momento della conclusione e svirgola il pallone. Al 15’ batti e ribatti in area davanti a Zocco, con Franceschini che riesce ad anticipare Ena sulla linea di porta. Sul ribaltamento di fronte Ghezzi e De Leo rischiano di combinarla grossa sulla pressione di Lo Moro, che riesce a conquistare palla, ma la girata è debole e la difesa allontana. Il San Michele comunque non si scompone e torna a fare la partita: al 25’ il tiro da fuori di Tenti è alto non di molto. Esattamente come nel primo tempo, sul finire di frazione la Sommese alza il baricentro e al 35’ costruisce la sua migliore occasione con la sponda aerea di Montagnoli per la conclusione di Martinello che viene murata in angolo da Agosti. Sugli sviluppi del corner i padroni di casa trovano il vantaggio: pennellata perfetta di Bonfrate e spizzata del solito Montagnoli che devia la sfera quel tanto che basta per mandarla all’angolino. 1-0 e doccia gelata per il San Michele, che dovrebbe così rimandare i festeggiamenti. I ragazzi di Lorenzi non ci stanno e si riversano in avanti, ma nonostante i cinque minuti abbondanti di recupero il risultato non cambia: la Sommese vince 1-0, rovina i piani del San Michele, ma soprattutto conquista matematicamente i playoff.

I MIGLIORI IN CAMPO
Montagnoli (Sommese) – voto 7
: è il gol più importante della stagione, quello che vali i playoff. Sempre pericoloso in area, attento in fase difensiva; gran partita.
Landi (San Michele) – voto 6.5: è il trascinatore della manovra offensiva del San Michele, ma non basta.

I COMMENTI
Patrick Peloso (allenatore Sommese)
: “C’è tanta soddisfazione per tutto quello che abbiamo fatto. Eravamo partiti con l’obiettivo di salvarci, poi il cammino fantastico dei ragazzi ci ha portato a cambiare i nostri progetti e oggi raccogliamo tutto ciò che abbiamo seminato. Concordo sul fatto che la partita di oggi sia stata equilibrata, ma noi ci abbiamo messo quella voglia di vincere che forse a loro è mancata, anche perché al San Michele sarebbe bastato un punto per vincere il campionato. Siamo un gruppo davvero affiatato, ma oltre a quello contano ovviamente anche i valori tecnici dei singoli, e sono valori importantissimi: tutto ciò, unito anche all’ambiente fantastico che c’è qui a Somma ci ha portato meritatamente dove siamo. Adesso non dobbiamo montarci la testa: siamo consapevoli delle nostre potenzialità e ragioneremo di partita in partita”.
Alessandro Lorenzi (allenatore San Michele): “C’è tanta delusione per come è andata oggi, ma non dobbiamo demoralizzarci perché sapevamo che sarebbe stata dura contro una squadra del genere; abbiamo ancora margine per vincere questo campionato e l’ultima giornata avremo dalla nostra il fattore campo. Oggi è stata una partita equilibrata, loro hanno trovato quella zampata che è valsa la vittoria, mentre a noi quel qualcosa è mancato. Ma ripeto, non dobbiamo abbatterci perché il cammino che i ragazzi hanno fatto fin qui è stato strepitoso e dovremo essere bravi a coronarlo la prossima giornata. Turn-over? In settimana giocheremo il ritorno in coppa, dopo la partita valuteremo attentamente le condizioni di ogni giocatore, ma arriveremo pronti e carichi per la grande sfida”.

IL TABELLINO
SOMMESE – SAN MICHELE 1-0 (0-0)
Sommese
: Zocco 6, Rabaini 6, Montagnoli 7, Franceschini 6, Galluzzo 6, Colombo 6, Martinello 6 (dal 39’ st Meneghetti sv), Battaglia 6, Lo Moro 6 (dal 46’ st Perilli sv), Bonfrate 6.5, Fino 5.5 (dal 17’ st Zaga). A disposizione: Gianello, Scala, D’Arienzo, Hernandez, Sterlicchio. Allenatore: Peloso
San Michele: De Leo 6, Agosti 6, De Taddeo 6 (dal 41’ st Ceccarelli sv), Ena 6 (dal 43’ st Piccinelli sv), Cereti 6, Caturani 6 (dal 13’ st Ghezzi 6), Tenti 6.5, Bilato 6, Ciccone 6 (dal 31’ st Mastropietro 6), Landi 6.5, Nicora Giovanni 6.5. A disposizione: Bianchi, Piccinelli, Mastropietro, Nicora Giacomo, Ghezzi, Braga, Bartolomei, Speltra, Ceccarelli. Allenatore: Lorenzi
Arbitro: Castelli di Milano
Marcatori: st: 36’ Montagnoli (S)
Note: nuvoloso, campo non in perfette condizioni. Spettatori: circa 250. Ammoniti: Rabaini (S), Cereti (SM). Angoli: 3-6. Recuperi: 2’+5’.

Inviata Matteo Carraro

————————————————————————————————————————————————————

ALBIZZATE – Sotto la pioggia di Albizzate la formazione di casa sfodera una buona prestazione e riesce a soffrire poco nel primo tempo contro un Bosto che colpisce un palo e poco altro. Il San Luigi va anche in vantaggio al quarto d’ora della ripresa su calcio di rigore, poi però crolla nel finale subendo tre reti che ribaltano il risultato. Il Bosto blinda così il secondo posto e si riporta a -3 dalla capolista; il San Luigi, invece, mantiene un solo punto di vantaggio sul Sumirago ultimo.

San Luigi Albizzate-BostoPRIMO TEMPO – Sul primo pallone della gara, lancio di lungo di Esposito per Framarin che può involarsi sulla destra: Marcon scivola sull’uscita, ma riesce comunque a negare il tiro all’avversario. Risponde il Bosto con una combinazione che libera Borrelli al tiro, conclusione alta. Gli ospiti concludono spesso verso la porta di casa, senza però creare grandi apprensioni: l’occasione buona sembrerebbe essere quella del 22′ quando Bonanni taglia l’area col passaggio pescando il taglio di Tuveri a sinistra, bell’intervento in scivolata di Guidali per mettere in corner. Ancora Bosto pericolosissimo al 28′: apre Giardini per Borrelli largo a sinistra, palla bassa per Bonanni che incrocia bene ma la conclusione si stampa sul palo lontano. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo al 39′ la palla va a Carabelli sulla trequarti: non arriva il pressing e l’ex di turno può calciare, conclusione di poco a lato. Risponde l’Albizzate con lancio di Passarello per Bertone largo a sinistra, sponda di testa che libera Lo Russo al tiro: bella conclusione ad incrociare che sfiora il palo lontano e va sul fondo. Si torna di là e Giardini libera Carabelli sul secondo palo, Guidali interviene a valanga per anticipare e travolge Carabelli: tutto regolare per il direttore di gara. Dopo due minuti di recupero, si ritorna negli spogliatoi sullo 0-0.

SECONDO TEMPO – Poche emozioni nel primo quarto d’ora, finché al 13′ Sapia si invola sulla destra e prova il cross: Pellegrini respinge in scivolata, per l’arbitro c’è il tocco di braccio. Diani, appena entrato per Fantin, realizza andando verso l’angolo alla sinistra di Marcon. Epifani corre ai ripari inserendo Fiori per Pellegrini. Il Bosto spinge ma sembra avere poche idee, ci prova Giardini al 20′ con un’iniziativa personale tra tre avversari: conclusione alta. C’è anche Dicara per Tasco tra gli ospiti. Al decimo corner della gara il Bosto riesce ad approfittarne per trovare il pareggio: palla sul secondo palo che va sulla testa di Dicara, si distende Mocchetti ma il pallone resta lì e Giardini può mettere la zampata dell’1-1. L’Albizzate patisce il colpo e Carabelli, lanciato da Fiori in contropiede, può trovare Bonanni che taglia verso sinistra: tiro ad incrociare che bacia il palo interno per l’1-2. Epifani inserisce Alongi per Tuveri, Di Lascio risponde con Levorin per Gatti. Occasionissima per il San Luigi al 34′ con una palla sporca che arriva a sinistra a Lo Russo: gran tiro del numero 10, ma palla sulla traversa. Dentro anche Piatti per Giardini tra gli ospiti. Il Bosto soffre, ma al 38′ Bonanni apre il campo per Fiori che è largo a destra: l’esterno gialloblù restituisce a Bonanni, che scavalca Mocchetti col cross e pesca Borrelli che deve solo appoggiarla di testa a porta sguarnita. Ultimo cambio per il Bosto: Mezzalira sostituisce Carabelli. Il recupero si allunga perché Bertone rimane a terra dopo un duro contrasto con Mezzalira: prova a riprendere, ma rimane di nuovo a terra un minuto più tardi e lascia il campo a Perilli. Finisce 1-3 per la squadra ospite.

I MIGLIORI IN CAMPO
Guidali (San Luigi Albizzate) 6.5: una buonissima prova tra letture in anticipo, una presenza positiva nella difesa di casa e qualche tentativo di ripartenza. Unica sbavatura un fallo da rigore allo scadere del primo tempo, che però l’arbitro non concede.
Bonanni (Calcio Bosto) 7.5: nel primo tempo sfiora il gol del vantaggio colpendo un palo con un bel tiro, nel secondo è ovunque e fa la differenza segnando prima il gol dell’1-2 e poi fornendo l’assist per l’1-3 che chiude i conti.

IL TABELLINO
SAN LUIGI ALBIZZATE – CALCIO BOSTO 1-3 (0-0)
San Luigi Albizzate: Mocchetti, Guidali, Campagnolo, Gatti (dal 33′ st Levorin), Esposito, Passarello, Framarin, Bertone (dal 50′ st Perilli), Fantin (dal 13′ st Diani), Lo Russo, Sapia. A disposizione: Gallina, Brena, Achache, Birtoli, Magistrali, Serraglia, Levorin. Allenatore: Di Lascio.
Calcio Bosto: Marcon, Pellegrini (dal 16′ st Fiori), Tuveri (dal 29′ st Alongi), Fronte, Ghiringhelli, Lovisetto, Giardini (dal 35′ st Piatti), Bonanni, Borrelli, Tasco (dal 22′ st Dicara), Carabelli (dal 40′ st Mezzalira). A disposizione: Dal Zotto, Pisciottu, Palvarini, Pezzino. Allenatore: Epifani.
Marcatori: st: 14′ rig. Diani (S), 27′ Giardini (B), 28′ Bonanni (B), 38′ Borrelli (B).
Arbitro: Sig. Scio di Gallarate.
Note: spettatori 50 circa. Pioggia leggera. Terreno di gioco in discrete condizioni. Ammoniti: Bonanni (B). Angoli: 1-11.

Inviato Filippo Antonelli

RISULTATI E CLASSIFICA

Le altre partite

La festa del San Michele è rinviata, quella della Sommese (che sconfigge per la seconda volta in stagione la squadra di Lorenzi) è concreta perché i granata conquistano così l’accesso aritmetico ai playoff. Il Bosto torna a -3 ed è almeno secondo perché il Lonate fa 2-2 a Caravate: all’ultima giornata ci sarà Lonate Ceppino-Sommese e la Sommese, vincendo, potrebbe ancora arrivare terza.
C’è ancora vita sia a Cuasso sia a Cairate: la Cuassese travolge i Sumirago Boys, ma all’ultima giornata – se il Bosto dovesse sconfiggere la Ternatese – può solo vincere sul campo del San Michele, altrimenti sarebbe fuori dai playoff; il Cairate, vincente di misura sull’Aurora Induno, deve sperare in un risultato negativo del Bosto all’ultima per rientrare sotto la doppia cifra di distacco dalla seconda e deve anche sperare nel ko della Cuassese.
Crolla ancora il Ceresium, che subisce quattro reti sul campo della Calcinatese, ma rimane comunque aritmeticamente al settimo posto. Travolgente anche il Buguggiate contro la Lavena Tresiana, ma l’ottavo posto non è ancora matematico perché l’Aurora Induno è a -3. Nelle retrovie acuto della Lavena Tresiana, che pareggia sul campo del Laveno Mombello e ruba un punto a Ternatese, San Luigi Albizzate e Sumirago Boys.