Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcio, Prima Categoria girone A

26^ giornata – Davanti vincono tutte: tris Cas, big match al Gorla. Bene anche Aurora e Folgore Legnano

VANZAGHELLO – È la sfida di cartello della 26° giornata quella che va in scena a Vanzaghello tra la squadra di casa ed il Gorla Maggiore. Tre punti in favore degli ospiti dividono le due compagini, ci si aspettano novanta minuti di spessore visti i sogni di gloria di entrambe.
I sogni di gloria continuano soprattutto per il Gorla Maggiore: la zampata di Falsaperna regala l’ 1 a 0 ai suoi e tre punti pesantissimi.

VanzaghellesePRIMO TEMPO – Il big match inizia sotto un solo cocente che si presuppone farà spendere molte energie alle due squadre, forse anche per questo i ritmi iniziali sono blandi. La buona iniziativa personale di Lo Piccolo non sortisce effetto, il suo tiro va oltre la traversa. I padroni sembrano un po’ più propositivi soprattutto sulla corsia destra, dove provano ad affondare, il Gorla dal canto suo resta più coperto ed in attesa. Ci si affida tanto alle palle lunghe, ne risente il gioco piuttosto frammentato. Al 24′ si accende Morelli che proprio su un lancio lungo spizza di testa quanto basta per Puricelli, sinistro secco si salva con i piedi Rogora in calcio d’angolo. Poche emozioni nella prima mezz’ora di gioco, si vive di fiammate che mettono in luce anche la qualità delle due squadre. Al 32′ Puricelli tocca per Ippolito un calcio da fermo che il numero dieci calcia con a giro ma con forza sul secondo palo, attento Rogora a smanacciare, nell’occasione subisce anche fallo. Al 41′ la bella manovra biancorossa porta a Pisoni Stefano a cambiare gioco su Mombrini, l’esterno finta e tira, Savastano blocca senza patemi. Gli ultimi minuti di questa prima frazione sono tutti di marca Gorla: bellissima l’azione Ippolito – Puricelli – Falsaperna – Puricelli, con i tre interpreti che si distreggiano in un fazzoletto e con il numero otto che ancora una volta tenta con il sinistro ad incrociare, Rogora salva tutto. E salva tutto anche poco dopo quando nell’azione seguente sono i bianconeri a recuperare la palla dopo la respinta, Ippolito dal limite tenta con il mancino, il numero uno la toglie da sotto la traversa e manda in angolo. Finisce qui il primo tempo. Dopo una partenza dove sembrava più propositiva la Vanzaghellese, è venuto fuori il Gorla nell’ultimo quarto d’ora creando due occasioni nitide da gol. Prese le misure e rotto il fiato, ora ci si aspetta una ripresa con qualche brivido in più.

GorlaSECONDO TEMPO – Si riparte senza cambi e con un altro piglio. La Vanzaghellese prova a schiacciare il piede sull’acceleratore. Al 12′ Pisoni Simone fa tutto benissimo, poi scodella per la testa di Stefanazzi che si gira bene ma non trova lo specchio. Un minuto prima doppio cambio: per il Gorla dentro Bene  fuori Morelli, per la Vanzaghellese esce un acciaccato Mombrini, dentro Colombo. Punizione per la squadra di casa, ci prova Bellin, si allunga bene Savastano che dice di no in due tempi. Mentre il Gorla si perde un po’ troppo in un bicchiere d’acqua e fatica soprattutto a tenere palla, i locali cercano brio dalle parti di Pisoni Stefano: se il numero dieci nella prima chance perde il tempo e sbatte sulla chiusura perfetta di Caristina, nel seconda tenta da fuori di sinistro, Savastano non ha problemi. Si accende il Gorla e quando lo fa crea grattacapi: involata di Mahracha, neoentrato, su lancio di Ippolito, il numero diciotto punta la porta ma trova la chiusura in extremis di Villa che concede solo corner. Il corner però vale tantissimo: Puricelli della bandierina, colpo di testa di Bernasconi, Rogora respinge ma Falsaperna in acrobazia da due passi colpisce. 0 a 1. La reazione delle Vanzaghellese non può tardare. Arriva così un tiro dalla bandierina su cui ancora Stefanazzi, di testa manda fuori di un soffio. Mentre Trubia prova il tutto per tutto togliendo un difensore, Villa ed inserendo Izzo, dal canto suo gli ospiti potrebbero chiuderla ancora con Falsaperna che fa tutto benissimo sulla sinistra ma poi va a caccia del primo trovando solo l’esterno della rete. Peccato perchè accorreva Mahracha completamente smarcato. Ultimi minuti di fuoco, gli uomini di Trubia tentano l’arrembaggio, i bianconeri tentano di gestire. I cinque minuti di recupero scorrono con qualche mischia in area che si risolve sempre in favore del Gorla, al triplice fischio è 0 a 1. Una Vanzaghellese che fa più gioco soprattutto nel secondo tempo alla fine paga dazio al cospetto di una squadra quadrata, arcigna e più efficace.

I MIGLIORI IN CAMPO
Colombo F. 6.5 – Vanzaghellese:
quando entra ci mette verve e lucidità provando qualche buona giocata e dimostrandosi presente in fase offensiva.
Falsaperna 7 – Gorla Maggiore: non è una partita facile per lui, i palloni sono pochi e la difesa della Vanzaghellese è arcigna ma “al posto giusto al momento giusto” oggi vale tanto, anzi tantissimo. Decisivo.

I COMMENTI
Trubia (allenatore Vanzaghellese):Ancora una volta abbiamo fatto la partita, tenendo in mano il pallino del gioco, ma risultando poco efficaci negli ultimi venti metri, contro una squadra che invece ha rinunciato a giocare a calcio. Permettetemi però di dire che ancora una volta l’arbitro ci ha penalizzati perché il mani clamoroso in area a due mani era impossibile da non vedere, ne usciamo penalizzati. Io non ho mai pensato male ma a questo punto qualche domanda me la faccio perché con il Cas abbiamo pagato dazio, stessa cosa con l’Aurora, oggi ancora, boh non so nemmeno più cosa pensare, forse chi sta fuori dal campo influenza e non poco il direttore di gara nelle sue decisioni“.
Contaldo (allenatore Gorla Maggiore):Abbiamo vinto questa partita con grande merito. La partita l’avevamo preparata esattamente così, aspettandoli volutamente all’inizio ed affidandoci ad altre armi che alla fine hanno prodotto cinque palle gol nel primo tempo e due nella ripresa. Ho fatto due cambi, che poi si sono rivelati determinanti, nella ripresa ed avevamo in campo 4 attaccanti e lo sottolineo giusto per far capire quanto fossimo venuti qui per fare risultato pieno. Noi non molliamo, non molliamo nulla, ho la fortuna di allenare ragazzi straordinari che stanno facendo qualcosa di grandioso“.

IL TABELLINO
Vanzaghellese – Gorla Maggiore 0-1 (0-0)
Vanzaghellese:
Rogora 7, Cobianchi 6, Pisoni Simone 6.5, Lo Piccolo 6.5, Vago 6, Villa 6.5 (dal 38′ st Izzo 6), Bellin 5.5, Suman 6, Stefanazzi 5.5 (dal 42′ st Gadji sv), Pisoni Stefano 6.5, Mombrini 5.5 (dal 11′ st Colombo 6.5). A disposizione: Ferioli, Moro, Grassi, Daggiano, Colombo, Izzo, Quaini, Gadji, Bonina. Allenatore: Trubia
Gorla Maggiore: Savastano 6.5, Antonini 6.5, Hushi 6.5, Bernasconi 6.5, Caristina 6.5, Bahmad 7, Voltan 6 (dal 25′ st Mahracha 6.5), Puricelli 6.5, Morelli 6 (dal 10′ st Bene 6), Ippolito 6.5, Falsaperna 7. A disposizione: Galizia, Pietroboni, Di Simone, Ruggia, Toutcha, Bene, Mahracha. Allenatore: Contaldo
Arbitro: Cicognani di Busto Arsizio.
Marcatori: st: 28′ Falsaperna (G)
Note: Giornata soleggiata, terreno in buone condizioni, spettatori 120 circa. Ammoniti: Pisoni Stefano (V), Suman (V), Bahamad (G), Hushi (G), Villa (V), Angoli: 3-4 Recupero: 1′+5′

Inviata Mariella Lamonica

————————————————————————————————————————————————————

CUGLIATE FABIASCO – Poche giornate separano questa dalla fine del campionato ed è per questo che non bisogna lasciare niente al caso. Lo sa bene l’Arsaghese che in quella posizione di classifica in cui milita ogni punto è importante e anche oggi non deve abbassare la guardia. Beffa all’ultimo minuto per il Tre Valli che aveva messo in scena una bella prestazione ma alla fine l’Arsaghese riesce a strappare un pareggio in extremis. Finisce 1 a 1.

Tre ValliPRIMO TEMPO – Primo brivido al 6’ quando Ricci scambia con Fontana, quest’ultimo supera il portiere e la difesa nero-verde manda in corner. Ancora Arsaghese in questo avvio con Gandolfo che si presta a tirare una punizione dalla distanza ma il tiro potente si ferma tra le manone del portiere. Contro risposta Tre Valli con Binda che tira uno splendido cross per Pastorelli ma non trova l’impatto giusto e la palla esce.
Momento di stop per un cambio maglie per il Tre Valli, perché i colori creavano un po’ di confusione con il nero della squadra avversaria. Ora la squadra di casa gioca con maglia bianca.
Avvio vivace per il momento, le squadre si riversano nelle metà campo avversarie cercando la rete.
Protagonista ancora Binda al 27’, i suoi piedi trovano uno splendido tiro, provvidenziale in questo caso la parata del numero uno arsaghese che respinge in angolo.
La formazione di casa in questo primo parziale sta giocando alto e non manca di pressare gli avversari.
Al 39’ Lo Bello non c’entra di poco il goal del vantaggio, con una splendida azione che si conclude con un tocco di tacco che finisce di poco oltre i pali.
Ultima azione saliente di questo primo tempo che si conclude con 1 minuto di recupero.

ArsagheseSECONDO TEMPO – Pochi minuti dall’inizio della ripresa Palese prova la mezza rovesciata davanti alla porta senza riuscire a trovare le misure. Sono entrati in campo più aggressivi i ragazzi di mister Marsich. Lo Bello al 12’ lancia un rasoterra che rimbalza tra i guantoni del portiere finisce in angolo
Arriva il goal al 17’ per il Tre Valli firmato Binda: a causa di un retropassaggio sbagliato ne approfitta , si smarca e gonfia la rete.
Sembra essersi un po’ spenta l’Arsaghese e il nervosismo prevale. Il livello di gioco è calato e i falli sono aumentati in questo finale di gioco.
Tiro velleitario di Palese poco dopo la mezz’ora, tutto semplice per il portiere.
L’Arsaghese reclama un rigore per un fallo in area su Palese ma l’arbitro giudica tutto regolare. Al 37’ Tamborini in area trova un siluro di poco alto sulla traversa.
La squadra ospite tenta in ogni modo il pareggio ma sembra in balia del gioco avversario. Punizione guadagnata dall’Arsaghese al 40’ e battuta da Gandolfo, palla a giro distante dal palo. Paratona del portiere del Tre Valli al 45’ che prima su azione di Gandolfo, con uno slancio riesce a spazzare la palla, poi in una mischia in area fa un salvataggio sulla linea ed evita il peggio. Ultimi minuti concitanti, la squadra ospita cerca il tutto per tutto e alla fine Caimano trova il goal del pareggio tra la gioia dei suoi. Finisce così l’incontro.

I MIGLIORI IN CAMPO
Binda (Union Tre Valli) 7
– solido, inventa per i suoi e non si fa mai trovare impreparato.
Palese (Arsaghese) 6.5 – senza dubbio il migliore quest’oggi tra i suoi, buona prestazione, presente in ogni azione di rilievo.

I COMMENTI
Marsich (Arsaghese): “Ci abbiamo sempre creduto fino alla fine, prestazione non delle migliori. Dobbiamo affrontare le prossime partite in modo diverso. Il nostro obiettivo è mettere in campo diversi giovani e vogliamo salvarci”.
Vincenzi (Tre Valli): “Peccato, avevamo la partita sotto controllo. Ingenuità dei giovani e non si può non reagire a due minuti dalla fine. Guardiamo alle prossime partite sempre giocando fino alla fine”.

IL TABELLINO
Union Tre Valli – Arsaghese 1-1
(0 -0)
Union Tre Valli:
Zullo 6.5, Trizio 7 (dal st 39’ Martini) , De Maddalena 6, Coppola 6.5, Gilardi 6.5, Grosset 6.5 (dal st 26’ Touili), Borella 6, Pastorelli E. 6.5, Binda 7, Londino 6.5, Frigeri 6.5 (dal st 12’ Pastorelli N. 6) A disposizione: Aiello, Benedetto, Martini, Roca, Touili, Harabi, Pastorelli Allenatore: Vincenzi
Arsaghese: Franishta 6.5, Bernasconi 6.5 (dal st 29’ Guidali), Castoldi 6, Carnaghi 6, Ricci 6, Caprioli 6 (dal st 37’ Caimano), Fontana 6, Lo Bello 6.5 (dal st 43’ Pedrocchi), Gueye 6 (dal st 26’ Tamborini), Gandolfo 6.5, Palese 6.5 A disposizione: Cosentino, Agrini, Marchioni, Tamborini, Guidali, Nanni, Pedrocchi, Diakhate, Caimano Allenatore: Marsich
Arbitro: Chieriello
Marcatori: st: 17’ Binda (U), 49’ Caimano (A)
Note: Giornata serena, terreno in buone condizioni, spettatori 40 circa. Ammoniti: st: 20’ Lo Bello (A), 28’ Borella (U), 30’ Coppola (U), 39’ Martini (U) Angoli: 2-4 Recupero: 1’+4’

Inviata Roberta Sgarriglia

RISULTATI E CLASSIFICA

Le altre partite

Valceresio – Luino Maccagno 2-1 (1-0)
Valceresio: 
Dicara, Di Carluccio, Dell’Orto, Iori, Soave, Giardino, Robustellini, Bosio, Ponti, Piccinotti, Coccioli. A disposizione: Valvassori, Rania, Barozzi, Cinieri, Rigoli, Premoli, Ambrosoli, Ndzie, Carini. Allenatore: D’Onofrio
Luino: Braccio, Parietti, Testa, Dozzio, Iozzino, Arioli, Mehdi, Granai, Lucanzo, Tansini, Parravicini. A disposizione: Passera, Ghelfi, Bianchi, Silipo, Matranga, Cracas, Righetto, Scaglioni. Allenatore: Granai
Arbitro: Susini di Saronno
Marcatori: pt: 15′ Bosio (V); st: 15′ Dozzio (L), 43′ Piccinotti (V)
Torna a vincere la Valceresio e lo fa quasi in extremis ringraziando il suo numero dieci.
La gara la sblocca Bosio che riceve al limite da Piccinotti carica il tiro e spedisce la sfera sul palo lungo. 1 a 0.
Il Luino Maccagno però come ha spesso dimostrato non molla ed esattamente un tempo dopo pareggia i conti con Dozzio che sfrutta un liscio di Ndiezie, si presenta davanti a Dicara e lo trafigge. 1 a 1. Ma a questo punto la reazione dei padroni di casa è veemente, il gol vittoria arriva solo al 43′. Buona gestione in area di Ambrosoli che riceve, stoppa e smista per Piccinotti, il numero dieci non ci pensa due volte, calcia ad incrociare, e riporta i suoi sul 2 a 1 regalando così tre punti preziosi in chiave playoff.

Amici dello Sport – Brebbia 3-0 (2-0)
Amici dello Sport
: Heinzl, Tirelli, Vacirca, Turconi, Panarese, Oldani, Macchi, Azimonti, Berton, Agrello, Cavaleri. A disposizione: Ferni, Castiglioni L, Oprandi, Castiglioni F, Bolognini, Alessi, Iorfida, Negri, Nardone. Allenatore: Cau
Brebbia: Oltolini, Ventura, Marchesotti, Lombardo, Frattini, Galbignani, Squizzato, Ruffo, Cizzico, Mirabella, Reggiori. A disposizione: Mattioni, Traorè, Stefanelli, Milano. Allenatore: Pizzuti
Arbitro: Ambrosanio di Monza
Marcatori: pt: 3′ Oldani (A), 43′ Berton (A); st: 33′ Alessi (A)
Tris Cas e la capolista va.
La gara si mette subito in discesa per i padroni di casa che al 3′ gol la sbloccano con l’incornata di Oldani su sponda di Berton dopo un corner. Per il raddoppio bisogna attendere il 43′ del primo tempo quanto il tiro da fuori di Agrello viene respinto da Oltolini, sulla ribattuta il più lesto è Berton che concede il tapin vincente.
Nella ripresa spazio anche alla rete di Alessi. Al 33′ l’attaccante viene rifornito ancora da uno scatenato Berton, il neoentrato da dentro l’area non sbaglia e fa scorrere i titoli di coda.

Folgore Legnano – Cantello Belfortese 2-1 (2-0)
Folgore Legnano: Bertuola, Panozzo, Gagliardi, Ristori, Monti, Cattaneo, Brun (dal 34′ st Chiodini), Russo, Gazzardi, Bertola (dal 42′ st Scandroglio), Moretta.A disposizione: Colombo, Ciocia, Maggio, Corizzo, Scandroglio, Giglio, Chiodini.Allenatore: Colombo
Cantello Belfortese: Boschini, Di Bari (dal 42′ st Adamo), Ossola, Da Pos, Pantelis, Arena Y., Bianchi (dal 30′ st Veronesi), Italiano, Giacopinelli (dal 22′ st Fontana), Markaj (dal 35′ st Martini), Motta. A disposizione:Pucci, Adamo, Mariano, Calemme, Candiloro, Veronesi, Martini, Fontana. Allenatore: Criscimanni
Arbitro: Frigerio di Como
Marcatori: pt: 19′ Gazzardi (F), 39′ aut. Di Bari (C); st: 36′ Italiano (C)
Passa la Folgore e non senza qualche grattacapo visto che il Cantello Belfortese ha saputo reagire nonostante lo svantaggio e regalare soprattutto un secondo tempo di grande intensità.
La gara la sblocca Gazzardi al 19′ quando rifornito da Moretta raccoglie il lancio lungo e con il pallonetto beffa Boschini. Al 39′ è sfortunato Di Bari quando sul cross di Panozzo si vede carambolare la palla sulla gamba e beffare il suo stesso portiere. Si va al riposo sul +2 Folgore anche grazie alla paratona all’incrocio dei pali di Bertuola sulla punizione di Italiano.
Nella ripresa gli ospiti cercano di ribaltare la situazione. Ci prova Giacopinelli ma ancora una volta il numero uno di casa si supera e dice di no. Non può nulla, però, sulla spizzicata da corner di Italiano che vale il 2 a 1. Il forcing del Cantello è veemente ma non trova sbocchi e al triplice fischio il risultato è di 2 a 1.

Antoniana – Ispra 0-0 (0-0)
Antoniana
: Melchiorre, Venturelli, Muggeri, Zaroli, Negri, Ranieri, Corbetta, Venturelli, Mileo, Maglio, Tirdea. A disposizione: Paroni, Maneggia, Ghislotti, Calabro, Ballarati, Milno. Allenatore: Pavone
Ispra: Sabatino, Pomi, Cerutti, Becerri, Magistri, Gaballo, Bouraya (dal 25′ pt Lamorte), Antonetti (dal 1′ st Sottocorna), Verde S. (dal 35′ st Della Marra), Golisciano, Ba.A disposizione: Tenti, Lamorte, Sottocorna, Della Marra, Camarate, Piras. Allenatore: Pasetti
Arbitro: Doronzo di Lomellina
Finisce 0 a 0 tra Antoniana ed Ispra in una gara ampiamente condizionata dal caldo che regala poche vere emozioni.
Se il primo tempo fa registrare davvero zero sussulti, nella ripresa un paio di chance sono sul mancino di Golisciano. Il numero dieci impatta sulla traversa, dopo deviazione di Melchiorre, un calcio da fermo, poi si vede respingere dalla difesa un’altra conclusione. Poco dopo è Ba a trovare solo corner in un’azione favorevole non riuscendo così a servire un ben appostato Sottocorna. L’Antoniana gestisce e alla fine si prende un punto sempre utile alla causa salvezza.

Aurora Cantalupo – SolbiateseInsubria 2-0 (1-0)
Aurora Cantalupo: Pansera, Pasotti (dal 17′ st Pasotti), Simone, Vernocchi, Banfi, Castelli, Luraghi (dal 25′ st Progress), Busatto (dal 30′ st Serighelli), Ruggeri (dal 35′ st El Atrouchi), D’Ascanio, Mencarelli (dal 15′ st Moretta). A disposizione: Spirito, Mpongui, Gilardengo, Progress, Serighelli, El Atrouchi, Villacis, Gioeli, Moretta.Allenatore: Senziani
SolbiateseInsubria:Policastro, Ferrenti, Cosenza, Bossi, Monticelli, Cafaro, Gobbato, Bellumore, Ana Petre, Ventura, Lo Giudice. A disposizione: Bottani, Castelli, Figliolia, Cerutti, Lo Presti, Accetta, Mattiuz, Libralon, Manfredi.Allenatore: Castiglioni
Arbitro:Bacarella di Gallarate
Marcatori:pt:20′ Ruggeri (A), st: 15′ Ruggeri (A)
Doppio Ruggeri ed anche l’Aurora si tiene stretta i sogni di gloria di una possibile vittoria finale.
Una rete per tempo valgono il 2 a 0 che castiga la SolbiateseInsubria.
Al 20′ è perfetta la manovra Mencarelli – D’Ascanio con quest’ultimo che con generosità non va alla conclusione ma rifornisce Ruggeri, abile a regalare il tapin che vale l’1 a 0.
Il secondo gol porta sempre la firma del capocannoniere del girone e succede al 15′ della ripresa con una deviazione vincente su cross di Simone. Nel mezzo c’è un buon calcio dei padroni di casa in una gara che alla fine spinge i ragazzi di Senziani a quota 49.

Tradate – San Marco 3-2 (3-0)
Tradate:Drago, Verna, Panuccio, Galluzzo D., Aresi, Akpolat, Re, Galluzzo M., Rossato, Moretti, Dama.A disposizione: Giugliano, Guerrini, Sala, Sava, Gaddour, Calderaro. Allenatore: Garantola
San Marco: Pitaro, Bellin, Landonio, Lambertini, Principato, Roncato, Migliore, Gallarati, Andreolli, Possoni, Vendemmiati. A disposizione: Polimeni, Vergari, Cortellaro, Primi, Gallo, Petenà, Carraro, Napolitano.Allenatore: Marchiorato
Arbitro: Mazza di Saronno
Marcatori: pt:2′ 20′ Dama (T), 40′ Galluzzo D. (T);st:20′ Carraro (S), 20′ Napolitano (S)
Cinque gol complissivi e tre punti che finiscono nelle tasche del Tradate.
Il primo tempo è di dominio locale, con Dama che la sblocca già al 2′ insaccando sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 20′ si ripete trovando il piattone vincente da dentro l’area. Il 3 a 0 lo firma al 40′ Galluzzo D. che di testa da corner non perdona.
Se nel primo tempo i bustocchi non scendono mai in campo, nella ripresa è tutta un’altra San Marco.
La reazione c’è e parte con il gol di Carraro che aggancia in area un lancio di Cortellaro e con un pallonetto batte Drago. Dieci minuti più tardi è la volta di Napolitano che da punizione (deviata dalla barriera) accorcia ulteriormente il distacco. Ora i Marchiorato boys ci credono e ci provano in ogni modo ma il la rimonta resta incompiuta.

In redazione Mariella Lamonica